HomePage  
Viaggiare Ricette Libri&Video Giochi Festività Speciali
Giochi & Co.
     

FERMACAPELLI PRIMAVERA
DECORAZIONI PER CAPELLI
PERLINE DA STIRARE
CALENDARIO DEI BAMBINI
L'OROLOGIO
CARTA REGALO D'ARTISTA
RICICLANDO I PASTELLI
STAMPA CON LE PATATE
CON I COLORI A DITA
DIVERTENTI DINOSAURI
TUTTI PAZZI PER I POMPIERI
PILOTI DI AEREI DI CARTA
UNA CUCINA DI CARTONE
DISEGNIAMOCI!
IL TANGRAM
CON LE MOLLETTE DI LEGNO
L'ALBERO DEI GOLOSI
TRA UVA E VENDEMMIE
LAVORETTI DI SUGHERO
CON LE FOGLIE SECCHE
AUTO: RITAGLIA E INCOLLA
PISTA PER LE MACCHININE
CON STECCHINI DEL GELATO
SOTTOBICCHIERI ESTIVI
UNA TENDA DI CONCHIGLIE
PESCA I PESCIOLINI
PESCIOLINI VOLANTI
HULA MERMAIDS
COSTRUIAMO LE MEDUSE
UN SOLE DI MANINE
IL CATTURA SOGNI
IL BASTONE DELLA PIOGGIA
CON I MATTONCINI DI MAIS
UN CASTELLO MEDIEVALE
PASTA AL SALE
PASTA DA MODELLARE
PASTA BERNOCCOLUTA
DISEGNI IN RILIEVO
GIOCARE CON I PENNARELLI
CUCCHIAI BAMBOLE
ALI DI FARFALLA
LE OMBRE CINESI
ORIGAMI
GIOIELLI DI PASTA
LAVORETTI CON LA PASTA
IL ROTOLO-ZOO
CD DA RICICLARE
SPINNER DI LEGO

GIOCO E IMPARO

IL CESTINO DEI TESORI
I GIOCHI DA 1 A 2 ANNI
I GIOCHI DA 2 A 3 ANNI
LE LETTERE TATTILI
ALLACCIARE LE SCARPE
LA SCATOLA DEI RICORDI
GREMBIULINO USA&GETTA
LO SCHULE TUETE
PRIMO GIORNO DI SCUOLA
GIOCHIAMO A FARE COMPITI
IL QUIZ DEL GIORNO
MEMORY
MEMORY DEI GHIACCIOLI
"CIAO" NEL MONDO
"AMICO" NEL MONDO
NATI PER LEGGERE
OCCHIO AL BALOCCO
VIDEOGIOCHI PER BIMBI

LAVORETTI "VERDI"

SASSI DIPINTI
IL MERCATINO IN CORTILE
BABY GIARDINI ZEN
POLLICINO... VERDE
REALIZZIAMO UN ERBARIO
SEMINIAMO NEI ROTOLI
BIRDGARDENING...
COSTRUIAMO UN AQUILONE
BIRILLI RICICLONI

STAMPA & COLORA

COLORA L'INVERNO
COLOR PIZZA & BURGER
UN' ESTATE DA COLORARE!
COLORIAMO... IL GELATO
COLORA I NUMERI!
COLORA IL WEST!
COLORA GLI ANIMALI
COLORA I FIORI
COLORIAMO LA FRUTTA!
FALSI D'ARTISTA!

COMPLEANNO & FESTE

BOMBONIERE PER TUTTI
BOMBONIERE FAI DA TE
SCENE DA UN MATRIMONIO
CON I VASETTI VUOTI...
UNA FESTA A TEMA
INVITI FESTA COMPLEANNO
INVITI AL COMPLEANNO 2
INVITI FESTA ESTATE
BARCHETTE SEGNAPOSTO
TUTTI PIRATI!
FARFALLE ESTIVE
LANTERNE GIAPPONESI
CANNUCCE DECORATE
SCULTURE DI PALLONCINI
CIUPA REGALINI DI FESTA
LA FESTA ESTIVA
LA FESTA DI FINE ANNO
REGALO FAIDATE MAESTRE
UN DIPLOMA PER LE MAESTRE

RICORRENZE

IL THANKSGIVING DAY
FESTA PER HALLOWEEN
MASCHERE DI CARNEVALE
BIGLIETTI INVITO FESTA
DECORAZIONI DI CARNEVALE
FESTA DELLE DONNE
DECORAZIONI PER LA MAMMA
FIORI DI CARTA PER LA MAMMA
CUORI PER LA FESTA DELLA MAMMA
PER LA FESTA DELLA MAMMA
BIGLIETTI PER LA MAMMA
FESTA DI SAN PATRIZIO
BANDIERINE PER I NONNI
LAVORETTI FESTA DEI NONNI
COUPONS FESTA DEL PAPA'
BANDIERINE FESTA DEL PAPA'
UN PORTAFOTO PER IL PAPA'
UN PORTAFOTO PER IL PAPA'
BIGLIETTI FESTA DEL PAPA'

Il catturasogni

Il dream catcher, l'acchiappasogni, appartiene alle leggende più suggestive legate alla mitologia indiana. Diffusa oggi tra tutti i popoli Indiani del Nord America, pare abbia avuto origine nelle terre degli Oneida.

