Home Page

SCNewsCURIOSITA' DAL MONDO DEI VIAGGI, DELL' ENOGASTRONOMIA E DINTORNI...
Gardaland Disneyland Paris
GIROVAGANDO 20/10/2010
Andar per castelli in Germania: manieri e palazzi del Baden-württemberg

Romantici castelli da fiaba, sontuose regge e rocche medievali dove scoprire la storia della regione e, perché no, sentirsi re per una notte.Dalle residenze degli Svevi e degli Hohenzollern ai palazzi barocchi dei conti del Württemberg la scelta è ampia e variegata, per scoprire la storia della regione e soggiornare tra le mura di un maniero lungo la “Strada dei castelli”.

Castelli e manieri, residenze barocche e fortezze: nel Baden-Württemberg chi ama il genere non rimarrà deluso. Quest’anno, inoltre, si celebra l’anno degli Staufer 2010, con appuntamenti ed eventi che ricordano le gesta della dinastia del Barbarossa e di Federico II e che si tengono in prevalenza nei loro luoghi d’origine: un motivo in più per partire alla scoperta della regione e del suo passato.

GIURA SVEVO: SULLE TRACCE DI RE E IMPERATORI Nel Giura Svevo castelli, fortezze e rovine coronano le rupi e le cime della regione, a riprova della sua concentrazione quasi unica di costruzioni fortificate in Germania (come d’altronde d’Europa). Nomi come gli Hohenstaufen e gli Hohenzollern sono profondamente suggestivi: le grandi dinastie reali provenienti da questa terra hanno fatto per secoli la storia della Germania e dell’Europa. Città come Tubinga, Bad Urach, Göppingen e Sigmaringen (solo per citarne alcune) con i loro borghi e castelli sono il luogo di partenza ideale per un tour di scoperta del Giura Svevo. Il castello Hohenzollern (www.burg-hohenzollern.de), originale residenza dell'omonima famiglia eretta nel XI secolo ma ricostruita in stile neogotico nel 1850, è conosciuto come il “Neuschwanstein svevo”, nato – come il suo corrispettivo bavarese – dal sogno romantico di un re, in questo caso Federico Guglielmo IV di Prussica.

Altrettanto spettacolare è il castello Lichtenstein (www.schloss-Iichtenstein.de), il maniero in stile neo-gotico soprannominato il “castello delle favole del Württemberg”, che si erge su una roccia ripida sopra la valle del fiume Echaz. Sempre un fiume, ma questa volta un giovane Danubio, disegna il paesaggio intorno a un altro importante castello del Giura Svevo. Si tratta di Schloss Sigmaringen, sontuosa sede dei principi Hohenzollern (www.schloss-sigmaringen.de). Queste e molte altre sono le tappe della Strada degli Hohenzollern, un percorso turistico di 300 km che si estende tra le valli del Neckar e del Danubio a sud di Stoccarda, passando per il Giura Svevo, fino al lago di Costanza, seguendo le tracce di una delle più antiche e potenti famiglie dell’alta nobiltà tedesca. (www.hohenzollernstrasse.de). È merito di un’altra antica dinastia se il Giura Svevo può vantare una così alta concentrazione di castelli e rocche. Sono gli Staufer (o Hohenstaufen), la dinastia sveva che ha plasmato in modo considerevole la storia dell’impero romano-germanico, dell’Italia e dell’Europa tra il XII e il XIII secolo.

Per seguire le tracce della casata di Federico I (Barbarossa) e di suo nipote Federico II (vero stupor mundi), la Strada degli Staufer (Straße der Staufer) è un itinerario turistico che si snoda per circa 300 km nel territorio degli Svevi (Stauferland) e tocca località di importanza storica, artistica e politica: dalle rovine del castello sull’altura Hohenstaufen, luogo d'origine e sede della nobile famiglia sveva, al monastero di Lorch; da Schwäbisch Gmünd, la più antica città degli Hohenstaufen, a Schwäbisch Hall, la città fondata dagli Staufer, fino a Ulm, la città imperiale di Barbarossa sul Danubio. Nell’anno degli Staufer, le località del Giura Svevo e la città di Mannheim celebrano l’antica casata con rievocazioni storiche, feste in piazza e una mostra. Fino al 20 febbraio 2011 i musei Reiss-Engelhorn-Museen di Mannheim ospitano la mostra “Gli Staufer e l’Italia”. La grande rassegna storica presenta al pubblico opere d’arte mai esposte prima in Germania, che rimandano all’epoca artistica e culturale degli Hohenstaufen e ai rispettivi collegamenti con l’Italia (www.staufer2010.de). Per maggiori informazioni sui castelli e i palazzi nella regione dei Giura Svevo: www.schwaebischealb.de

STOCCARDA: RIVIVERE LA STORIA

Stoccarda, un tempo rifugio per i cavalli come ricorda l’etimologia del suo nome (stuot garden), è oggi una città cosmopolita e moderna, fra le più ricche della Germania. La sua storia è strettamente legata a quella dei due castelli cittadini, l’Altes e il Neues Schloss, che ne disegnano la silhouette. L’Altes Schloss (il vecchio castello) nasce su un primo borgo del X secolo e mantiene all’esterno l’imponente carattere medievale, mentre all’interno si ispira alle architetture di un palazzo rinascimentale, grazie agli ampliamenti realizzati nel XVI secolo dal duca von Württemberg. L’Altes Schloss non corrispondeva però alle ambiziose aspirazioni del duca Carl Eugen, che nel 1746 cominciò la costruzione del Neues Schloss, una “seconda Versailles” che ospita oggi istituzioni e uffici cittadini.

