HomePage
 
SCNews Itinerari Cucina Mediateca Souk Eventi Biblioteca Iscriviti alla nostra newsletter!
 
Itinerari nel Mondo  Italia  Europa  Mondo  Parchi  Musei curiosi  Nowboarding  Risorse  DisneylandNews
 
Melbourne: capitale agli antipodi, tutta da scoprire
Fascino cosmopolita, design, tendenze e divertimento

La capitale dello stato di Victoria è stata fondata nel 1835. Da allora, rappresenta il fulcro dell’animo australiano e di una terra agli Antipodi capace di rinnovarsi continuamente, pur avendo sviluppato una propria identità.

Melbourne è la metropoli culturale del continente. Ospita infatti le mostre di maggior successo ed ha un ricchissimo calendario di eventi e un fiorente panorama teatrale e museale, racchiudendo in sé il meglio del mondo.
I suoi simboli principali sono certamente Federation Square, dal 2002 il principale punto di ritrovo di tutti i Melbournians (e non solo) e l’Eureka Tower, il più alto grattacielo abitato del mondo che ha un’attrazione mozzafiato. The Edge, infatti, è la più alta piattaforma belvedere dell’emisfero sud. Si trova all’88° piano e sporge di tre metri dalla facciata. I suoi vetri opachi, d’improvviso diventano trasparenti, dando ai visitatori l’impressione di fluttuare nel vuoto a più di 300 metri d’altezza.

Melbourne sorge intorno alle coste di Port Phillip Bay. La città vera e propria, estesa su un ampio rettangolo e pulsante di vita intensa e cosmopolita, si trova sulla riva nord del fiume Yarra, a circa cinque km dalla baia. Uno sguardo alla pianta e appare evidente che Melbourne è una città progettata a tavolino: una griglia ordinata e ben proporzionata di strade ad angolo retto.

E' la seconda città più grande del Paese e fu la capitale dell'Australia dal 1901 al 1927. Il piccolo insediamento urbano lungo il fiume Yarra crebbe notevolmente grazie alla scoperta dei giacimenti d'oro nel 1865 e ben presto vennero realizzati grandi viali lungo gli assi urbani principali che tuttora conferiscono alla città il senso di ampi spazi aperti. Oggi, accanto ai moderni grattacieli, si trovano bellissime dimore vittoriane, come si può notare seguendo il percorso a piedi 'Golden Mile Walk', che testimonia la storia dell'evoluzione della città.

Laneways: i segreti di Melbourne

I Laneways, i vicoletti nascosti nel centro di Melbourne, sono il vero cuore pulsante della città. Preziosissimi ed affascinanti angoli ed edifici tutti da scoprire, gallerie d’arte, studi di giovani designer, una miriade di caffè, bar e ristoranti, negozi originali di ogni tipo; questa zona ‘off the beaten track’ è certamente un must per chiunque desideri immergersi nella cultura metropolitana più vibrante del continente australiano.
La stilista Fiona Sweetman, una vera insider delle tendenze della città, ha messo a disposizione dei turisti il suo ricco background, creando alcuni anni fa, l’agenzia Hidden Secret Tours. Affidarsi a Hidden Secret Tours è certamente il modo migliore per scoprire tutti i segreti dei Laneways: dai negozi più curiosi alle stradine storiche, dalle gallerie più originali ai ristoranti più ricercati di Melbourne.
Arte, design, shopping e eno-gastronomia: i vicoli della città racchiudono un mondo unico, tutto da scoprire ed assolutamente inaspettato.

Make it a Melbournian Night!

Come spesso accade, i migliori locali non sono ‘a portata di turista’, ma vanno ricercati, per godere appieno del loro fascino e della loro unicità. Alcuni esempi sono: The Croft Institute, dove oltre alla buona musica, la vodka viene distillata di fronte ai clienti e il Transit Garden Lounge, un bar giardino-pensile che serve ‘sexy cocktail’.
Il quartiere di St. Kilda è il centro della vita notturna di Melbourne: qui i locali si susseguono uno dietro l’altro. Musica live, cocktail, attrazioni di ogni genere: c’è solo l’imbarazzo della scelta. (www.visitstkilda.com.au).