L'acchiappasogni viene appeso in genere nella cameretta: è costituito da pochi elementi che hanno un profondo significato. I sogni negativi si disperderanno nella ragnatela dell'amuleto, finendo imprigionati in una perlina; quando le prime luci dell'alba raggiungono la perlina, il sogno negativo viene annientato. Ai sogni positivi invece, è dato il potere di trovare una via attraverso la trama della ragnatela e di raggiungere, calandosi lungo le piume, colui che dorme. Ma questa è solo una delle interpretazioni legate al magico acchiappa sogni.

Ecco il materiale occorrente per realizzarlo:

  • un cartoncino
  • un gomitolo di cotone o di lana
  • 5 piume colorate
  • 3/5 perline
  • forbici e un pastello

Ricavate da un cartoncino due cerchi di uguale dimensione, a cui toglierete un cerchio più piccolo all'interno, in modo da ottenere due corone. Potete aiutarvi ad esempio con un bicchiere e una tazzina capovolti.

Affiancate le due corone e iniziate ad avvolgere intorno il filo di lana o cotone. E' più semplice se tagliate prima due o tre fili ben lunghi.

Una volta ricoperto il cartoncino, tessete la vostra ragnatela centrale, legando alla corona una prima estremità e inserendo le perline man mano che fermate il filo intorno alla corona. Al termine legate ben stretto il filo con tre nodi, in modo che la ragnatela rimanga ben salda.

Scegliete 5 piume e unitele con il filo tra loro, facendo un nodo a ciascuna. Man mano che legate una piuma fate un giro di filo intorno alla corona, nella parte bassa, in modo che anche le piume rimangano ben ferme.

Infine, legate un ultimo filo in alto, in modo da poter appendere nella cameretta il vostro magico cattura sogni.

 

La leggenda del dream catcher secondo la cultura dei Cheyenne

Molto tempo prima che arrivasse l’uomo bianco, in un villaggio Cheyenne viveva una bambina il cui nome era Nuvola Fresca. Un giorno la piccola disse alla madre, Ultimo Sospiro della Sera: ”Quando scende la notte, spesso arriva un uccello nero a nutrirsi, becca pezzi del mio corpo e mi mangia finché non arrivi tu, leggera come il vento e lo cacci via. Ma non capisco cosa sia tutto questo”.

Con grande amore materno Ultimo Sospiro della Sera rassicurò la piccola dicendole: “le cose che vedi di notte si chiamano sogni e l’uccello nero che arriva è soltanto un’ombra che viene a salvarti” Nuvola fresca rispose: “ma io ho tanta paura, vorrei vedere solo le ombre bianche che sono buone”.

Allora la saggia madre, sapeva che in cuor suo sarebbe stato ingiusto chiudere la porta alla paura della sua bimba, inventò una rete tonda per pescare i sogni nel lago della notte, poi diede all’oggetto un potere magico: riconoscere i sogni buoni, cioè quelli utili per la crescita spirituale della sua bambina, da quelli cattivi, cioè insignificanti e ingannevoli. Ultimo Sospiro della Sera costruì tanti dream catcher e li appese sulle culle di tutti i piccoli del villaggio cheyenne. Man mano che i bambini crescevano abbellivano il loro acchiappasogni con oggetti a loro cari e il potere magico cresceva, cresceva, cresceva insieme a loro. Ogni cheyenne conserva il suo acchiappasogni per tutta la vita, come oggetto sacro portatore di forza e saggezza.

Il significato dell'acchiappasogni secondo i Cheyenne

Ancora oggi, a secoli di distanza, ogni volta che nasce un bambino, gli Indiani costruiscono un dreamcatcher e lo collocano sopra la sua culla. Con un legno speciale, molto duttile, plasmano un cerchio, che rappresenta l'universo, e intrecciano al suo interno una rete simile alla tela del ragno. Alla ragnatela assegnano quindi il compito di catturare e trattenere tutti i sogni che il piccolo farà. Se si tratterà di sogni positivi, il dream catcher li affiderà al filo delle perline (le forze della natura) e li farà avverare. Se li giudicherà invece negativi, li consegnerà alle piume di un uccello e li farà portare via, lontano, disperdendoli nei cieli...

