HomePage
 
SCNews Itinerari Cucina Mediateca Souk Eventi Biblioteca Iscriviti alla nostra newsletter!
 
Itinerari nel Mondo  Italia  Europa  Mondo  Parchi  Musei curiosi  Nowboarding  Risorse  DisneylandNews
 

Memphis, Tennessee: Graceland e la musica in città

La mansion di Elvis Presley é la dimora ove visse dal 1957 fino alla sua morte, vent’anni dopo. Un po’ artificiale, divertente, intrigante e senza dubbio emozionale...

Graceland e Memphis

Graceland e Memphis

Graceland e Memphis

Graceland e Memphis

Graceland e Memphis

Graceland e Memphis

Graceland e Memphis

Graceland e Memphis

Graceland e Memphis

Graceland e Memphis

La mansion di Elvis Presley, Graceland, é la dimora ove visse dal 1957 fino alla sua morte, vent’anni dopo.

Un po’ artificiale, divertente, intrigante è senza dubbio emozionale. Ci sono candelabri di cristallo, tende di blu intenso e la leggendaria ‘Jungle Room’, con la parete a cascata, un soffitto con tappezzeria pelosa ed un divano di finta pelliccia.

Irriverente, Graceland va oltre il kitsch. Ha qualcosa a che fare con lo stuolo di fan che a migliaia vi giungono per ammirare l’ultimo posto ove riposa The King nel Meditation Garden, circondato dalle tombe della madre, padre e nonna paterna, Minnie Mae.

Ha anche qualcosa a che vedere con la grandiosità stessa di Elvis, un povero ragazzo del Mississippi che adottò la musica del profondo sud nero, il Black South, la mixò col White South e la traspose vocalmente tanto da far impazzire ragazzine e donne.

Iniziata la carriera, la promessa a sua madre e suo padre fu quella di comprare la casa più grande della città.

Graceland era il rifugio e la fuga di Elvis, un posto ove poteva rilassarsi in un’atmosfera che per lui era domestica.

Graceland divenne subito la mecca dei fan ed oggi é una della case maggiormente visitate negli USA. Perfettamente conservata, si visitano il salotto, la music room, la sala da pranzo, la cucina, la TV room, la sala del biliardo, la Jungle Room ed una camera da letto.

Inoltre nel terreno del complesso di quasi 13 ettari si trovano l’ufficio di Elvis, un edificio per il racquetball ed una sala di trofei decorata di dischi oro e platino, costumi di scena, chitarre, gioielli e ricordi.

Di fronte alla casa, attraversata la strada, c’è la collezione di moto e di automobili, inclusa la famosa Cadillac Fleetwood rosa del 1955 ed i due jet privati.

A soli 160 km a sudest di Memphis, veri e propri pellegrini possono visitare anche il luogo natale: una casetta semplice di due stanze a Tupelo, Mississippi, ove The King nacque l’8 Gennaio 1935.

 

Memphis

Memphis: basta guardarsi intorno ed ascoltare. La musica è dovunque, dai bar sulla Beale Street ai luoghi santificati dei sermoni gospel del Rev. Al Green’s Full Gospel Tabernacle.

Nel downtown, Beale Street pulsa di band musicali di blues e rock ogni pomeriggio e per tutta la notte.
I posti migliori sulla Beale sono il B.B. King’s Blues Club, dal nome dell’amato chitarrista che qui iniziò, ed il Rum Boogie Café/Mr. Handy’s Blues Hall, che ha una band eccezionale ed una splendida collezione di chitarre.

La musica gratuita s’ascolta nei padiglioni all’aperto sotto la statua di W. C. Handy, il leader della band di fine secolo scorso che con la registrazione nel 1912 del ‘Memphis Blues’ lanciò il blues a cultura popalare.
La casa storica di Handy, una capanna di legno rettangolare arredata con mobilia dei primo del ‘900, strumenti e spartiti musicali, é stata conservata quale museo su questa strada leggendaria, considerata il luogo di nascita del blues.

Vicino, l’Automatic Slim’s Tonga Club é un posto chic da cocktail ove s’ascolta occasionalmente musica dal vivo.

