HomePage
 
SCNews Itinerari Cucina Mediateca Souk Eventi Biblioteca Iscriviti alla nostra newsletter!
 
Itinerari nel Mondo  Italia  Europa  Mondo  Parchi  Musei curiosi  Nowboarding  Risorse  DisneylandNews
 
Thailandia a Natale
Vacanze invernali sulle assolate spiagge thailandesi

 

Pattaya è una delle spiagge più conosciute della Thailandia e ogni anno attrae migliaia di turisti da tutto il mondo in cerca di divertimento. Gli alloggi confortevoli ed economicamente vantaggiosi, le gigantesche spiagge, il cibo e le attività sportive fanno di Pattaya una delle destinazioni preferite dagli studenti stranieri. Grazie alla vicinanza con la capitale Bangkok, a sole due ore di macchina, è una meta popolare anche tra i thailandesi che spesso trascorrono il week end sulle spiagge assolate della zona. Si possono organizzare gite in barca di qualche ora o di un’intera giornata, per esplorare le numerose isolette vicine, veri e proprio paradisi per gli amanti delle immersioni. La più famosa di queste è Ko Lahn, mentre Ko Pai è nota per la sua tranquillità e riservatezza.

Pattaya è anche un luogo unico nel suo genere per i divertimenti e le numerose attrazioni della zona. Si può visitare il Nong Nooch Tropical Garden, un immenso giardino tropicale dove ogni giorno vengono messi in scena divertenti spettacoli con gli elefanti, mentre la Crocodile Farm farà felici i più piccoli, che potranno vedere da vicino gli enormi coccodrilli e gli altri animali nel mini zoo.

Nelle vicinanze di Pattaya si trovano inoltre alcuni caratteristici villaggi di pescatori, dove gustare deliziose cene a base di pesce freschissimo, allietati da danze tradizionali. Dal vicino porto di Sattahip è possibile intraprendere avvincenti uscite in mare (anche di più giorni) per praticare la pesca d’altura, per catturare grossi esemplari di marlin e pesci spada. A 50 km da Pattaya si trova poi il Khao Khiaw Open Zoo, che ospita centinaia di specie animali. Interessanti sono gli eventi organizzati la sera nello zoo: una cena barbecue in stile country, combinata con una visita guidata dello zoo di notte.

Pattaya è la meta ideale per chi desidera trascorrere una breve vacanza senza allontanarsi troppo dalla capitale. Qui, a poca distanza dalla frenetica città, potrete prendere il sole, fare immersioni, praticare numerosi sport d’acqua, pescare e divertirvi nella vivace atmosfera notturna.

Rayong, è una provincia nota per l’abbondante produzione di frutta tropicale come ananas, rambutan e durian, sulla costa Sud-orientale del Golfo della Thailandia. Le isole tranquille di questa provincia offrono una vera oasi di relax e tranquillità, ideale per una tappa intermedia durante un itinerario impegnativo. Spostandosi poi dalla costa all’entroterra, i visitatori potranno effettuare emozionanti escursioni nelle foreste tropicali mentre, per gli amanti del golf, è possibile praticare questo sport su green di prima categoria.

Tornando verso il mare, non lontano dalla costa, si trovano numerose isole come Koh Samet, nota come l´isola con le spiagge più bianche del Paese. La baia più bella dell’isola Ao Prao si trova sul lato occidentale, mentre Sai Kaew è la spiaggia più estesa, più frequentata e più conosciuta dell’isola. Se questa spiaggia è senza ombra di dubbio il luogo migliore dove trascorrere una vacanza giovane e divertente in un ambiente informale, insolito e dal sapore tipicamente tropicale, Ao Prao è invece più indicata per le coppie in viaggio di nozze o di mezza età, per le famiglie e per chiunque cerchi la pace e la calma assoluta: qui si trovano strutture di lusso, in grado di soddisfare una clientela esigente, mentre nella spiaggia di Sai Kaew si trovano sistemazioni per tutte le tasche.