La leggenda del Dreamcatcher secondo la cultura Dakota

Nei tempi antichi un vecchio stregone si trovava sulla cima di un monte ed ebbe una visione. Iktome, grande maestro di saggezza, gli apparve sotto forma di ragno e gli parlò in una lingua sacra. Disse al vecchio lakota dei cicli della vita, di come iniziamo a vivere da bambini passando dall’infanzia all’età adulta, e alla fine diventiamo vecchi e qualcuno si prende cura di noi come se fossimo diventati un’altra volta bambini, così si completa il ciclo.

Mentre parlava, il ragno prese all’anziano un cerchio che aveva con lui, era un cerchio di salice al quale erano attaccate delle piume e delle crine di cavallo abbellite da perline. Prese il cerchio e iniziò a tessere una rete all’interno, mentre tesseva continuava a parlare e disse: “in ogni periodo della vita vi sono molte forze, alcune buone e altre cattive, se ascolterai le forze buone queste ti guideranno nella giusta direzione, ma se ascolterai quelle cattive andrai nella direzione sbagliata e questo potrebbe danneggiarti.

Mentre il ragno parlava continuava a tessere nel cerchio la sua tela, quando finì di parlare Iktome consegnò all’anziano il cerchio con la rete e disse: “la ragnatela è un cerchio perfetto con un buco nel centro, utilizzala per aiutare la tua gente a raggiungere i loro obiettivi, facendo buon uso delle idee, dei sogni e delle visioni. Se crederete in WAKAN TANKA, la rete tratterrà le vostre visioni buone, mentre quelle cattive se ne andranno attraverso il foro centrale”.

L’anziano stregone raccontò in seguito questa visione alla sua gente e da allora i Lakota ritengono l’acchiappasogni un oggetto sacro e lo appendono all’entrata dei loro tepee per filtrare i sogni e le visioni. Quelli buoni sono catturati nella rete e quelli maligni scivolano nel buco centrale e scompaiono per sempre.

Per conoscere gli indiani...

Gira e rigira. Nel paese degli indiani
Un'aquila che sorvola la pianura, un grande capo indiano, la danza della pioggia, una canoa che risale un torrente. Nel paese degli indiani, uomini e animali si osservano, si conoscono e giocano a nascondino. Un gioco al limite del sogno reso fantastico dalle illustrazioni magiche e sorprendenti e dal delicato testo in rima.
Età di lettura: da 3 anni.

Indiani del Nord America
Un volume sugli indiani del Nord America per i ragazzi tra gli 8 e i 12 anni, con utilissime tavole cronologiche e centinaia di immagini a colori: disegni, ricostruzioni storiche, cartine e fotografie. Inserti che aiutano a scoprire le analogie con il presente e divertenti schede pratiche per costruire oggetti del passato, illustrate passo per passo, consentono di gettare uno sguardo concreto sulla vita quotidiana di questa popolazione e di intraprendere un affascinante viaggio nel tempo alla scoperta di questa antica civiltà.
Età di lettura: da 8 anni.

Il popolo delle grandi pianure. Sulle tracce degli indiani
Filippo, undici anni, parte con il suo papà per un viaggio on the road nelle Grandi Pianure degli Stati Uniti, sulle tracce di Cavallo Pazzo, dei primi pionieri e delle antiche tradizioni dei nativi nordamericani. Ma gli indiani esistono ancora? E come vivono nell'America di oggi? Padre e figlio, turisti consapevoli e allo stesso tempo sprovveduti, attraversano la prateria in cerca di risposte, visitando i siti delle grandi battaglie e le desolate cittadine delle riserve indiane. E nei vecchi racconti portati dal vento che soffia incessante sull'erba dolce delle pianure riscoprono la storia di un popolo.
Età di lettura: da 12 anni.

Per scoprire ancora: piume... in cucina

Cucina dei nativi americani
E' una cucina sopravvissuta al tempo ed alle vicissitudini storiche ma ancora genuina e caratterizzata da pasti frugali e da combinazioni alimentari semplici. Il libro offre una selezione di piatti elaborati per onorare il ciclo delle stagioni e la generosità della madre terra. Nella tradizione nativa il cibo comporta una pratica quotidiana di Ringraziamento, come segno di riconoscimento al Grande Mistero e pertanto l'autrice ha voluto anche collegare le ricette alle innumerevoli feste e cerimonie tribali.





Speciale Disneyland Paris


Gardaland Disneyland Paris
Leolandia Coupon

 

 
 
copyright 2016©  |  Newsletter GRATUITA  |   Sottocoperta.Net - Bambini   |   Sottocoperta.Net   |   Pappario, ricette per lo svezzamento