Home Page

SCNewsCURIOSITA' DAL MONDO DEI VIAGGI, DELL' ENOGASTRONOMIA E DINTORNI...
Gardaland Disneyland Paris
CONSIGLI DELLA NONNA 08/12/2011
Il freddo rovina la pelle? I latticini la proteggono

La pelle si arrossa e si secca, il naso si squama, le labbra si screpolano: decisamente il freddo dell’inverno non giova alla bellezza della pelle. Così, per difenderla dalle aggressioni esterne, si punta su creme e cosmetici. Ma, come ricorda Assolatte, anche curare l’alimentazione è fondamentale, perché ci sono alimenti che forniscono alcune sostanze preziose per mantenere idratata, nutrita e luminosa la pelle del viso e del corpo.

Come i latticini, che, se consumati nelle quantità consigliate dall’INRAN nelle Linee guida per una corretta alimentazione (tre porzioni al giorno di latte o yogurt e tre porzioni settimanali di formaggi), consentono di nutrire la pelle dall’interno, e di affrontare meglio gli effetti del freddo.

I formaggi sono il miglior rimedio naturale contro la pelle secca e aiutano a mantenere la pelle soda ed elastica. Infatti sono ricchi di vitamina B2, che favorisce l’idratazione delle cellule e delle mucose, e forniscono un buon quantitativo di aminoacidi, che stimolano la produzione di collagene e di elastina. Anche il latte è un alimento "amico della pelle", perché aiuta a renderla idratata, compatta e luminosa. Tutto merito della vitamina B8, che stimolando le cellule migliora l’incarnato, e della vitamina B6, indispensabile per ricostruire l’epidermide e utile per combattere le impurità cutanee. Invece il burro è alleato prezioso nella lotta a rughe e rughette. Infatti è un concentrato di antiossidanti (come vitamina E, vitamina A e selenio), che mantengono la pelle soda ed elastica perché riescono a contrastare i processi di ossidazione delle cellule. Quanto allo yogurt aiuta a combattere le occhiaie, perché, grazie alla presenza di riboflavina e di acido pantotenico, regolarizza il drenaggio linfatico e ha un effetto depurativo sull’intero organismo.

Ma c’è anche un altro modo per "sfruttare" i benefici effetti che i prodotti lattiero caseari hanno sulla pelle: utilizzarli come veri e propri cosmetici, come fanno molte Spa in Italia e all’estero dove si possono provare bagni nel latte di asina o di capra oppure nel siero di latte, le maschere alla panna fresca, e gli impacchi allo yogurt. Trattamenti che si rifanno a una tradizione millenaria (chi non ricorda Poppea?) e che si possono replicare anche in casa.

Ovviamente questi trattamenti non sostituiscono creme e cosmetici, ma sono un modo divertente, economico e "naturale" per prendersi cura di sé. In libreria si trovano molti manuali che insegnano a realizzare i cosmetici "fai da te". Ecco un paio di idee:

Maschera allo yogurt per una pelle idratata e morbida: mescolare ½ vasetto di yogurt bianco e ½ vasetto di miele. Spalmare il composto sul viso e tenerlo per 15 minuti. Rimuovere delicatamente con acqua tiepida.

Scrub al latte per una pelle levigata e purificata: miscelare 3 cucchiaini di latte fresco intero e 3 cucchiaini di farina di mandorle. Applicare il composto sul viso e massaggiare delicatamente. Risciacquare dopo qualche minuto con acqua tiepida.

Scrub allo yogurt per una pelle vellutata e luminosa: spalmare su viso, gambe e braccia un vasetto di yogurt magro e lasciarlo in posa per una ventina di minuti. Poi sciacquarlo sotto la doccia aiutandosi con un guanto di crine e massaggiare la pelle con una salvietta di spugna imbevuta di latte, che ha un effetto nutriente ed emolliente.

 









HomePage