Lungo la Main Street, il Center for Southern Folklore, galleria d’arte folk eclettica con un gradevole coffee shop, propone cantautori conosciuti e musicisti d’ogni genere.

Ovunque in città si sentono le melodie di Elvis Costello o altri famosi artisti della musica all’Hi-Tone Café, vicino al Memphis College of Art; mentre il blues tranquillo con un sorso di birra venduta a quartini, attira anche un ballo al Wild Bill, un tipico ‘juke joint’ di periferia.

Ad un passo da Graceland c’é la “redenzione”: pressoché ogni domenica mattina con il soul singer pluripremiato nonché regolare uomo di fede Al Green, che predica e dirige battendo le mani dal suo pulpito un salmo a Gesù, al Full Gospel Tabernacle.

 

Per maggiori informazioni: www.travelsouthusa.com e www.elvis.com








 

Biblioteca di viaggio

Stati Uniti occidentali
Dal Texas, alle barriere coralline, spiagge e paesaggi da film, l'Alaska e le Hawaii: questa guida raccoglie i territori più affascinanti di tutti gli Stati Uniti

Stati Uniti. I grandi parchi
Un'esperienza indimenticabile nei principali parchi degi Stati Uniti: Grand Canyon, Yellowstone, Yosemite e altri 24 splendidi parchi nazionali. Itinerari, icone tematiche, capitoli di approfondimento e cartine facili da usare.

USA del Sud-Ovest. Arizona, Colorado sud-occidentale, Las Vegas, New Mexico, Utah meridionale
La guida presenta suggestive descrizioni di dieci grandi parchi nazionali e di innumerevoli riserve naturali meno conosciute; trattazioni dettagliate di tutte le città, dai casinò di Las Vegas alla cucina all'avanguardia di Santa Fe; indicazioni critiche e aggiornate su un'ampia gamma di motel e ristoranti, campeggi e locali di ristoro; accurati approfondimenti sull'eredità dei Nativi americani della regione, dagli antichi abitanti delle rocce ai Navajo e ai Pueblo di oggi.

Road trip America. La guida degli Stati Uniti fuori dai circuiti classici
Questo libro è una guida alle attrazioni più cool più bizzarre e più stravaganti che si possono incontrare guidando per gli Stati Uniti. Lungo la strada s'incontrano tutti i prodotti per il popolo dei "turisti in automobile": cartoline, bandierine, scatole di cerini e tanti altri souvenir. Il libro è suddiviso per Stato, in modo da poter essere consultato seguendo l'itinerario che avete pianificato o visitando quello che vi capita davanti. Fra queste pagine troverete immagini classiche, fotografie e oggetti presi lungo le strade di ieri e di oggi. Lasciate che "Road Trip America" vi guidi verso i segreti più nascosti degli Stati Uniti.

Stati Uniti on the road. 99 itinerari tematici attraverso gli USA
Route 66, Skyline Drive fino alla Blue Ridge Parkway, Lincoln Highway, Pacific Coast Highway e molte altre: una raccolta di 99 itinerari attraverso gli Stati Uniti per ispirare i viaggiatori e guidarli alla scoperta di questo grandiso Paese. La guida comprende: pratiche cartine con tempi di percorrenza e indicazioni stradali; icone tematiche che rendono più facile scegliere il viaggio perfetto; indicazioni in ogni regione per mete adatte anche alle famiglie; indice verde per un viaggio ecosostenibile.

Biblioteca di viaggio dei bambini

In viaggio per gli Stati Uniti d'America
In questa scatola troverai: un'automobilina a molla da far correre sulla pista-gioco; un libretto con dati geografici, informazioni e tante curiosità sugli Stati Uniti d'America; 20 tessere per comporre un bellissimo puzzle didattico a due facce: sulla prima si snoda la pista, che corre sulla carta politica degli USA, con tutti gli stati che ne fanno parte e le loro capitali; sulla seconda si trova invece una divertente cartina geografica tutta illustrata, con monumenti, edifici, prodotti e animali tipici di ogni località, facilissimi da ricordare. Così, memorizzare dove si trovano i vari stati o le città principali è veramente un gioco da ragazzi!

Questo itinerario è stato proposto dallo Staff
HomePage