HomePage
 
SCNews Itinerari Cucina Mediateca Souk Eventi Biblioteca Iscriviti alla nostra newsletter!
 
Itinerari in Europa  Italia  Europa  Mondo  Parchi  Musei curiosi  Nowboarding  Risorse  DisneylandNews
 
Ungheria: Budapest d'estate
Capitale delle vacanze per tutta la famiglia con tante attrazioni per grandi e piccini

Budapest, città di grande fascino sempre e per tutti, ha uno speciale riguardo anche per i suoi «piccoli turisti», cioè i bambini che, in vacanza con le loro famiglie nella capitale ungherese, vi trovano numerose occasioni di divertimento e svago.

Un ricco e diversificato itinerario di visita a Budapest, costruito su misura delle attese dei più piccoli, è quello che vogliamo proporvi qui, segnalandovi siti e attrazioni capaci di entusiasmare piccoli e grandi, facilmente raggiungibili con i mezzi pubblici. Zoo, Lunapark, Grande circo, Museo dei trasporti, Terme Szechenyi: è un trionfo di attrattive e di occasioni di svago il grande Parco civico vicino alla Piazza degli Eroi, dove grandi e piccoli trovano cento e più motivi di interesse e divertimento.

I TRENI DELL’UNGHERIA AL PARCO – Il Parco delle Ferrovie «Fusti», inaugurato nell´estate 2000 e unico nel suo genere in Europa, è un’esperienza indimenticabile per i bambini, dal momento che non si tratta solo di un museo statico: i piccoli visitatori, infatti, opportunamente accompagnati, possono addirittura provare a guidare le locomotive e per loro è previsto anche il rilascio dell’attestato di «macchinista onorario».

Il parco è stato realizzato su un’area dove nel 1911 sorsero i cosiddetti «locali di riscaldamento» delle Ferrovie Ungheresi; qui venivano infatti riscaldate le caldaie delle locomotive prima della partenza, e gli ambienti erano talmente grandi che potevano ospitare più di 200 locomotive contemporaneamente. Alla fine degli anni ´90, proprio in questo spazio si pensò di costruire un parco/museo dove esporre queste straordinarie e antiche locomotive, di cui ancor oggi si possono ammirare oltre 100 esemplari, perfettamente ristrutturati e funzionanti.

Il parco tematico narra la storia del treno in Ungheria, sotto vari aspetti: oltre a locomotive e carrozze, sono esposti anche attrezzi e oggetti legati al mondo ferroviario. Per raggiungere il parco ci si può servire anche di una navetta dalla stazione Nyugati (www.mavnosztalgia.hu).

LO ZOO – In mezzo ad alberi secolari si nasconde un tesoro unico della capitale, un mondo tutto da scoprire: è lo zoo di Budapest, uno dei più antichi del mondo (venne inaugurato nel 1866) che accoglie ogni anno un milione di visitatori, tra bambini e adulti.

I suoi caratteristici edifici in stile liberty, riccamente ornati, sono stati costruiti tra il 1909 e il 1912; tra i più riusciti, la coloratissima Casa degli Elefanti. In questa stupenda cornice architettonica, unica nel suo genere, un´area di 11 ettari (con ben 69 edifici) ospita e dà modo di ammirare da vicino animali indigeni ed esotici. Ad esempio, per la gioia dei più piccoli, sono stati realizzati una sorta di "asili” degli animali dove è possibile accarezzare i cuccioli di alcune specie, prenderli in braccio, giocarci, dar loro da mangiare.

E se dopo la visita si ha ancora voglia di giocare, ecco a disposizione una speciale ludoteca di 600 mq, realizzata rigorosamente con materiali naturali, dove un laghetto artificiale, un albero gigante da scalare e tante altre attrazioni fanno trascorrere ore liete a piccoli e meno piccoli (www.zoobudapest.com).

IL LUNAPARK – Situato nel Parco civico, proprio accanto allo zoo, il Lunapark dispone di molti giochi, appassionanti e coinvolgenti, per bambini e ragazzi, che qui hanno modo di mettere alla prova la loro bravura e coraggio (www.vidampark.hu).

La struttura è fissa, aperta tutto l´anno, e vi si possono ammirare tante curiose attrazioni risalenti agli inizi del Novecento, come ad esempio le montagne russe di legno e il trenino degli orrori. Il padiglione del Carosello, premiato con il premio Europa Nostra nel 1997, risale al 1906: la sua stessa struttura, in legno e stile neorococò, è una vera rarità, con cavalli a dondolo e carrozze su un podio rotante.

