HomePage
 
SCNews Itinerari Cucina Mediateca Souk Eventi Biblioteca Iscriviti alla nostra newsletter!
 
Itinerari in Europa  Italia  Europa  Mondo  Parchi  Musei curiosi  Nowboarding  Risorse  DisneylandNews
 
L'Alhambra
Costal del Sol, Andalusia... un'escursione straordinaria

Questo è uno di quei luoghi straordinari, dichiarata dall'UNESCO Patrimonio Mondiale dell'Umanita', assolutamente da non perdere se vi recate nel sud della Spagna e che vale sicuramente un viaggio a Granada.

Stiamo parlando della Alhambra, un grande complesso di architetture e giardini posizionate su un'altura della città di Granada. Arrivarci è molto semplice, le autostrade sono ottime, arrivando dalla costa si costeggia la meraviglia della Sierra Nevada e il complesso turistico è segnalato con cartelli fucsia pressochè ovunque. Il luogo è dotato di molti parcheggi a pagamento, a costi abbordabili, sia per le auto che per gli autobus; in genere non è difficile trovare parcheggio, ma in caso di affollamento è consigliabile arrivarvi con i bus che fanno servizio navetta da Granada, poco sotto, sia di linea che i tipici bus turistici a due piani, rossi scoperti.

Quello che è difficile trovare... sono i biglietti!
Consigliamo caldamente, salvo nel periodo invernale, di acquistare con largo anticipo (almeno due-tre settimane prima!) i biglietti per visitare l'intero complesso, incluso il Palacio de Nazaires. Il biglietto è valido solo nel giorno e nell'orario stabilito: l'ingresso ha ogni giorno un accesso limitato (300 turisti ogni mezz'ora), quindi dovrete rispettare la mezz'ora in cui entrare al Palazzo. Il biglietto comprende l'ingresso all'Alcazaba, al Palazzo e ai Giardini. Alcazaba e giardini sono invece visitabili nel giorno prescelto a qualsiasi orario, quindi mentre attendete il vostro turno, potrete visitare queste altre bellezze. Il costo vale assolutamente quanto vi apprestate a visitare... se però non siete riusciti ad acquistare l'ambito biglietto, non disperate: potrete ancora tentare la fortuna. Ogni giorno infatti sono a disposizione 2000 biglietti in vendita diretta, cercate di arrivare prestissimo in mattinata e non sarete delusi, al più vi capiterà di attendere anche fino alle 19 per la vostra mezz'ora di entrata, quindi prendetevi tutta la giornata per questa escursione.

Dicevamo quindi che l'intero complesso comprende tre parti visitabili: i Giardini (Generalife), l'Alcazaba e il Palazzo dei Nasridi. Da qualunque punto godrete di panorami mozzafiato su Granada, sentinella la Sierra Nevada al suo fianco...

Ma cos'è La Alhambra?
Prima di tutto un suq, uno di quei luoghi che oggi ancora, sebbene meta di importanti flussi turistici, conserva ancora la sua fortissima impronta araba, mescolando sacro e profano, silenzi e rumori, luci e ombre, grandiosi spazi aperti e piccoli spazi sensuali e ricercati nella penombra... i turisti che la popolano qui sono colore, multietnicità... ognuno indaffarato: chi a scattare fotografie, chi a cercare quell'angolo di decorazione, quella magia dei ruscelli e dell'acqua, quelle prospettive... chi si appresta tra un negozietto di souvenir arabi e l'altro, profusioni di odori, colori, tessuti, sapori... chi semplicemente si concede la siesta nei meravigliosi giardini chiaccherando del più e del meno... o chi ancora pranza in uno dei tanti localini nei dintorni della cittadella fortificata, a tutti gli orari del giorno e della sera.

Munitevi di scarpe molto comode e di rullini e rullini (qui le fotografie analogiche, specie con grandangolo, sono qualcosa di unico) o di fotocamere digitali con batteria a carica completa... stiamo per visitare la cittadella fortificata che racchiude come uno scrigno bellezze incredibili!

Il Generalife
Entrando nella cittadella fortificata, recatevi dapprima ai giardini chiamati Generalife, ovvero "I Giardini dell'Architetto".
Per le note storiche e dettagli cronologici, sul chi quando e perchè, vi rimandiamo alle guide turistiche... noi vi diamo due chiavi per vivere questi giardini.

Lasciatevi stupire... dalle forme, dai colori, dai suoni, tra cui domina quello dell'acqua... la progettazione dell'acqua che scorre in rivoli, canali, piscine e fontane, in tutto il complesso, ha qualcosa di magico e di segreto, quasi un filo di Arianna che vi guida con discrezione e religiosità in questo incredibile luogo.

