HomePage
 
SCNews Itinerari Cucina Mediateca Souk Eventi Biblioteca Iscriviti alla nostra newsletter!
 
Itinerari in Italia  Italia  Europa  Mondo  Parchi  Musei curiosi  Nowboarding  Risorse  DisneylandNews
 
Una giornata all'Aquila
Non era nei programmi partire per visitare questa città, ma mi è capitato di fermarmi e ne abbiamo approfittato
Vista del Gran Sasso dall'autostrada A24Chiesa di san VitoIl CastelloLa fontana delle 99 cannelleParticolare della fontana delle 99 cannellePiazza Duomo di sera Innanzi tutto una bellissima impressione ancor prima dell'arrivo, si ha percorrendo l'A24 che è l'autostrada del Gran Sasso, infatti, prima di entrare in una galleria di circa 10 km, si corre incontro a questo maestoso gruppo di montagne ancora coperte di neve, nonostante siamo in maggio.

Arrivati in città, che sorge ad oltre 700 Mt. sul livello del mare, abbiamo subito deciso di avventurarci a piedi. Il centro della città è piazza del Duomo, molto grande bella e piena di vita, animata da bar e ristoranti con i tavolini all'aperto.
Qui si affacciano diversi edifici imponenti quali il Duomo con una facciata neoclassica rifatto dopo il 1700, e la chiesa del Suffragio sul lato sud della piazza.

La principale arteria pedonale comincia dalla piazza e sale fino al castello e prende nome di Corso Vittorio Emanuele, è il luogo ideale per lo shopping, infatti, è piena di negozi d'ogni genere.
Giunti al Castello si gode una splendida vista sul Gran Sasso, qui abbiamo scoperto che il grande parco che lo circonda, è meta preferita dai fautori dello Jogging che si allenano correndo intorno al perimetro delle mura.

Il Castello è un poderoso forte a pianta quadrata, circondato da un profondo fossato, risale al 1550 circa ed è ora sede del Museo Nazionale d'Abruzzo.

Un altro luogo veramente particolare e spettacolare è la Fontana dalle 99 cannelle, ricorda, infatti, le origini quando nella città, si afferma che vi fossero 99 castelli, 99 rioni, 99chiese, 99 piazze.
Il numero è leggendario ma pare non di molto superiore alla realtà.

Passiamo ad un argomento interessante, il cibo.
Ci siamo fatti consigliare qualche ristorantino da un vigile del posto che con estrema gentilezza ci ha ragguagliato anche sulle specialità del posto.
Il piatto tipico sono i maccheroni alla chitarra, che sono tagliolini caserecci ottenuti tagliando la sfoglia con un telaio su cui sono tesi fili d'acciaio.

Elementi base della cucina locale sono anche la carne d'agnello e i legumi. Da "Rino", in Via Arcivescovado, vicino alla piazza del Duomo abbiamo mangiato molto bene e spendendo davvero poco, è una piccola trattoria e nel caso fosse piena si mangia ottimamente anche da "Renato" in via Indipendenza che è sempre una laterale che si diparte dalla medesima piazza.

Se vi capiterà quindi di passare da questa bella città,
fate come noi approfittatene.

Attendere prego!





Gardaland Disneyland Paris
Leolandia Coupon

 

Biblioteca di viaggio

101 cose da fare in Abruzzo almeno una volta nella vita
Mura megalitiche o castelli, borghi antichi o fratturi mediterranei: il passato riaffiora ovunque in storie di saraceni e paladini, donne speciali e miracoli inattesi, briganti e re in fuga... Eppure il postmoderno è nell'aria, e l'Abruzzo di oggi si scatena nella movida più trendy, tra Star Party e Street Party, festival del jazz, della danza e del cinema, aprendosi al futuro nella sua ferita ma immutata bellezza.

Abruzzo
Malgrado le recenti ferite l'Abruzzo è terra pulsante e viva, con un patrimonio unico di arte e storia, tradizioni e paesaggi. Questa nuova edizione propone un'accurata ricognizione del territorio in 7 itinerari che si dispiegano dall'Aquilano verso le altre tre province abbracciando il Gran Sasso, Maiella e il litorale adriatico. Se è vero che il centro storico del capoluogo giace, come uno scrigno, nascosto alla vista dai cantieri, la guida fotografa lo stato attuale della ricostruzione e segnala i luoghi che si sono già risollevati.

Abruzzo in otto itinerari
Un viaggio in una delle regioni più varie d'Italia. Otto itinerari per scoprire l'Abruzzo in automobile, in moto, in bicicletta o, per i più intraprendenti, a piedi. Dalle altissime montagne, ai 130 chilometri di costa, dai piatti prelibati ai vini rinomati, dai parchi alle testimonianze di antiche civiltà.

Biblioteca di viaggio dei bambini

Abruzzo. L'orso piedone
Nel parco d’Abruzzo abbiamo conosciuto l’orso bruno fatato, un bellissimo plantigrado con una luminosa pelliccia scura e bei piedoni, che ci ha intrattenuti narrandoci favole di questo territorio meraviglioso.

Voglio tornare a vivere nella mia casa. I bambini d'Abruzzo raccontano il terremoto
Questo libro è un reportage costruito con i temi e i disegni colorati dei bambini aquilani, per la prima volta raccolti su tutto il territorio del sisma, dai centri urbani alle comunità montane. Età di lettura: da 10 anni.

Questo itinerario è stato proposto da Stefano e Cinzia, puoi contattarli:
HomePage