HomePage
 
SCNews Itinerari Cucina Mediateca Souk Eventi Biblioteca Iscriviti alla nostra newsletter!
 
Itinerari in Europa  Italia  Europa  Mondo  Parchi  Musei curiosi  Nowboarding  Risorse  DisneylandNews
 
Fuerteventura: un piccolo paradiso naturale in terra!
Isole Canarie (Spagna), Settembre 09

Ragazzi, non ci sono parole mi ha davvero stupita questa bellissima isola!! Sarà perchè ero andata anni fa a Tenerife, che pur bella per il suo parco del Teide, in febbraio, non potei godermela molto a livello di mare. Fuerte è un paradiso, gli scorci di spiaggia e mare più belli che abbia mai visto... meglio della caraibica Cuba!
Ma cominciamo con calma.

Ho prenotato un last minute in un villaggio: il Caleta Dorada a Caleta de Fuste (anche lui verrà commentato a parte).
L'isola è tutta particolare per quel che ho potuto vedere nel poco tempo a disposizione che era di una sola settimana, ovvero ci sono paesaggi ove ti sembra di essere in pieno deserto, altri con alte scogliere nere e spiaggie con sabbia dorata infine paesaggi di montagne vulcaniche e brulle ma con colori che donano splendide suggestioni.

Per chi ama o anche per chi conosce poco le piante grasse, girare per questa isola sarà motivo di stupore, infatti ci sono piante particolarissime e strane, quelle più conosciute hanno proporzioni esagerate... io personalmente non avevo mai visto alberi con tronco ligneo e chioma enorme a steli tipo cactus (non fate caso alla mia descrizione non molto scientifica).
Questa è inoltre la patria dell'aloe che viene venduto e lavorato in mille prodotti diversi come creme, dentifricio e chi più ne ha...

Come ho già detto io ero a Caleta de Fuste che una posizione più che strategica per godersi l'isola noleggiando l'auto: si trova infatti a metà della costa est e con circa 40/50 minuti d'auto potete raggiungere sia la bellissima parte nord, che la più lontana parte a sud.
Le strade sono ottime larghe e ben asfaltate, molti posti particolari della costa ovest si raggiungono però solo percorrendo strade bianche ove è necessaria una macchina fuoristrada.

Cominciando da nord da non perdere c'è la spiaggia con le piscine di El Cotillo con una sabbia bianca finissima e tante piccole calette racchiuse da sassi neri con acque calme e basse. Sulla spiaggia c'è un piccolo chiosco con tavoli: "Bar Torino" qui mangiate una buona paella a 10 euro. Se volete tratarvi bene, sulla strada di fronte alla prima caletta c'è un ristorante gestito da italiani (veronesi) che cucinano ottimo pesce!

Il paesino di Cotillo è non tanto grande ma ha una delle poche torrette di avvistamento storiche visitabil, i "il castillo de Toston" che serviva ad avvistare le navi dei pirati berberi. Quando siete alla torre del Toston, se prendete a sinistra la strada sterrata e arrivate alla terza insenatura di queste splendide scogliere nere, una scaletta vi porterà in una di queste che è anche l'habitat di una colonia di scoiattoli simpaticissimi e golosi.
La spiaggia di questa scogliera è formidabile e selvaggia, forse perchè un pò difficile da raggiungere; è di una bellezza incontaminata: rocce nere sabbia dorata del deserto e un mare con mille tonalità dal blù al turchese. E' solitamente un mare mosso con onde alte 2 metri adatte ai surfisti ma a riva dove l'acqua è bassa, si fanno divertentissimi bagni tra le onde.

Scendendo la costa est, si arriva nella zona più curiosa dell'isola: la strada attaversa parallela alla spiaggia le bellissime dune sabbiose, formate dalla sabbia del deserto del Sahara trasportata dal vento. Per raggiungere il mare bisogna camminare tra le dune per circa 300-400 metri ma vi assicuro che ne vale la pena.

La spiaggia di Corralejo è enorme e attrezzata solo davanti ai 2 alberghi RIU per il resto è libera. Mare bellissimo sabbia dorata e 2 panorami in contrapposizione: mare a est e deserto ad ovest. Il paesino è il più bello e vivace dell'isola, se cercate un pò di vita notturna la troverete forse solo qui.

Scendendo ancora più a sud, Caleta de Fuste è la prima località che si incontra: è un paesino con un centro commerciale grande e tanti hotel e residence. La spiaggia è piccola in confronto alle altre, ma graziosa, racchiusa in una bella baia tutta edificata ahimè!

Più a sud si incontrano una serie di spiaggie nere, ma sarà che le altre sono così maestose e belle, che queste ultime soffrono nel confronto.

Arrivando nella zona di Costa Calma c'è un altro gioiello di spiaggi, a lunga più di 20 km e larga 500 mt.: sabbia bianca e mare colore della piscina azzurro intenso. Questa è molto adatta anche ai bambini che hanno spazio, mare basso e calmo ove divertirsi.
Questa spiaggia arriva fino a Jandia, Morro el Jable che è una cittadina davvero graziosa e abbastanza grande con una bella passeggiata serale lungomare piena di negozi, locali e centri commerciali.