È sempre Carl Eugen a far erigere, nelle vicinanze di Stoccarda, Schloss Solitude, concepito come loggia di caccia e che ricorda da vicino il più famoso Schloss Sanssouci di Potsdam. Tredici chilometri di viale alberato separano Schloss Solitude da un vero gioiello di Stoccarda: Schloss Ludwigsburg. Il castello barocco più grande e meglio conservato della Germania meridionale è un palazzo sontuoso, costruito ispirandosi alle dimore reali, ricco di sale eleganti e ricercate, camere, gabinetti, saloni e opulenza di dipinti e decori. Accanto a Ludwigsburg si trova anche il piccolo Schloss Favorite, deliziosa loggia per la caccia immersa in un magnifico parco. A pochi chilometri da Stoccarda e raggiungibile con la S-Bahn/treno veloce dal centro città, si trova l’incantevole cittadina storica di Esslingen, dove molte delle antiche case, torri, piazzette e palazzi storici sono ancora oggi perfettamente conservati.

Esslingen è sovrastata dall’Esslingen Burg, il castello a guardia della città, che nel Medioevo raggiunse il culmine della sua ricchezza, e di cui oggi si possono visitare le mura e l’imponente torre di guardia. Coevo dell’Esslingen Burg è anche Burg Teck, nella cittadina di Owen, ai confini con il fiabesco Giura Svevo. Per maggiori informazioni sui castelli e i palazzi di Stoccarda e dintorni: www.stuttgart-tourist.de/ITA/eventi/burgen_schloesser.htm

FORESTA NERA: TRA MEDIOEVO E BAROCCO

Anche la Foresta Nera ha in serbo qualcosa per chi è alla scoperta delle dimore dei potenti di un tempo. Innanzitutto le romantiche rovine dei diversi castelli medievali, come quelle di Zavelstein, presso Bad Teinach-Zavelstein, con impianto duecentesco e aggiunte rinascimentali; o le rovine del borgo di Waldeck, presso Calw, città natale di Herman Hesse; o ancora le rovine di Rötteln presso Lörrach, che imponenti sovrastano la valle Wiesental.

Nella regione meritano una visita anche Schloss Favorite, l’incantevole residenza estiva che nel settecento fece costruire la margravia Sibilla Augusta e detta anche “castello di porcellana” (www.schloss-favorite.de) e Schloss Rastatt, ulteriore esempio di residenza barocca progettata sul modello di Versailles (www.schloss-rastatt.de). Un salto indietro nel tempo lo fanno anche gli abitanti di Oberried, cittadina alle porte di Friburgo: qui, ogni anno, nelle strade del centro e presso l’antico monastero, si tiene la “Settimana alemanna” (Alemannische Woche, dal 1 al 10 ottobre 2010 - www.alemannische-woche.de), dedicata alla transumanza e alle tradizioni popolari, con feste, balli, musica, prodotti enogastronomici e sfilate in costume tradizionale. Per maggiori informazioni sui castelli e i palazzi nella regione della Foresta Nera: www.schwarzwald-tourismus.info/ausfluege/kultur_highlights/burgen_und_schloesser

La Burgerstrasse

La Burgenstraße è un’associazione turistica e, al tempo sesso, la strada dei borghi e dei castelli che si dirama fra alcuni dei più paesaggi più belli del Baden-württemberg, giungendo fino a Praga. Sul sito: www.Burgenstrasse.de si possono trovare itinerari, suggerimenti e consigli per una vacanza che porta indietro nel tempo, e che può essere effettuata in auto, treno o bus, da borgo a borgo e da castello a castello. Emozionante è anche pernottare in un antico maniero: sul sito della Burgenstraße sono descritti i castelli dove si può soggiornare, e si trova anche un calendario con tutte le manifestazioni più importanti. Credito immagini: Burg Hohenzollern, Giura Svevo; Ludwigsburg, foto Stuttgart-marketing Gmbh; Rovine di Rötteln presso Lörrach, foto Ti Lörrach La regione del Baden-württemberg, nel sud-ovest della Germania, confina con Francia e Svizzera ed è facilmente raggiungibile dall’Italia in macchina, treno o aereo. Uno dei Länder più popolosi del Paese, il Baden-württemberg vanta diversi primati: è la regione con il maggior reddito pro-capite della Germania e quella con il miglior sistema scolastico, ed è conosciuta per l’eccellente offerta culturale, così come per la lunga tradizione termale, i vini e la cucina gourmet. Una delle aree più visitate della Germania, offre una grande varietà di panorami e paesaggi, che vanno dagli incontaminati boschi della Foresta Nera alla vivacissima Stoccarda, dal Lago di Costanza ai deliziosi borghi e castelli medievali del Giura Svevo, patria della casata degli Staufer.

Che si tratti di una vacanza-benessere o di ferie attive fatte di sport e movimento, soggiorni con bambini in hotel “kids-friendly” o vacanze culturali, esperienze culinarie o grande shopping, il Baden-württemberg vi aspetta. Per maggiori informazioni sulla regione e sulla sua offerta turistica: www.Turismo-bw.it

 


Letterina di Babbo Natale

Coupon Zalando





Hotel, BB, Agriturismi scelti da Sottocoperta.Net Quasi quasi... ci vado. Consigli per soggiorni indimenticabili Disneyland Parigi
Assicurazione Viaggio & bagaglio Voli e noleggio auto

HomePage