Quindi lasciatevi stupire dal ruolo delle piante... siepi, labirinti, giardinetti ameni di rose variopinte, margherite, conifere potate con forme geomtriche, prati, meravigliosi patii e pergolati odorosi, agrumi e sempreverdi... una mescolanza ordinata e affascinante.

La Alcazaba
La visita al complesso continua all'Alcazaba, la parte più panoramica della cittadella forticata e anche la più antica, la fortezza vera e propria, con le prigioni sotterranee.

Potrete salire sulle diverse torri, fino alla più alta (non sono poi moltissimi scalini... ) dalla quale si gode di un panorama a 360° non solo sulla Alhambra, ma anche sull'intera area della città di Granada

Il Palazzo dei Nasridi, cuore della Alhambra
La parte più affascinante della visita è sicuramente la visita al Palazzo dei Nasridi. Ce l'avete fatta, avete il vostro biglietto in mano ed è giunta la vostra mezz'ora! Una volta entrati potrete rimanere quanto volete...

Il percorso si sviluppa tra un "OOOOhhhhh" e un altro "Oooohhh" per la ricchezza delle decorazioni, dei giochi d'acqua, delle colonne e colonnine, dei meravigliosi soffitti con volte a stalattiti che riproducono un ideale cielo brillantemente stellato... ogni apertura inquadra una cartolina, ogni angolo è studiato sin nel dettaglio... gli ambienti decorati con piastrelle policrome adornano come pietre preziose questa stupenda architettura, costruita nel tempo mantenendo sempre quel carattere sublime che si respira in modo quasi tangibile...

Osservate gli spazi da diversi punti di vista, inizierete a sentirvi non più visitatori di un luogo, ma quasi abitanti, parte delle architetture, dei vuoti e dei pieni, delle forme concave e di quelle convesse...

Ancora, vi rimandiamo alle guide turistiche e meglio ancora, ai libri di storia dell'arte, per i dettagli storici, cronologici, stilistici. Non fermatevi a leggere le guide durante la visita, documentatevi prima e una volta giunti sul posto, lasciate che sia il vostro istinto a guidarvi e a sottolineare ogni particolare. Sarà la cartolina più bella che porterete con voi al ritorno!

Le guide utili per questo viaggio

Granada
Granada, capoluogo della regione andalusa, conserva la memoria della lunga e ricca dominazione araba. Sono moltissimi i luoghi da visitare: la guida traccia gli itinerari delle attrazioni imperdibili per chi ha pochi giorni, o più, a disposizione. Dal cortile dei Mirti all'Alhambra, dai locali della movida ai ristoranti dove trovare la cucina migliore. Include indicazioni per gite a Córdoba e nella Sierra Nevada. Le guide Low Cost sono dedicate a una nuova specie di viaggiatori: a tutti coloro che a una domenica sul divano di fronte alla tv preferiscono un weekend alla scoperta delle città europee e mediterranee, grazie alla possibilità di volare al costo di un cinema o di una pizza. Con una veste ricca di immagini e di facile consultazione, forniscono tutte le indicazioni utili alla visita della città, a un prezzo davvero low cost.

Granada e l'Alhambra
Testi completi ed essenziali. Immagini straordinarie dal taglio artistico e creativo. Una collana per chi coniuga la passione per l'arte con il piacere del turismo.

Andalusia
Emozionante, piena di colore e di vita, l'Andalusia rispecchia questa sua caratteristica vivacità soprattutto in quella particolare forma d'arte che è il flamenco. Nonostante il veloce processo di modernizzazione, l'eredità delle civiltà islamiche e cristiane si ritrovano nelle cattedrali, nei castelli e in splendide città come Granada, Siviglia, Malaga e Cordoba che sono, insieme alle spiagge, le mete che da sempre affascinano i viaggiatori. Pittoreschi villaggi bianchi, la Sierra Nevada, un'insolita specie di fauna completano il paesaggio di una regione tutta da vedere. La guida offre una sezione dedicata alla cucina, alle attività possibili e all'architettura, novità sui posti da "non perdere" e sugli itinerari possibili; in più, un'utile mappario.

Spagna centrale e meridionale
La sesta edizione della guida Lonely Planet alla Spagna centrale e meridionale conduce il lettore-viaggiatore alla scoperta di una terra in cui si mescolano cultura araba e cultura cristiana, come dimostrano i canti tradizionali e il flamenco. La guida segnala le feste che rendono particolare il viaggio, offre dettagliati percorsi a piedi, con indicazione delle distanze e della percorrenza, orari aggiornati di musei noti e meno noti.