Morro el Jable è l'ultima tappa, che termina, se voltete, fino alla punta estrema dell'isola. Qui c'è un faro, ma per raggiungerlo, attravesando paesaggi lunari tra le montagne brulle ove incontrerete solo cabritos (capre), bisogna fare 16 km di sterrata. Il panorama però è bellissimo... e poi io adoro i fari!! Dentro il faro c'è un piccolo museo marino con lo scheletro di un delfino e un punto ristoro.

In una settimana non ho potuto vedere altro perchè volevo riposare e non fare le corse per vedere di tutto e di più... ma vi assicuro che ques'isola vale le 4 ore di aereo con relative turbolenze che dovete sopportare per raggiungerla dall'Italia.

Ciao da Cinzia e Stefano







 

Biblioteca di viaggio

Spagna settentrionale
Castiglia-León, Barcellona, Catalogna, Andorra, Aragona, Paese Basco, Navarra e La Rioja, Cantabria e Asturie, Galizia...

Spagna centrale e meridionale
La guida segnala le feste che rendono particolare il viaggio, offre dettagliati percorsi a piedi, con indicazione delle distanze e della percorrenza, orari aggiornati di musei noti e meno noti.

Barcellona
Barcellona è e non è Spagna: la seconda città spagnola dopo Madrid è anche la capitale della regione autonoma della Catalogna...

Madrid. Con cartina
Una città che "sprizza" vitalità, energia e dinamismo e che esprime la propria essenza nel movimento che anima le sue strade: da vivere forse ancor più che da vedere...

Moleskine pocket. City Notebook Madrid
Un taccuino speciale destinato ai viaggiatori, per turismo o per lavoro, che vogliono organizzare il proprio viaggio e conservarne memoria...

Storia politica di Euskadi ta Askatasuna e dei Paesi Baschi
La storia di un'organizzazione armata che dal 1959, anno della sua nascita, non ha mai cessato di sparare...

Il Cammino di Santiago. Con DVD
"Il Cammino di Santiago" racconta il viaggio del narratore Paulo lungo il sentiero dei pellegrini che conduce a Santiago di Compostela, in Spagna. Un libro del grande Paulo Coelho

La via di Santiago
Per Natalino Russo, che ha percorso il Camino de Santiago lungo tre itinerari diversi, le convinzioni iniziali si sono andate trasformando di tappa in tappa...

Andalusia
Emozionante, piena di colore e di vita, l'Andalusia rispecchia questa sua caratteristica vivacità soprattutto in quella particolare forma d'arte che è il flamenco...

Siviglia
Una città tutta da scoprire in questo album con 6 dettagliate carte pieghevoli. Di quartiere in quartiere, per tutti i gusti e tutte le tasche: una scelta di 60 luoghi da non perdere, una selezione di 150 indirizzi

Valencia
Una città tutta da scoprire in questo album con 6 dettagliate carte pieghevoli. Di quartiere in quartiere, per tutti i gusti e tutte le tasche: una scelta di 60 luoghi da non perdere, una selezione di 150 indirizzi di ristoranti, caffè, sale da tè e da concerto, bar, teatri, negozi, mercati, alberghi.

Ibiza e Formentera
Ibiza è una delle capitali del divertimento mondiale: questa fama rischia però di oscurare le bellezze naturali dell'isola, che vanta magnifiche spiagge ancora incontaminate e un entroterra ricco di boschi.

Isole Canarie
Dalle isole occidentali, meno conosciute, al Parque Nacional de Garajonay, sito dichiarato Patrimonio dell'Umanità, dal vulcano di Tenerife alla Cueva de los Verdes di Lanzarote

Tenerife
Hotel, appartamenti, ristoranti e tapa-bar illustrati nel dettaglio e con l'indicazione dei prezzi. Informazioni sulle cose da vedere, le gite, i divertimenti, lo shopping e gli sport.

Fuerteventura
Attirati dalle fiestas, dalle discoteche e dai club aperti fino a tardi, dai parchi acquatici e dai campi da golf, i turisti esplorano in ogni stagione l'esuberante Fuerteventura...

Il libro delle tapas
"Il libro delle tapas" propone un'imperdibile raccolta di semplici ricette originali di tapas, dai gambas al ajillo, i gamberi all'aglio, alla tortilla de patatas a la espanola, la tornila di patate alla spagnola. Scritto da Simone e Inés Ortega, con un'introduzione del celebre chef di tapas spagnolo José Andrés, il volume dimostra quanto le tapas siano versatili e gustose.

3000 anni di cucina spagnola
Questo libro ha l'ambizione non solo di far conoscere e provare tutto (o quasi) ciò che si gusta e si cucina in Spagna, dalla Catalogna alle Baleari, dai Paesi Baschi a Siviglia, dall'Estremadura ai Pirenei, ma di raccontarne la storia, dalle origini...

... e tutti i film sulla Spagna, cliccando qui!

 

 

 

 

Questo itinerario è stato proposto da Cinzia e Stefano, puoi contattarli:
HomePage