HomePage
 
SCNews Itinerari Cucina Mediateca Souk Eventi Biblioteca Iscriviti alla nostra newsletter!
 
Itinerari in Italia  Italia  Europa  Mondo  Parchi  Musei curiosi  Nowboarding  Risorse  DisneylandNews
 
Sulmona, tra confetti colorati
Tra vetrine colorate di meravigliosi confetti... ( qui un altro itinerario a Sulmona, non solo confetti)
Composizione con i confettiMuseo del confettoconfetti a forma di fiore

Sulmona: qui nacque Publio Ovidio Nasone (43 a.C.- 16 d.C.), poeta latino, che scrisse, tra l'altro, quella frase che ora attraversa lo stemma rosso di Sulmona: S.M.P.E. = "SULMO MIHI PATRIA EST" (Sulmona è la mia patria).
Ma la gloria più evidente di Sulmona sono certamente i confetti.
I confetti di Sulmona si distinguono da quelli prodotti altrove per la particolare lavorazione. Il cuore del confetto - mandorla, cioccolato o cannella - viene avvolto nello zucchero che può essere anche colorato, secondo l'occasione: nascita, matrimonio, laurea, ecc. Sembra quasi un'esagerazione, ma esistono più di 50 tipi di confetti per festeggiare le varie ricorrenze.

Obbligatorio una visita al Museo d'Arte e Tecnologia del Confetto. I CONFETTI hanno origini antichissime. Presso i Romani era infatti in uso festeggiare con essi le nascite e i matrimoni, come testimoniano la famiglia dei Fabi (447 a.C.) ed Apico, amico dell'Imperatore Tiberio (14-37 d.C.); in epoche meno lontane li troviamo nominati in una novella di Boccaccio e in un sonetto di Folgore di S. Giminiano (XIV Secolo).

La la fabbricazione dei confetti, intesa secondo il criterio odierno, si iniziò a Sulmona nel XV Secolo, come è provato da alcuni documenti del 1492-1493 e degli anni successivi, che si trovano presso l'Archivio del Comune.

Un'altra priorità di Sulmona è la lavorazione artistica dei confetti che ebbe origine pure nel XV secolo presso il Monastero di S.Chiara e che permette di utilizzare i confetti (legati con fili di seta) per la preparazione di fiori, grappoli, spighe, rosari, cestini. I Confetti di Sulmona si sono affermati nel tempo sino a conquistare i mercati di tutto il mondo, per la loro particolare bontà dovuta alla purezza dello scriroppo di zucchero, ai vari sapori e alle diverse forme.

 

Attendere prego!





Gardaland Disneyland Paris
Leolandia Coupon

 

Biblioteca di viaggio

101 cose da fare in Abruzzo almeno una volta nella vita
Mura megalitiche o castelli, borghi antichi o fratturi mediterranei: il passato riaffiora ovunque in storie di saraceni e paladini, donne speciali e miracoli inattesi, briganti e re in fuga... Eppure il postmoderno è nell'aria, e l'Abruzzo di oggi si scatena nella movida più trendy, tra Star Party e Street Party, festival del jazz, della danza e del cinema, aprendosi al futuro nella sua ferita ma immutata bellezza.

Abruzzo
Malgrado le recenti ferite l'Abruzzo è terra pulsante e viva, con un patrimonio unico di arte e storia, tradizioni e paesaggi. Questa nuova edizione propone un'accurata ricognizione del territorio in 7 itinerari che si dispiegano dall'Aquilano verso le altre tre province abbracciando il Gran Sasso, Maiella e il litorale adriatico. Se è vero che il centro storico del capoluogo giace, come uno scrigno, nascosto alla vista dai cantieri, la guida fotografa lo stato attuale della ricostruzione e segnala i luoghi che si sono già risollevati.

Abruzzo in otto itinerari
Un viaggio in una delle regioni più varie d'Italia. Otto itinerari per scoprire l'Abruzzo in automobile, in moto, in bicicletta o, per i più intraprendenti, a piedi. Dalle altissime montagne, ai 130 chilometri di costa, dai piatti prelibati ai vini rinomati, dai parchi alle testimonianze di antiche civiltà.

Biblioteca di viaggio dei bambini

Abruzzo. L'orso piedone
Nel parco d’Abruzzo abbiamo conosciuto l’orso bruno fatato, un bellissimo plantigrado con una luminosa pelliccia scura e bei piedoni, che ci ha intrattenuti narrandoci favole di questo territorio meraviglioso.

Voglio tornare a vivere nella mia casa. I bambini d'Abruzzo raccontano il terremoto
Questo libro è un reportage costruito con i temi e i disegni colorati dei bambini aquilani, per la prima volta raccolti su tutto il territorio del sisma, dai centri urbani alle comunità montane. Età di lettura: da 10 anni.

Questo itinerario è stato proposto dallo Staff
HomePage