Sulla costa orientale del Golfo della Thailandia, Chanthaburi si affaccia, come Trat e Rayong, sul mare di colore smeraldo, con le alte palme a fare da cornice allo splendido panorama. Allontanandosi dalle spiagge, si trovano estese piantagioni di frutti tropicali, grazie alle quali Chanthaburi si è guadagnata l’appellativo di “Provincia Giardino”.

Trat è la provincia più orientale della Thailandia, chiamata anche “Costa Gioiello”, non solo per le spiagge paradisiache ma anche perché per secoli sono stati trovati nella zona zaffiri e rubini.

Nella provincia si trova la famosa isola di Koh Chang: per estensione è la seconda isola del Paese dopo Phuket, molto diversa però per conformazione e panorama. Queta isola infatti si presenta come luogo quasi completamente inesplorato, rimasto ancora intatto dove l’uomo sembra non essere riuscito a mettere radici. Le montagne sono interamente ricoperte da una fitta e impenetrabile vegetazione tropicale, che si interrompe solo sulle spiagge di finissima sabbia bianca. Alcune di queste, come ad esempio Haat Sai Khao (in thai significa “la spiaggia dalla sabbia bianca”), è considerata la spiaggia più bella e paradisiaca dell’isola. Per gli amanti dell’avventura, non mancano occasioni per intraprendere gite nei sentieri impervi sulle montagne, arrivando a scoprire suggestive cascate: la più vicina è la cascata Khlong Phlu mentre sul lato opposto dell’isola si trovano le Than Ma Yom, distribuite in diversi salti consecutivi, i più alti dei quali sono raggiungibili attraverso un percorso molto arduo e adatto solo a esperti scalatori. Chi preferisce invece evitare gli itinerari troppo difficili e impegnativi, può noleggiare una mountain bike e partire per l’esplorazione dell’isola, costeggiandola per tutto il suo perimetro.

Per maggiori informazioni: www.turismothailandese.it

 






 

Biblioteca di viaggio

Thailandia
Nessuno conosce la Thailandia come Lonely Planet. Con questa edizione potrete godervi il sole sulle isole meridionali, fare trekking nelle regioni abitate dalle tribù di montagna, cavalcare gli elefanti a Chiang Mai, visitare antichi templi a Sukhothai e rilassarvi in una spa di Bangkok. Le guide Lonely Planet sono scritte da viaggiatori esperti che catturano l'essenza dei paesi che visitano. Questa edizione completamente aggiornata è ricca di consigli accurati, pratici e obiettivi, e di tutte le informazioni necessarie per vivere al meglio il vostro viaggio.

Isole e spiaggie della Thailandia
Lonely Planet sa come godersi le spiagge migliori della Thailandia. Indipendentemente dal vostro budget, potrete dedicarvi alla tintarella, immergervi nelle acque al largo della fantastica Ko Phi-Phi, abbandonarvi al relax o partecipare alla festa della luna piena a Ko Pha-Ngan, gironzolare tra le isole dell'arcipelago di Similan... è tutto a portata di mano. Le guide Lonely Planet sono scritte da viaggiatori esperti che sanno cogliere l'essenza dei paesi che visitano. Questa edizione completamente aggiornata è ricca di consigli accurati, pratici e obiettivi, e di tutte le informazioni necessarie per apprezzare al meglio il vostro viaggio.

Phuket. La perla delle Andamane
Collegata alla costa dal Sarasin Bridge, lunga al massimo una cinquantina di chilometri e larga venti, Phuket ha la forma di una goccia o, meglio, di una perla, circondata da un diadema di 32 isolette minori

Le autentiche ricette della Thailandia
La cucina thailandese è, insieme con quella cinese, tra le cucine asiatiche preferite dagli europei. Influenzata dal contatto con la Cina, l'India, la Persia e il Portogallo, la gastronomia di questo Paese propone piatti particolarmente creativi, spesso molto speziati e piccanti e sempre accompagnati da riso bianco. Questo libro presenta una selezione di ricette thailandesi proprio come vengono preparate sul posto: le zuppe, pietanze onnipresenti nel pasto tipico, i primi piatti (noodles di riso); i secondi di pesce, carne e pollame, di cui c'è un'offerta vastissima; gli squisiti dolci, a base soprattutto di frutta e cocco.

Questo itinerario è stato proposto dallo Staff
HomePage