HomePage
 
SCNews Itinerari Cucina Mediateca Souk Eventi Biblioteca Iscriviti alla nostra newsletter!
 
Cucina  Ricette Italia  Ricette Europa  Ricette Mondo  Menu speciali  Vostre ricette  Enologia
 

Le vostre ricette:
raviolo aperto di Gualtiero Marchesi

   La ricetta di Antonella

Questo piatto mi piace particolarmente, è saporito e ha riscosso molto sucesso tra i miei ospiti... Eccovi la ricetta:

Ingredienti:
Per la pasta
farina e semola in parti uguali
spinaci
acqua, sale qb

Per il ripieno
capesante o comunque altro genere di conchiglie, vongole, fasolari ecc...
qualche gambero
burro
zenzero

1. Come preparare la pasta
Mescolando farina e semola, gli spinaci lessati e passati al mixer, aggiungete acqua fino a giusta consistenza e lasciate riposare.

 

In una ciotola mettete 100 gr di farina 00 e 100 di semola di grano duro, sale, acqua qb e tirate una sfoglia.
Lessate, strizzate e tritate benissimo gli spinaci. Prendete metà della pasta gia lavorata e unitevi gli spinaci (circa 50 gr). Naturalmente questa seconda pasta sarà piu molle a causa dell'umidità degli spinaci, allora bisogna aggiungere la farina che occorre perchè si possa stendere bene una sfoglia.
Tirate la pasta verde e ottenete dei quadrati di circa 10 cm di lato. Tirate anche più volte la pasta bianca, avendo cura nel penultimo passaggio di inserire una foglia di prezzemolo che avrete appiattito con un mattarello, onde evitare il bucarsi della sfoglia che passeremo al rullo non sottilissima perchè necessita in seguito di essere maneggiata. Anche qui ricavate dei quadrati di egual misura dei verdi.

2. Come preparare il ripieno
In un wok con un pò d'olio soffriggete uno spicchio d'aglio da togliersi appena accenna ad imbiondire, unire le conchiglie che desiderate, lavate benissimo dalla sabbia e spurgate almeno una notte.
Lasciate sul fuoco solo il tempo neccessario all'apertura delle valve, togliete i mitili e sgusciateli. Filtrate con garza e colino fittissimo il sughetto rimasto in padella e allungate (la salsa deve bastare per il fondo del piatto di ogni commensale), eventualmente con acqua e un po di ru (burro e farina).
Tenete in caldo (è consigliabile avere sempre sul fornello piu basso un bagnomaria: diversamente tenuti sul fuoco salse e fondi sarebbero irrimediabilmente compromessi).
Pulite e saltate velocemente qualche gambero in padella con poco burro, tenete da parte.
Per le capesante, dividetele in due ottenendo due dischetti da passare velocemente in padella imburrata. Con una schiumaruola introducete le sfoglie di pasta nell'acqua bollente e salata, cuocetele al dente una per volta e adagiatele sopra un vassoio preriscaldato e unto d'olio extra.

Componete o il piatto: in ogni piatto (sempre preriscaldato) versate pochi cucchiai del fondo di cottura dei mitili. Deponete delicatamente la sfoglia verde al centro, dirponete sopra i fasolari, gamberi, capessante. Coprite con la sfoglia bianca e irrorate di burro bollente aromatizzato allo zenzero.

Ricetta a cura di Antonella Fadda (foto Borea)

 






HomePage