HomePage
 
SCNews Itinerari Cucina Mediateca Souk Eventi Biblioteca Iscriviti alla nostra newsletter!
 
Itinerari in Italia  Italia  Europa  Mondo  Parchi  Musei curiosi  Nowboarding  Risorse  DisneylandNews
 
Un itinerario nelle colline moreniche
In bicicletta, a cavallo o in moto... i consigli dell'associazione Strada dei Vini e dei Sapori di Mantova

A sud del Garda, in territorio mantovano, a pochissimi chilometri dalla riviera, ci sono le verdi colline originate dai depositi del ghiacciaio che in epoche lontanissime ha formato il lago.

Fra questi dolci rilievi collinari, non ancora scoperti dal turismo di massa, si nascondono autentici tesori d´arte e di storia. Ma questo è anche il regno della buona tavola tradizionale mantovana proposta da ristoranti e trattorie nelle quali vale davvero la pena sostare.

La visita all´Alto Mantovano può partire da Peschiera del Garda, da dove ci si dirige rapidamente verso Ponti sul Mincio, il paese della provincia di Mantova più vicino al Garda. La località conserva i resti del castello scaligero. Risalgono al Cinquecento sia la chiesa parrocchiale che l´oratorio di San Nicolò, poco fuori dell´abitato.

Lasciata Ponti, si arriva a Monzambano, altra località contrassegnata dai resti di un castello degli Scaligeri. La chiesa parrocchiale settecentesca conserva tele del Cignaroli e dell´Ugolini.

Da Monzambano ci si dirige poi verso Volta Mantovana, il cui castello, sorto prima del Mille, ha raggiunto il suo assetto definitivo, tuttora identificabile, attorno al Quattrocento. Volta vanta anche magnifiche ville: una di queste, villa Venier, è proprio dentro le mura del castello. In centro al paese spicca il cinquecentesco palazzo Gonzaga-Guerrieri-Cavriani, ora sede municipale, contrassegnato da tre alti comignoli: conserva affreschi e soffitti lignei di pregevole fattura. Nel piazzale antistante ci sono le ex scuderie, che ospitano mostre e concerti. Nella chiesa parrocchiale si ammirano la pala dell´altar maggiore del Rotari e un´Assunzione attribuita al Guercino.

Scendendo verso sud, la strada conduce a Goito, dove il monumento al bersagliere, in fianco al ponte sul Mincio, ricorda la battaglia del 1848. Dell´antico castello resta traccia nell´imponente torrione medievale. La folta vegetazione che doveva contraddistinguere questo territorio in epoche antiche è tuttora testimoniata nel parco delle Bertone, in passato proprietà dei conti d´Arco ed ora gestito da una Fondazione.

Da Goito si fa ritorno verso l´area più vicina al Garda dirigendosi a Castiglione delle Stiviere, la città di San Luigi Gonzaga, figlio del marchese, signore di questo territorio. A San Luigi è dedicato un santuario costruito nel 1608: conserva numerose opere pittoriche (tele del Guercino e del Balestra), d´intarsio e d´oreficeria L´adiacente ex collegio dei Gesuiti è ora sede municipale.

Il museo Aloisiano, ricco di memorie di San Luigi e della sua illustre famiglia, è ospitato nel Collegio delle Vergini di Gesù: l´edificio, dal considerevole valore storico e artistico, conserva dipinti, mobili antichi, libri, reliquiari e una notevole collezione di stoviglie di peltro. Poco lontano c´è il duomo settecentesco, con opere pittoriche di pregio. Interessante è anche la visita a palazzo Triulzi-Longhi, sede del Museo internazionale della Croce Rossa, inaugurato nel 1959, esattamente cent´anni dopo che Henry Dunant aveva avuto proprio qui a Castiglione l´idea di far nascere quella che sarebbe presto diventata la più grande istituzione di diritto umanitario del mondo.

Da Castiglione ci si dirige verso Solferino. Da visitare il complesso monumentale composto dall´ossario, che custodisce i resti dei settemila caduti della battaglia del 1859, dalla Rocca (notevole il panorama) e dal museo risorgimentale (in mostra armi e uniformi) e vari cimeli.