IL GRAN CIRCO – A due passi dal Lunapark si trova anche il Gran Circo di Budapest: oltre a esibizioni di artisti ungheresi, mette in programma spettacoli di acrobati internazionali e di animali ammaestrati (www.maciva.hu).

IL MUSEO DEI TRASPORTI – E’ un´altra delle attrattive del Parco civico. Fondato nel 1896, il museo espone una ricca collezione di modelli ferroviari (molti dei quali di fine Ottocento), nautici e aeronautici, nonché di auto, moto e biciclette d´epoca. In totale vi sono conservati circa 17.000 oggetti da esposizione, mentre l’archivio custodisce ben 190.000 pezzi, oltre ai 110.000 documenti della biblioteca e alla ricca raccolta di negativi fotografici. Tra le mostre permanenti del Museo, di particolare rilievo è quella che riguarda le automobili: tra i vari modelli in esposizione, il più antico è un autoveicolo Peugeot delle Poste, fabbricato nel 1898.

Fanno parte della raccolta anche vari pezzi collocati all’aperto o in altra sede, come ad esempio il battello-museo Kossuth, dove si possono ripercorrere episodi di rilievo della storia della navigazione ungherese. Vicino al Museo dei Trasporti, nel Petofi Csarnok di Budapest, si trova poi la mostra stabile di aeronautica e cosmonautica. A Szentendre (20 km a nord di Budapest), infine, sono stati raccolti in un piccolo museo vari reperti riguardanti il trasporto locale, mentre a Parad, località dell’Ungheria settentrionale, il locale Museo dei carri attira numerosi visitatori. Indirizzo: Varosligeti korut 11 M1 fermata Hosok tere

LE TERME SZECHENYI – I bagni termali esercitano sempre un grande fascino e l´Ungheria ne è notoriamente ricca. Le Terme Széchenyi, immerse nel Parco Civico di Budapest, sono tra le più grandi d’Europa, vero spasso fatto di frescura, gioco, relax. E se per le famiglie italiane la parola «vacanze» significa spesso mare, l’Ungheria, che come si sa non ha il mare, saprà però assicurare a piccoli e grandi, con il suo straordinario patrimonio di acque termali, di piscine immerse nel verde e di modernissimi acquapark, un altrettanto grande divertimento e relax (www.spasbudapest.com).

IL TRENO DEI BAMBINI – Insieme al Parco delle Ferrovie «Fusti» a Pest, un’attrazione assolutamente originale che farà sicuramente felici i piccoli è il Treno dei Bambini nella zona di Buda (il suo capolinea Hüvösvölgy è facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici, dalla fermata della metropolitana M2 Moszkva tér - tram n° 56, www.gyermekvasut.hu).

Oltre al paesaggio collinare dominato da una da fitta vegetazione, dove si snodano i binari di questa singolare Ferrovia, grande motivo di attrazione è il fatto che su questi treni il servizio, sotto la costante e attenta supervisione degli adulti, viene operato da ragazzi in età compresa tra 10 e 14 anni. Binari a scartamento ridotto (760 mm) e carrozze aperte sfilano lungo un panoramico itinerario di 11,1 km percorso in circa 50 minuti, con un dislivello tra i due capolinea (Széchenyi hegy e Hüvösvölgy) di 235 metri.

Nel corso del viaggio si toccano i punti più belli delle colline che fanno corona a Buda: il János-hegy, cioè il punto più alto della città (527 m); il Belvedere Erzsébet, così chiamato in onore della regina Sissi; nei pressi della fermata Szépjuhaszné, i ruderi dell´antico monastero dei Paolini, di epoca medievale. Al capolinea Hüvösvölgy, si trova il museo della Ferrovia dei Bambini, dove sono esposti oggetti e immagini della storia del trenino.

FIABE E GIOCHI NEL VERDE – Un grande parco verde con suggestive ricostruzioni dei diversi paesaggi delle regioni ungheresi e giochi interattivi per bambini. È il grande Parco Millenario, eccellente esempio di recupero di un’area industriale dismessa (vi sorgeva la storica fabbrica Ganz) oggi trasformata in elegante e tranquilla zona verde nel pieno centro di Buda (www.millenaris.hu).

