HomePage
 
SCNews Itinerari Cucina Mediateca Souk Eventi Biblioteca Iscriviti alla nostra newsletter!
 
Itinerari in Italia  Italia  Europa  Mondo  Parchi  Musei curiosi  Nowboarding  Risorse  DisneylandNews
 
Imola: un Carnevale... ecologico
Siamo in Emilia Romagna e precisamente ad Imola, in provincia di Bologna, una delle capitali mondiali della Formula 1...

 

"IL -CARNEVALE DEI FANTAVEICOLI- DI IMOLA L'UNICO CARNEVALE IN ITALIA CHE UNISCE IL DIVERTIMENTO, LA FANTASIA E LA CREATIVITÀ CON IL RISPETTO DELL'AMBIENTE"

Così si presenta uno dei più originali carnevali italiani, quello "ecologico". Siamo in Emilia Romagna e precisamente ad Imola, in provincia di Bologna, una delle capitali mondiali della Formula 1, la patria dei motori. Qui tutto è sprint, rombante, e non mi stupirei se anche i cittadini avessero ruote al posto delle gambe, marmitte per stomaco, carburatori come cuore, cilindri e bielle in testa, e nelle vene scorresse super o diesel...

Eppure...
... Eppure, al "Carnevale dei Fantaveicoli" gli unici ad andare a benzina sono... gli accendini, e... tutto si muove, solo che l'unico motore consentito è quello che deriva dal "motore, o cavallo, di Sant'Antonio": i piedi!
E' di scena la fantasia, la creatività, l'originalità, un pizzico di follia che insaporisce l'allegria carnevalesca e tanta voglia di divertirsi nel modo più originale e stravagante possibile!

Fantaveivoli o veicoli pazzi? Difficile stabilirlo, in fondo tra fantasia e pazzia spesso esiste un sottile velo. Spesso si amalgamano, creando genialità... costruttiva: grandi geni!

Protagonista assoluto del Carnevale di Imola il Fantaveicolo è una derivazione ecologica del tradizionale carro allegorico. Si tratta di mezzi opportunamente adattati allo spirito goliardico, alle tradizioni trasgressive del Carnevale: veicoli e mezzi originali, strani, inconsueti, bizzarri, stravaganti ed ingegnosi. Possono essere alti, bassi, lunghi e con una, due o più ruote; possono essere condotti da una persona singola o da un gruppo di persone; possono essere pezzi unici o rielaborazioni di biciclette, carriole, carri e carrozze, o costruiti con mezzi d'uso comune già esistenti. Per costruirli non ci sono regole, né limite alla fantasia, l'unica condizione è che non vengano utilizzati combustibili inquinanti (benzina, gasolio, ecc.), quindi devono essere mossi a trazione umana, a spinta, a pedali, a vela, a traino, ad elica. Quelli dotati di motore, devono essere rigorosamente con combustibile "ad emissione zero" (ovvero ad energia elettrica, ad aria compressa, ad idrogeno, pannelli solari, ecc.).

Il massimo "momento di rombo"... se così si può dire per restare in tema con la città dei motori, è costituito dalla Grande Sfilata a cui partecipano partendo dall'Area Lungofiume, adiacente all'ingresso principale all'Autodromo e percorrendo il viale centrale sino all'arrivo nel Centro Storico, accompagnati da momenti vari d'animazione e di spettacolo con i vari gruppi che animano piazze e strade: majorettes, bande musicali, gruppi teatrali e mascherati, figuranti sui trampoli, e tante altre attrazioni che creano un'autentica e coinvolgente festa carnevalesca.

Nel centro storico il "tema gastronomico" è abbinato con le degustare dei tipici dolci romagnoli accompagnati da vin brulè.

Lo scopo di questo appuntamento è di offrire uno spettacolo in cui sono protagonisti veicoli originali, fantastici, ingegnosi, e di unire in una grande festa di colori, attraverso la loro partecipazione, inventori "stravaganti e un pò burloni", scuole, famiglie, compagnie e appassionati provenienti da tutte le regioni italiane, per dare vita ad una kermesse insolita e spettacolare.

La manifestazione, oltre agli aspetti fantasmagorici e divertenti, porta in risalto le capacità tecniche, l'inventiva e l'ingegnosità di appassionati della meccanica, la ricerca e le innovazioni nel campo del risparmio energetico, il reimpiego utile e creativo del materiale di recupero. Oltre a sfilare al Carnevale imolese i fantaveicoli "più premiati ed originali" partecipano ad altre sfilate italiane tra cui quello di Torino.