Da Solferino si passa poi a Cavriana, le cui antiche origini sono testimoniate nel museo archeologico ospitato nella villa Mirra-Siliprandi: nelle otto sale sono esposti reperti d´epoca preistorica, romana e rinascimentale provenienti dalla zona. La visita al museo si conclude nella stanza che ospitò Napoleone III: è stata ricomposta quasi interamente con gli arredi originali. Da vedere anche la parrocchiale settecentesca e la pieve romanica.

La visita alle colline moreniche dell´Alto Mantovano non può che concludersi con una sosta in un angolo incantato: Castellaro Lagusello (siamo nuovamente nel territorio comunale di Monzambano). Il paesello prende il nome da un castello duecentesco che si specchia nelle acque di un minuscolo, affascinante laghetto. Si entra nel borgo attraverso l´antico ponte levatoio, sotto una torre quadrata. Oltrepassata la chiesa parrocchiale barocca, si giunge al castello-palazzo Tacoli.

Per la sua bellezza e la notevole importanza naturalistica, quest´area è stata protetta come riserva naturale.

Per maggiori informazioni: www.mantovastradaviniesapori.it

 

Attendere prego!





Gardaland Disneyland Paris
Leolandia Coupon

 

Biblioteca di viaggio

Nord Italia. La regione dei laghi
Itinerari suggestivi e proposte selezionate con cura per pianificare il vostro viaggio perfetto. Feste, eventi e attività per immergervi nello spirito della regione.

Lombardia
Dalle Alpi al Po, un lungo e appassionante viaggio: tra montagne innevate e verdi pianure, tra moderne architetture e antiche cascine, tra vivaci città e fertili campagne, le plurime bellezze di una regione tra le più estese e ricche di affascinanti contrasti.

101 luoghi più romantici di Milano dove innamorarsi per tutta la vita
Milano romantica? Secondo molti no. È opinione comune che sia grigia, fredda, inospitale; il luogo in assoluto meno adatto per far nascere un amore. Eppure anche a Milano ci si innamora ogni giorno; forse in luoghi non scontati...

Valtellina
Le piramidi di Postalesio sono pinnacoli e creste terrose, alte colonne sormontate da un grosso masso legate a leggende locali che le associano all'opera di fate, folletti, sortilegi e magie.

Bergamo
La guida contiene: piantine e spaccati che permettono di visitare in modo autonomo le principali attrattive della città, uno stradario dettagliato e informazioni sui trasporti per spostarsi in città.

Mantova e Sabbioneta
Le committenze della famiglia Gonzaga portarono a Mantova, città romana che conobbe un forte sviluppo in epoca medievale, all'edificazione di due capolavori dell'architettura cinquecentesca come Palazzo Ducale e Palazzo Te mirabilmente affrescati da artisti come Mantegna e Giulio Romano.

La spesa in cascina. Gli indirizzi per mangiare sano e risparmiare in Lombardia
C'è un modo nuovo e antico di acquistare formaggi, salumi, carni, frutta e verdura: comperarli direttamente da chi li produce.

101 cose da fare a Milano con il tuo bambino
Anche nella capitale meneghina le mamme e i papa più volenterosi hanno solo l'imbarazzo della scelta per trascorrere giornate divertenti e piene di brio.

Biblioteca di viaggio dei bambini

Lombardia. La bella Madonnina
La Lombardia è terra importantissima e grande, sia per il passato storico, che per la cultura e suoi monumenti, ma ciò che più incanta sono le sue valli e la pianura Padana, nonché le vie di acqua presenti. .

La piccola vedetta lombarda
Torna uno dei racconti più famosi e belli di Cuore, uno dei libri simbolo dell'Unità d'Italia. È la storia di un ragazzino che durante il Risorgimento incontra una compagnia dì soldati italiani.

La città di Milano
Da piazza del Duomo al Teatro alla Scala, dal Cenacolo ai navigli, in tram o sfrecciando con la bici. Una gita alla scoperta dei tesori di Milano, accompagnati da due guide molto molto speciali: la Madonnina e il suo mostriciattolo preferito.

Questo itinerario è stato proposto dallo Staff
HomePage