HomePage
 
SCNews Itinerari Cucina Mediateca Souk Eventi Biblioteca Iscriviti alla nostra newsletter!
 
Itinerari in Europa  Italia  Europa  Mondo  Parchi  Musei curiosi  Nowboarding  Risorse  DisneylandNews
 
Alla scoperta degli arcipelaghi svedesi

Numerosi sono gli arcipelaghi, tutti da scoprire, lungo la costa della Svezia

 

Con le sue 24.000 isole e isolette, di cui 150 circa abitate tutto l’anno, l’arcipelago di Stoccolma è, tra tutti, il più famoso e il più vasto. Alcune isole sono raggiungibili con la macchina, ma, per riuscire ad allontanarsi maggiormente dalla terraferma, è meglio scegliere uno dei molti traghetti che, per tutta l’estate, collegano la capitale a moltissime isole, optando o per l’escursione in giornata oppure per il pernottamento in arcipelago. Per questo ci sono tantissimi ristoranti e caffetterie, alberghetti, camping, case private, ostelli e chalet di campagna tra cui scegliere. In molti posti trovi centri specializzati per il noleggio di biciclette e kajak. Ci vogliono tra l’una e le tre ore per raggiungere le varie isole. L’arcipelago è visitabile durante l’intero arco dell’anno, ma con un numero decisamente minore di partenze durante l’inverno. Alcune tra le isole più conosciute sono Grinda, a solo un’ora di viaggio, Möja, Utö e Sandhamn, in pieno Mar Baltico.

Un altro paradiso per le vacanze degli svedesi, ma ancora abbastanza sconosciuto ai turisti italiani che vengono a visitare la Svezia, è l’arcipelago del Bohuslän: poco a nord di Göteborg, sulla Costa Occidentale, si estende fino al confine con la Norvegia. Questo arcipelago è caratterizzato, a differenza da quello di Stoccolma, da un paesaggio roccioso e scabro, con meravigliose rocce di granito rosa, punteggiato da pittoreschi villaggi di pescatori, con casette in legno dai colori vivaci. Tra i villaggi da visitare troviamo Mollösund, Fiskebäckskil, Smögen, con il molo più lungo di tutta la costa, molto animato durante l’estate, e Fjällbacka, dove Ingrid Bergman era solita passare i mesi estivi. L’arcipelago si estende molto vicino alla terraferma e, a disposizione del turista, ci sono diversi ponti e traghetti che permettono una facilissima circolazione verso le isole.

Si mangiano ottimi piatti di pesce e frutti di mare, come gamberetti e ostriche: tutto freschissimo. Se si vuol fare una gita in barca, vale la pena di visitare l’isola di Käringön, al largo di Orust, con il suo mitico Bar dell’Ostrica; oppure Gullholmen, piccolo villaggio situato sulle rocce, a pochi chilometri da Orust; o la Riserva Naturale dell’isola di Hållö, a 15 minuti da Smögen, o anche le due isole Koster, nel lembo più settentrionale della stessa costa, caratterizzate da una natura più selvaggia e con una popolosa colonia di foche, che vive a pochissima distanza; sull’isola Koster Sud, per girarla tutta, si può affittare la bicicletta.

Anche Göteborg ha il suo proprio arcipelago, facilmente visitabile con una gita in giornata: 20 minuti di viaggio in tram per raggiungere il porto, da cui partono le navi che vanno alle isole.

Meno conosciuti sono gli arcipelaghi della regione Östergötland, un paio d’ore a sud di Stoccolma, e quello di Karlskrona, nella Svezia sud orientale. L’arcipelago Östgöta, a sudest di Norrköping, composto da un migliaio di isole, essendo una zona ancora non molto sfruttata, offre maggiori possibilità a chi si muove con la propria barca. Durante l’estate vengono effettuate regolari gite in battello lungo la costa, e gite organizzate sia brevi, a partire da un’ora, che più lunghe, fino a vere e proprie crociere. È simpatico pernottare in uno dei villaggi di pescatori dell’arcipelago e poi gustare il pesce appena affumicato. Molti i centri specializzati che noleggiano barche, canoe e acqua scooter. Consigliamo una sosta nei vivaci paesetti costieri di Arkösund e Gryt, ma non perdere nemmeno le cittadine di Söderköping e Valdemarsvik, capoluoghi di questi arcipelaghi.