D’estate, la vita notturna della città si trasferisce in spiaggia dove ogni occasione è buona per organizzare party e divertirsi! E poi, da non dimenticare, la più intensa passione dei Melbournians: il caffè. Un vero e proprio rito per gli abitanti della città che amano berlo in compagnia e che non scherzano sulla qualità. Pellegrini’s in Bourke Street è considerato il migliore di tutta Melbourne, Brother Baba Budan è famoso per la ricerca in tutto il mondo di gusti ed aromi e Degrave Espresso Bar è un grande classico, tra l’altro si trova in Lygon Street, considerata la via per antonomasia della passione per il caffè.

Un'esperienza veramente particolare è la Cena sul Tram, il Colonial Tramcar Restaurant, dove si cena su una vettura del 1927, totalmente rinnovata che percorre le belle strade di Melbourne e propone cibo e vini squisiti.

La periferia della metropoli

Adagiati lungo la baia sorgono una serie di quartieri interni, ciascuno con la propria personalità e il proprio carattere. Con un breve tragitto in tram dal centro della città, la periferia di Melbourne è una tappa obbligata per tutti coloro che desiderano sperimentare la vita vera del territorio.

Subito a nord del centro di Melbourne si trovano i sobborghi di Fitzroy e Carlton, che ospitano rispettivamente le comunità alternative e italiana. A est, Richmond è famoso per i locali greci e vietnamiti, oltre che per i negozi a buon mercato, mentre a sud Yarra troviamo i sobborghi raffinati di South Yarra e Prahran, mete privilegiate per alta moda e cibo di tendenza.

Dirigetevi a ovest verso i sobborghi sulla baia di Port Melbourne, South Melbourne e Albert Park, dove troverete mercatini di cibi, prelibatezze, negozi costosi ed eleganti esempi di architettura del XIX secolo. Ancora più a sud, sul mare sorge St Kilda, famosa mescolanza di culture e popoli, mentre Williamstown, su un promontorio a sud ovest della città, è un altro sobborgo pittoresco di sapore marinaro.

Clima e fuso orario

Il Victoria si trova in una zona climatica temperata. Il clima viene influenzato dall'oceano che con il suo sviluppo costiero (1.600 chilometri) forma l'intero confine sudorientale dello Stato. Durante l'estate australe (da dicembre a marzo), le temperature raggiungono in media i 25°C. Solo nelle regioni desertiche del nord-ovest si raggiungono temperature più elevate. L'inverno (da giugno ad agosto) è mite, tranne che nelle aree montuose dove la temperatura è inferiore a 0°.

Il Victoria è avanti rispetto all'orario dell'Italia di otto ore. Durante il periodo estivo australe (dall'ultima domenica di ottobre fino all'ultimo weekend di marzo) è invece di dieci ore.

Tourism Victoria è l’ente del Turismo di Melbourne e Victoria, regione dell’Australia che, all’interno di uno spazio relativamente piccolo, racchiude una sbalorditiva gamma di attrazioni.
La seconda città dell’Australia, Melbourne, si caratterizza per la straordinaria convivenza di culture differenti che si avverte in ogni angolo della città. La combinazione di architettura antica e moderna insieme alla presenza di negozi alla moda, dei migliori ristoranti del continente, di un sistema di mezzi pubblici eccellente e di un variegato calendario di eventi rendono Melbourne una delle città più vivibili e innovative in cui vivere o soggiornare.

Oltre Melbourne, l’intera regione del Victoria racchiude numerosi luoghi d’interesse per visitatori di tutto il mondo: dalla spettacolare Great Ocean Road a Philip Island – l’isola dei pinguini – e dalla regione dei vini a ben 36 parchi nazionali.
La dimensione compatta del Victoria vi consente di viaggiare dalla cima delle montagne alla costa alla città in breve tempo. Sia che percorriate una strada turistica, seguiate un itinerario o andiate in giro dove desiderate, potrete godere di paesaggi mozzafiato, città storiche e cibo e vini locali.