Andalusia. Costa del Sol. Costa de la Luz. Carta stradale. 1:200000
Ecco una carta stradale sull'Andalusia assolutamente insostituibile, dalla massima leggibilità, con la simbologia e distanze







 

Biblioteca di viaggio

Spagna settentrionale
Castiglia-León, Barcellona, Catalogna, Andorra, Aragona, Paese Basco, Navarra e La Rioja, Cantabria e Asturie, Galizia...

Spagna centrale e meridionale
La guida segnala le feste che rendono particolare il viaggio, offre dettagliati percorsi a piedi, con indicazione delle distanze e della percorrenza, orari aggiornati di musei noti e meno noti.

Barcellona
Barcellona è e non è Spagna: la seconda città spagnola dopo Madrid è anche la capitale della regione autonoma della Catalogna...

Madrid. Con cartina
Una città che "sprizza" vitalità, energia e dinamismo e che esprime la propria essenza nel movimento che anima le sue strade: da vivere forse ancor più che da vedere...

Moleskine pocket. City Notebook Madrid
Un taccuino speciale destinato ai viaggiatori, per turismo o per lavoro, che vogliono organizzare il proprio viaggio e conservarne memoria...

Storia politica di Euskadi ta Askatasuna e dei Paesi Baschi
La storia di un'organizzazione armata che dal 1959, anno della sua nascita, non ha mai cessato di sparare...

Il Cammino di Santiago. Con DVD
"Il Cammino di Santiago" racconta il viaggio del narratore Paulo lungo il sentiero dei pellegrini che conduce a Santiago di Compostela, in Spagna. Un libro del grande Paulo Coelho

La via di Santiago
Per Natalino Russo, che ha percorso il Camino de Santiago lungo tre itinerari diversi, le convinzioni iniziali si sono andate trasformando di tappa in tappa...

Andalusia
Emozionante, piena di colore e di vita, l'Andalusia rispecchia questa sua caratteristica vivacità soprattutto in quella particolare forma d'arte che è il flamenco...

Siviglia
Una città tutta da scoprire in questo album con 6 dettagliate carte pieghevoli. Di quartiere in quartiere, per tutti i gusti e tutte le tasche: una scelta di 60 luoghi da non perdere, una selezione di 150 indirizzi

Valencia
Una città tutta da scoprire in questo album con 6 dettagliate carte pieghevoli. Di quartiere in quartiere, per tutti i gusti e tutte le tasche: una scelta di 60 luoghi da non perdere, una selezione di 150 indirizzi di ristoranti, caffè, sale da tè e da concerto, bar, teatri, negozi, mercati, alberghi.

Ibiza e Formentera
Ibiza è una delle capitali del divertimento mondiale: questa fama rischia però di oscurare le bellezze naturali dell'isola, che vanta magnifiche spiagge ancora incontaminate e un entroterra ricco di boschi.

Isole Canarie
Dalle isole occidentali, meno conosciute, al Parque Nacional de Garajonay, sito dichiarato Patrimonio dell'Umanità, dal vulcano di Tenerife alla Cueva de los Verdes di Lanzarote

Tenerife
Hotel, appartamenti, ristoranti e tapa-bar illustrati nel dettaglio e con l'indicazione dei prezzi. Informazioni sulle cose da vedere, le gite, i divertimenti, lo shopping e gli sport.

Fuerteventura
Attirati dalle fiestas, dalle discoteche e dai club aperti fino a tardi, dai parchi acquatici e dai campi da golf, i turisti esplorano in ogni stagione l'esuberante Fuerteventura...

Il libro delle tapas
"Il libro delle tapas" propone un'imperdibile raccolta di semplici ricette originali di tapas, dai gambas al ajillo, i gamberi all'aglio, alla tortilla de patatas a la espanola, la tornila di patate alla spagnola. Scritto da Simone e Inés Ortega, con un'introduzione del celebre chef di tapas spagnolo José Andrés, il volume dimostra quanto le tapas siano versatili e gustose.

3000 anni di cucina spagnola
Questo libro ha l'ambizione non solo di far conoscere e provare tutto (o quasi) ciò che si gusta e si cucina in Spagna, dalla Catalogna alle Baleari, dai Paesi Baschi a Siviglia, dall'Estremadura ai Pirenei, ma di raccontarne la storia, dalle origini...

... e tutti i film sulla Spagna, cliccando qui!

 

 

 

Questo itinerario è stato proposto dallo Staff
HomePage