HomePage
 
SCNews Itinerari Cucina Mediateca Souk Eventi Biblioteca Iscriviti alla nostra newsletter!
 
Itinerari in Europa  Italia  Europa  Mondo  Parchi  Musei curiosi  Nowboarding  Risorse  DisneylandNews
 
Londra, una capitale dal cuore verde
Due terzi di Londra sono costituiti da spazi verdi

London-Eye

London-Eye

London-Eye

London-Eye

London-Eye

London-Eye

London-Eye

 

Ad aree di notevoli dimensioni come i Parchi Reali e spazi come la Lee Valley Regional Park, si contrappongono bellezze di dimensioni più ridotte, tra cui i giardini delle innumerevoli piazze di Londra, che vengono aperti ai visitatori in determinati giorni dell’anno.

Oltre a questi, a Londra si trovano anche spazi verdi più curiosi, tra cui il Barnes Wetland Centre, ideale per le famiglie, grazie al ricco programma di attività per bambini, e per tutti coloro che apprezzano la fauna selvatica, ed in particolare che amano ascoltare il canto degli uccelli, che in questo luogo è particolarmente suggestivo.

A Richmond, uno dei villaggi urbani di Londra, si trova Richmond Park. Qui vive il cervo reale, ed è il luogo perfetto per andare in bicicletta, fare equitazione, kite flying, kite boarding e molte altre attività all’aria aperta.

E’ facile essere green a Londra, essendo accessibile a piedi, in bicicletta e servita da una rete capillare di trasporto pubblico. Entro il 2025 verranno costruiti parcheggi per le biciclette ogni 300 metri, 12 piste ciclabili e il famosotube londinese si propone di ridurre del 10% le emissioni di Co2 per le 10 principali fermate della città. Oggi, per chi vuole visitare la città in bicicletta, Boris Bikes, offre noleggi giornalieri ad £1, e gratuiti se al di sotto dei 30 minuti. Per chi invece desidera fare un tour, si può rivolgere alla London Bicycle Company.

Esistono inoltre modi alternativi di vivere la città. Garden Barges Square è una comunità galleggiante stanziata sul Tamigi lungo gli ormeggi di Tower Bridge, i cui abitanti vivono nei barge, tipiche imbarcazioni fluviali britanniche e coltivano orti e giardini sui ponti e i tetti.
Da non dimenticare Neal’s Yard, un quartiere interamente votato al biologico, che ospita negozi, ristoranti e spazi comunitari rigorosamente organici.

Chi visita Londra e desidera fare shopping e mangiare organico e biologico, non ha che l’imbarazzo della scelta. Zilli Green è un fantastico ristorante vegetariano italiano. Il piatto più grande costa infatti solo £9. Mildreds, uno dei ristoranti vegetariani più noti della capitale che si trova a Piccadilly Circus, propone deliziosi menu di cucina internazionale, preparati con ingredienti a cilometro zero. The Portobello, uno dei ristoranti più caratteristici, da anni offre alla sua clientela piatti preparati con ingredienti da agricolture biologiche britanniche.

Il mercato di Leadenhall ospita anche una bancarella vegana, molto frequentata a pranzo, che propone insalate e piatti unici a base di frutta e verdura provenienti da agricoltura biologica, senza ingredienti di origine animale.
Daylesford è una catena di supermercati rigorosamente bio, che da oltre 25 anni vende solo prodotti provenineti da coltivazioni biologiche. Sono 3 i punti vendita a Londra: Pimplico Road, Notting Hill e Oxford Street.
A Londra si trovano inoltre diversi Farmers Markets, in cui acquistare prodotti direttamente da agricoltori e piccoli produttori.

Presso il Lancaster Hotel e Fortnum & Mason è stato avviato un progetto per la conservazione delle api. Sui tetti dei rispettivi edifici viene prodotto ottimo miele, che viene offerto agli ospiti dell’hotel e venduto nel famoso grande magazzino.

Per quanto riguarda le sistemazioni, a Londra molti hotel applicano criteri ecologici. Si può richiedere direttamente l’assistenza del maggiordomo ecologico, che accompagna gli ospiti in un tour della Londra verde. Questo servizio è nato per sottolineare le potenzialità ecologica della città e proporre ai turisti percorsi alternativi, utilizzando i mezzi pubblici a basso impatto come il bus ad idrogeno o una delle seimila biciclette del comune di Londra.

Per ogni informazione: www.Visitlondon.com

 







 

Biblioteca di viaggio

Scozia
La guida percorre la regione da Edimburgo a Loch Ness, fino ai picchi del Sutherland e alle più remote Orcadi, in un viaggio tra profumi, colori storia e leggende per un viaggio sorprendente.

Castelli e fantasmi di Scozia
Cinque itinerari a caccia di fantasmi. Castelli infestati, radure dove, nelle notti più buie, risuonano gli echi di sanguinose battaglie, camere d'albergo da dividere con "inquilini" invisibili.

Inghilterra
Tutta l'Inghilterra in un'unica guida: dalla deliziosa Cornovaglia al Northumberland National Park. Il volume presenta un capitolo dedicato agli intinerari per gite al di fuori dei luoghi più consueti, informazioni specifiche su cultura, storia e arte.

Galles
Sebbene vaste porzioni di campagna siano state devastate dalle attività industriali e minerarie, rimangono tuttavia magnifici angoli di natura incontaminata e lunghe spiagge e scogliere di rara bellezza. Ma la maggior attrattiva di questa regione è la campagna, che si può percorrere a piedi, in bicicletta o navigando sui numerosi canali, inoltrandosi negli angoli più reconditi e nelle zone più remote.

Fish and chips. Invito al viaggio in Inghilterra e Galles
Una narrazione, a metà tra la guida e il pamphlet, che ci conduce oltre le mete turistiche classiche, dentro i luoghi meno noti...

Moleskine City Notebook London
Il taccuino, dotato di copertina cartonata con angoli ricurvi e chiusura ad elastico, è composto da 228 pagine di carta senza cloro, rilegate a punto refe, e dispone di una tasca interna a soffietto e di tre segnalibri di colori diversi.

... e tutti i film sulla Scozia, cliccando qui!

 

Questo itinerario è stato proposto dallo Staff
HomePage