Accanto ad alcune strutture particolarmente rappresentative, conservate nelle loro condizioni originarie quali monumenti di archeologia industriale, ingenti lavori di bonifica hanno condotto alla realizzazione di un grande parco verde, con speciali microaree allestite in modo da rappresentare i diversi paesaggi delle regioni ungheresi. A permanente supporto di questa impresa, oltre 400 alberi e un laghetto di 3.000 mq, insieme a inattese – ma sicuramente originali – coltivazioni tipiche, come ad esempio un piccolo vigneto, un campo di grano, alberi di melo al posto delle abituali piante puramente decorative. In un angolo del parco, poi, è stata realizzata anche un’originale area giochi interattiva per bambini: filo conduttore dell’allestimento è una fiaba popolare ungherese, narrata mediante coloratissimi impianti da gioco realizzati artigianalmente e con materiali rigorosamente naturali, dove i bambini possono provare e toccare tutto, arrampicarsi, entrare e uscire a loro piacimento.

In uno dei vecchi edifici della fabbrica, opportunamente ristrutturato, è stato invece allestito uno spazio creativo per bambini, adattabile ai vari tipi di eventi che vi si organizzano. Nel parco si trova anche il Palazzo delle Meraviglie, singolare parco per giochi scientifici interattivi, con un centinaio di giochi di grande effetto. Inaugurato nel 1997 è uno dei musei scientifici e interattivi più importanti dell´Europa Centrale. Dotato di giochi interattivi, esposizioni dimostrative, grandi schermi, puzzle ottici e labirinti, costituisce il luogo migliore per insegnare a bambini e ragazzi (dai 3 anni in su) quanto siano interessanti il mondo e la natura.

IL LABIRINTO DEL CASTELLO – Un’antica rete di grotte e cunicoli sotterranei, a circa 16 metri di profondità, che esercita sempre grande attrazione su piccoli e grandi: é il Labirinto del Quartiere del Castello, reticolo di collegamenti sotterranei nella zona vecchia di Buda, che i visitatori possono percorrere provvisti di lanterne, tra musiche d’atmosfera e suoni d’ambiente.

Ristrutturato nel 1997, comprende una sezione di origine addirittura paleolitica, una di interesse specificamente speleologico e una storica con statue in cera raffiguranti vari personaggi, per un singolare viaggio nella preistoria e nella storia ungherese.

Per giungere all´ingresso si può scegliere un caratteristico mezzo di trasporto, ossia la funicolare: lunga quasi 100 metri e con un´inclinazione del 48%, venne inaugurata nel 1870, quando fungeva da mezzo di trasporto a basso costo per gli impiegati del quartiere del Castello. L´attuale impianto è elettrico (mentre l´originale era a vapore) e opera mediante cavi di acciaio che muovono simultaneamente, in opposta direzione, due vetture. La partenza è dai piedi della collina del Castello di Buda, in piazza Clark Adam ter, Ponte delle Catene (www.labirintus.com).

TRA GIUNGLE E PIOGGIE TROPICALI – Il Tropicarium è un autentico paradiso di animali al coperto, l´unico d´Ungheria, dedicato a quanti amano il mondo delle acque e delle giungle.

Con i suoi 3 mila metri quadrati di superficie, ospita ben 400 specie di animali e 100 tipi diversi di piante, provenienti soprattutto dal Mar Rosso, dal Mar dei Caraibi e dall´Oceano Indiano. Attrazione principale è l´acquario con gli squali, mentre ogni mezz´ora ha luogo una spettacolare riproduzione (della durata di 2 minuti) della pioggia tropicale (www.tropicarium.hu).

 







 

Biblioteca di viaggio

Budapest
Un autore esperto che conosce Budapest da 25 anni e ha trascorso 45 giorni in città per le sue ricerche Un capitolo a colori dedicato ai "must" della capitale ungherese: bagni termali dove rilassarsi, romantici ponti e invitanti specialità gastronomiche, un capitolo a colori sulla spettacolare architettura art nouveau della città e sulle gemme nascoste, a mollo nei Bagni Rudas

Ungheria
Lasciatevi ipnotizzare dalla cultura di Budapest e ascoltate quale ricca storia fluisce tra le sponde del Danubio. Dedicatevi alle escursioni sulle colline ricoperte di rigogliose e incontaminate foreste, per poi concedervi piacevoli bagni nelle acque termali. Scoprite l'incanto dei monasteri millenari, e assaggiate i corposi vini rossi che provengono dalle cantine delle città medievali.

Ungheria
La guida comprende fotografie, illustrazioni e cartine da consultare; una sezione dedicata ai sapori dell'Ungheria con l'elenco dei prodotti locali e dei piatti tipici; sezioni e piantine dei principali luoghi d'interesse; un'ampia selezione di alberghi, ristoranti, attrazioni e festival città per città; sport e attività all'aperto; strade panoramiche e tour regionali.

 

 

Questo itinerario è stato proposto dallo Staff
HomePage