HomePage
 
SCNews Itinerari Cucina Mediateca Souk Eventi Biblioteca Iscriviti alla nostra newsletter!
 
La guida per partire!  Italia  Europa  Mondo  Parchi  Musei curiosi  Nowboarding  Risorse  DisneylandNews
 
Nowboarding: la guida per partire di Sottocoperta.Net
 
Cosa mettere in valigia
Il bagaglio 'a mano'
Al mare o in appartamento
La valigia per la neve
Il bagaglio dei più piccoli
I documenti da portare
Il passaporto
In viaggio in nave
Traveller's cheque e valuta
Una farmacia portatile
Vaccinazioni
Acqua e alimenti all'estero
Cibi: Paese che vai.
Team e Modello E111
Bagaglio smarrito e danni
Overbooking e ritardo voli
Diritti nave & traghetto
Il Jet-Leg
La trombosi del viaggiatore
Proteggersi dal sole
Occhiali e sole
Guidare all'estero
Guidare negli Stati Uniti
La tua mail in viaggio
Telefonare dall'estero
Chiudere casa
Far sopravvivere le piante
Elettricità all'estero
B&B, Guesthouse, Ostelli
Un turista responsabile è...

Come far sopravvivere le vostre piante

Se non volete dare le chiavi di casa ad una persona fidata che annaffi le amiche verdi, e non avete un sistema automatico che provveda, ecco qualche consiglio utile perchè sopravvivano fino al vostro ritorno:

- Lasciate le piante alla luce ma non al sole diretto, per evitare che il sole le secchi o le bruci;

- Innaffiatele bene, ma non tutte: ci sono piante che marciscono se rimangono con le radici in troppa acqua stagnante. Ad esempio, è un consiglio da non seguire per le piante grasse, che sopravviveranno senza problemi fino al vostro ritorno senza acqua (salvo che non stiate via dei mesi...)

- Una valida alternativa è quella di porre i vasi dentro vasi più grandi, nei quali avrete sistemato fogli di giornale e ghiaia assorbente ben bagnati, in modo che asciugandosi poco per volta creino la giusta umidità alle piante;

- Ancora, un'altra alternativa consiste nell'innaffiare i vasi e poi porre una bottiglia di plastica riempita d'acqua sottosopra, senza ovviamente il tappo: l'acqua scenderà di livello nella bottiglia man mano che la terra del vaso si asciugherà, mantenendo la vostra pianta con la terra umida;

- Ultimo rimedio è quello della nonna... procuratevi uno 'stoppino' di cotone e sollevando la pianta in modo delicato, fatelo scorrere attraverso la terra fino al foro in fondo al vaso; fatelo passare nel foro e immergete l'estremità in un serbatoio d'acqua, ad esempio una bottiglia di plastica: lo stoppino, rimanendo sempre umido, non farà seccare le piante.






HomePage