Maggiori informazioni su: www.visitmelbourne.com

 






 

Biblioteca di viaggio

Australia
Nessuno conosce l'Australia meglio degli autori Lonely Planet, in fondo è la nostra casa! Sappiamo dove sono le spiagge di Sydney più adatte al surf, dove bere il miglior caffè nelle vie acciottolate di Melbourne e come attraversare le sconfinate distese di terra rossa senza abbrustolirsi. Le guide Lonely Planet sono scritte da viaggiatori esperti che catturano l'essenza dei paesi che visitano. Questa edizione aggiornata è ricca di consigli accurati, pratici e obiettivi, e di tutte le informazioni necessarie per apprezzare al meglio il vostro viaggio.

A zonzo per l'Australia
È il diario, giorno dopo giorno, di tre lunghi ed indimenticabili viaggi in Australia. È il racconto della vita vissuta in questa terra lontana, la descrizione dei luoghi esplorati e delle sensazioni provate dall'autore. Vuole essere spunto anche per i viaggiatori che intendono perlustrare sia posti conosciuti sia posti lontani dai flussi turistici, nel vero cuore dell'Australia. Vi sono sicuramente indicazioni utili e dritte per spendere nel miglior modo il tempo. Questa terra piena di misteri e di sogni rimane uno dei pochi posti al mondo dove spazi infiniti rapiscono l'occhio e dove la presenza degli uomini è spesso irrilevante, trascurabile, direi quasi insignificante. In questo continente dai colori talora violenti, talora soffusi, è possibile ascoltare il silenzio delle foreste pluviali, vivere la solitudine dei grandi deserti, vagare nella natura incontaminata inebriandoti dei suoi profumi, nuotare in baie dai colori allucinanti, passeggiare lungo incredibili spiagge che si prolungano all'infinito, fare il nomade stregato dal continuo mutare dei paesaggi, riposare in posti dimenticati da Dio, guidare su piste al limite dell'impossibile.

Iniziazione al mondo degli aborigeni La bontà della cultura aborigena consiste fondamentalmente nella semplicità di vita...

Australiando. Riscoprirsi camminando tra natura, miti, genti
«Annegato tra il rosso della sabbia e le macchie amaranto del luppolo selvatico, mentre il sole calava il malva delle montagne è defluito sempre più nel blu. Quando i raggi solari sono diventati orizzontali, e filtrando tra "testa" e "testa" hanno dipinto immense spade di sole luce tra le ombre proiettate dalle rocce, le Kata Tjuta sono sembrate galleggiare sulla pianura trasfigurando in quelle che gli Anangu affermavano che fossero: colline mistiche e magiche. A lato, nello stesso momento, grazie agli ossidi di ferro presenti sulla sua superficie, The Rock è parsa lievitare e poi dissolversi nel cielo, ancora intensamente azzurro, come una fiammata sanguinosa». Questa ed altre immagini, unite a riflessioni di viaggio e di vita, accompagnano il lettore in un viaggio di quindicimila chilometri in autobus, a piedi, in bicicletta, e in barca attraverso il continente Australia e dentro il continente uomo.

Walkabout. Ventimila chilometri sulle strade dell'Australia
Questo libro non è una guida, non contiene informazioni su orari, costi o itinerari, ristoranti o alberghi più comodi. È metà romanzo e metà diario, metà ricordo e metà sogno, dove l'unica cosa che conta è andare, muoversi. Il viaggio che diventa walkabout, una specie di rituale, non per cercare qualcosa o per dimenticare, ma solo per essere ciò che si è. Questo libro parla di un altro modo di viaggiare, un'altra Australia, quella fatta di strade senza fine, cieli trasparenti, stazioni di servizio e motel, campeggi e macchine scassate, birre, polvere e terra rossa, sudore e migliaia di chilometri, gente comune e aborigeni e gli occhi tondi dei canguri.

In un paese bruciato dal sole. L'Australia
Armato di taccuino e di una dose inesauribile di entusiasmo, ironia e curiosità, Bryson ha attraversato in treno l'interno desertico dell'Australia, da Sidney a Perth, lungo la leggendaria Indian Pacific, con i suoi 468 chilometri di estensione. Ha guidato nelle città e lungo le strade costiere, ha camminato nei parchi e navigato su fiumi e tratti di mare, ha incontrato nostalgici hippy e vecchie signore strampalate.

Questo itinerario è stato proposto dallo Staff
HomePage