Dal 2004 il Carnevale di Imola è gemellato con una storica manifestazione californiana che vede sempre protagonisti veicoli stravaganti, pazzi ed ecologici: si tratta della Kinetic Sculpture Race che dagli anni settanta si svolge nella cittadina americana di Ferndale.

Oltre alla sfilata dell'ultima domenica di carnevale, a febbraio, altri appuntamenti compongono il lungo e nutrito programma del carnevale imolese: nel pomeriggio del martedì grasso, si svolgerà nel centro storico il "Carnevale dei bambini e dei ragazzi".
Per tutto il periodo sono previsti spettacoli e laboratori vari, balli con musica disco-rock e popolare, concorso fotografico e una mostra dedicata ai dolci italiani tipici del carnevale.

L'iscrizione al Concorso Fantaveivoli è gratuita e può essere fatta utilizzando l'apposita scheda di iscrizione reperibile nel sito www.carnevalefantaveicoli.it da spedire via posta a: Comune di Imola - Progetto Giovani - Via Mazzini, 4 - 40026 Imola - BO, via fax al n. 0542/602348 o via e-mail a: [email protected]

Per eventuali ulteriori informazioni si può telefonare al n. 0542/602300 o consultare il sito. In caso di maltempo tutto il programma domenicale verrà rinviato alla domenica successiva.
L'ingresso alla sfilata e a tutti gli appuntamenti è gratuito. Il programma completo è consultabile al sito: www.carnevalefantaveicoli.it.

Imola c'invita con il suo Carnevale dei Fantaveicoli, dove umorismo e ironia danno vita ai marchingegni fantasiosi e colorati, che per un giorno transiteranno lungo le vie cittadine per trasformarla in una festa di colori e creatività... ai margini della pista su cui sfrecciano i mitici rossi bolidi di Maranello.

Non incontreremo Schumacher al "manubrio" di una barca a vela con ruote, né Barrichello su un'eolica carrozzella, o Trulli e Montoya a spingere sui pedali di un'automobilina e Alonso al volante di un'autoseggiola a pannello solare, ma incontreremo tanti amici e tanta allegria, come promettono gli organizzatori della città di Imola: una che di ruote se n'intende...

 

Attendere prego!





Gardaland Disneyland Paris
Leolandia Coupon

 

Biblioteca di viaggio

Emilia Romagna misteriosa
Una guida anomala fatta di racconti sorprendenti dedicata a una terra dove le leggende sono storie che devono ancora essere raccontate.

Castelli, dimore storiche e rocche dell'Emilia Romagna
Molti ignorano che tali gioielli sono a portata di mano, anzi di weekend. Questo volume della serie "Emilia Romagna Decor" guida il lettore attraverso castelli, dimore storiche e rocche in territori dove la Storia ha scritto pagine memorabili

101 cose da fare a Bologna almeno una volta nella vita
Città a misura d'uomo, Bologna è considerata un posto dove si sta bene per il buon cibo e la cortesia degli abitanti. I portici che l'hanno resa famosa sembrano nascondere la bellezza delle sue opere d'arte e la ricchezza dei suoi palazzi. Ma Bologna è una città da intenditori...

La Romagna
Domenica Dove offre ai turisti, attraverso schede informative, una panoramica delle spiagge e dei divertimenti, dei bagni più "in", e dei tanti eventi mondani che qui si ripetono ritualmente con l'arrivo della bella stagione

Ricette de La Vecchia Scuola Bolognese
200 pagine di ricette, ingredienti e foto, con spiegazioni passo passo, e i consigli personali di Alessandra Spisni

Biblioteca di viaggio dei bambini

Emilia Romagna
La collana propone ai giovani "viaggiatori" itinerari turistici alla scoperta delle 20 regioni italiane con approfondimenti storico-artistici, naturalistici ed economici

Fiabe dell'Emilia Romagna
Lella Gandini, Roberto Piumini e Anna Curti introducono personaggi favolosi, che con astuzia e ingegno riescono a sconfiggere le avversità e conquistare un futuro sereno.

Questo itinerario è stato proposto da Alexander Màscàl
HomePage