Nella Svezia sud orientale, nella provincia del Blekinge, troviamo l’arcipelago di Karlskrona che accoglie il visitatore con una collana di perle costituita da 1650 tra isole, isolotti e scogli. Il miglior modo di scoprire e godersi tutti i posticini più amabili dell’arcipelago è quello di girarlo in bicicletta oppure a piedi: noleggia quindi una bici e portala con te in battello. Le isole maggiori, come Hasslö, Tjurkö, Sturkö e Senoren, sono tutte collegate alla terraferma tramite ponte, e raggiungibili quindi anche in macchina. In 20 minuti circa si raggiunge l’isola di Aspö, a bordo di un traghetto con trasporto auto. Possibilità di pernottamento in maniera un po’ insolita, in una ex torre di pilotaggio, alta cinque piani, risalente al 1945, che offre sia stanze che appartamenti, tutti con bellissima vista!

Varie le attività tra cui i visitatori possono scegliere: golf, pesca, tennis, gite con cavalli di razza islandese, oppure semplicemente bagni di sole e in mare. Interessante la visita al castello di Drottningskär, una struttura difensiva risalente al XVII secolo, facente parte del complesso di Karlskrona, riconosciuto Patrimonio Mondiale dell’Unesco; ristorante all’aperto durante i mesi estivi. La maggior parte dei visitatori opta per una gita in giornata alle isole, per poi pernottare comodamente nel centro di Karlskrona.

Nel 1998 Karlskrona, sede della Marina Reale Svedese, è stata inserita nella lista del Patrimonio Mondiale dell’Unesco. La città ha un elevato interesse storico-culturale come esempio unico nel suo genere di impianto urbano di base navale fortificata e di arsenale marittimo, originari del Sei-Settecento.

Maggiori informazioni su: www.stockholmtown.com - www.west-sweden.com - www.valdemarsvik.se - www.soderkoping.se - www.karlskrona.se







 

Biblioteca di viaggio

Svezia
Le lunghe giornate estive illuminano le vibranti cittadine, dove storia e tradizione si sposano con un moderno fermento culturale...

Stoccolma
Una città tutta da scoprire in questo album con 6 dettagliate carte pieghevoli.

Stoccolma. Con cartina
A Stoccolma potrete incontrare: una lettura di poesie allo Street, il mercato e luogo di ritrovo più di tendenza di Sòdermalm...

Danimarca
Famoso per la sua politica progressista e per la tolleranza diffusa, questo piccolo paese offre al visitatore molto da vedere

Copenhagen. Con cartina
A Copenaghen incontrerete l'atmosfera hygge (piacevole) da vivere in compagnia; in un caffè all'aperto a lume di candela, i fuochi d'artificio del Tivoli, gli splendidi gioielli della corona nel fiabesco RosenborgSlot, ostriche e aragoste da gustare al Noma, ristorante premiato con due stelle Michelin, vedute da cartolina durante un'escursione lungo il pittoresco canale di Nyhavn, il tiepido sole del nord sulla pelle nella spiaggia dell'Amager Strandpark

Moleskine City Notebook Copenhagen
Un taccuino speciale destinato ai viaggiatori, per turismo o per lavoro, che vogliono organizzare il proprio viaggio e conservarne memoria, e ai residenti, che voglio organizzare le proprie informazioni sulla città in cui vivono.

Moleskine City Notebook Stockholm
Il taccuino, dotato di copertina cartonata con angoli ricurvi e chiusura ad elastico, è composto da 228 pagine di carta senza cloro, rilegate a punto refe, e dispone di una tasca interna a soffietto e di tre segnalibri di colori diversi.

Pippi Calzelunghe, piccola grande cuoca. Comfort food in salsa svedese
Chi, anche soltanto per una volta, non ha desiderato di essere seduto accanto a Tommy e Annika sul cassone della legna, davanti al fuoco scoppiettante, a guardare Pippi che ritaglia biscotti (almeno cinquecento!) o prepara frittelle di mele?

 

Questo itinerario è stato proposto dallo Staff
HomePage