HomePage
 
SCNews Itinerari Cucina Mediateca Souk Eventi Biblioteca Iscriviti alla nostra newsletter!
 
Cucina  Ricette Italia  Ricette Europa  Ricette Mondo  Menu speciali  Vostre ricette  Enologia
 
 
Il vino tra arte e letteratura... i proverbi

Attualmente il vino è un grande affare internazionale, una forza da non sottovalutare che mai come oggi è stata di attualità. È per questo che di vino si parla molto e ovunque. Talvolta il vocabolario è da spot pubblicitario, altre volte riguarda caratteristiche organolettiche più o meno comprensibili, tecnologie utilizzate nella produzione, norme e legislazione, etc… con espressioni che possono risultare vagamente esoteriche ed evocative ma che più spesso si rincorrono lasciando poca traccia di sé nel quotidiano del comune bevitore.

Oggi più che mai i tempi sono maturi per vedere il vino nella sua prospettiva storica che è fatta anche di tradizioni popolari e di frasi dal sapore proverbioso che si sono accumulate in millenni di storia. Ecco il perché di questa nuova rubrica intitolata "Arte e letteratura" in cui ci proponiamo di esplorare il mondo del vino sotto una luce diversa, cercando di cogliere e di spiegare le sue trasfigurazioni simboliche che agiscono sul corpo non meno simbolico della cultura e della società. Perché anche il vino è una forma d'arte a cui artisti e letterati di ogni tempo si sono dedicati, tanto da renderlo, in passato, uno dei parametri per misurare la civiltà e definire lo statuto della cultura.

Nell'inaugurare questa nuova sezione, diamo spazio a una piccola raccolta di citazioni e proverbi riguardanti questo nostro protagonista: il vino.

Gli artisti e i letterati più geniali di tutti i tempi, sono sempre stati concordi nel celebrare la bevanda dionisiaca osannandola. Per loro il vino è stata fonte di ispirazione al pari di una musa.
Il capolavoro di François Rabelais, "Gargantua e Pantegruel", è dedicato ai bevitori illustrissimi; Goethe, prima di scrivere, bevevo sempre un bicchiere di buon vino.
Segue qui una piccola raccolta di citazioni.
Vinum bibant homines, animalia cetera fontes. (Agli uomini il vino, agli altri animali l'acqua delle fonti).
dai Precetti della Scuola Salernitana

Date vino a chi ha l'animo amaro perché non si ricordi più del suo dolore.
dalla Bibbia

Cenai con un piccolo pezzo di focaccia, ma bevvi avidamente un'anfora di vino; ora l'amata cetra tocco con dolcezza e canto amore alla mia tenera fanciulla.
Anacreonte

La felicità, come un vino pregiato, deve essere assaporato sorso a sorso.
L. Feuerbach

Dell'acqua sole bevere chi non have del vino.
Jacopone da Todi

E dove non è vino non è amore, né alcun altro diletto hanno i mortali.
Euripide

Beviamo. Perché aspettare le lucerne? Breve è il tempo.
O amato fanciullo, prendi le grandi tazze variopinte,
perché il figlio di Zeus e di Semele
diede agli uomini il vino
per dimenticare i dolori.
Alceo

E voi dove vi piace andate, acque turbamento del vino, andate pure dagli astemi: qui c'è il fuoco di Bacco.
Catullo

È mio proposito morir dal taverniere.
Alle labbra del morente si accosti il bicchiere
e canteranno gli angeli: O Signore, accogli con te questo bevitore.
Confessio Galiae

Quando il cardo fiorisce e da un albero la cicala canora diffonde l'armonioso frinire battendo le ali, è giunto il tempo dell'estate… all'ombra e con il cuore sazio, beviamo allora il vino generoso godendo del dolce alitare di Zefiro sul viso.
Esiodo

Lo dolce ber che non m'avria mai sazio.
Dante Alighieri

Nel vino voglio soffocare i dolori, al vino chiedo che faccia scendere negli occhi stanchi, consolatore, il sonno.
Tibullo

Se Dio avesse proibito il vino, perché mai l'avrebbe fatto così buono?
Cardinale Richelieu

Il vino è un composto di umore e di luce.
Galileo Galilei

… versa Afrodite nelle tazze d'oro, chiaro vino celeste e insieme gioia.
Saffo

Rispose allor Morgante: - A dirtel tosto, io non credo più al nero ch'all'azzurro, ma nel cappone, o lesso, o vuogli arrosto; e credo alcuna volta anche nel burro, nella cervoglia e, quando io n'ho, nel mosto… ma sopra tutto nel buon vino ho fede, e credo che sia salvo chi gli crede.
Pulci

Vina exilarant animos, curasque resulvunt. (I vini rallegrano gli animi e scacciano gli affanni).
Leone XIII

Se dall'uve il sangue amabile non rinfranca ognor le vene, questa vita è troppo labile, troppo breve e sempre in pene.
Francesco Redi

L'astemio: un debole che cede alla tentazione di negarsi un piacere.
Ambrose Bierce

Vino, o diletto fanciullo, e verità. Il vino invero è specchio dell'uomo.
Alceo

Tu (vino) dio, tu dono, tu nostro soccorso nel lavoro più duro.
versi attribuiti a Virgilio

Guarda il calor del sol che si fa vino giunto all'umor che della vite cola.
Dante Alighieri

- Non sai che l'alcol è un lento veleno?
- Pazienza, non ho fretta.
Paolo Monelli

Se me frulla un pensiero che me scoccia me fermo a beve e chiedo ajuto ar vino: poi me la canto e seguito er cammino cor destino in saccoccia.
Trilussa

Basta continuare a ber sempre e uno non muore mai.
Rabelais

Dissi così, ed egli prese la coppa e bevve: e molto godeva bevendo il dolce vino e me ne chiese anche un'altra.
Omero

Il vino ha dunque una vita più lunga della nostra? Ma noi, fragili creature umane, ci vendicheremo ingoiandolo tutto. Nel vino è la vita.
Petronio Arbitro

Io, grazie al ciel, dilettomi di bere dottamente, senz'alterar lo spirito, senza offuscar la mente.
G. de Herra

Tu sei, gran Dio dei pampini, ch'entro del chiuso petto, l'alma invadendo m'ecciti sensi di vario effetto.
G. de Herra

A ben riflettere, si può bere il vino per cinque motivi: primo per far festa, poi per colmare la sete, poi per evitare di avere sete dopo, poi per fare onore al buon vino e, infine, per ogni motivo.
F. Rückert

Poiché l'uomo è ragionevole deve bere; stato divino dell'esistenza è l'ebbrezza, nella gloria, nell'uva, nell'amore e nell'oro affonda la speranza di uomini e nazioni.
G. G. Byron

Il vino è un assai gioviale creatura, se è ben usata.
W. Shakespeare

Una ragazza e un bicchiere di vino curano ogni bisogno; e chi non beve e chi non bacia, è peggio che morto.
J. W. Goethe

E il vino scorra! Un soldato non è che un uomo che ha vita breve. Dunque non molestate il soldato che beve.
W. Shakespeare

Oh tu, invisibile spirito del vino, se proprio non hai alcun nome con cui ti si possa chiamare, lascia pur che ti si chiami col nome del demonio!
W. Shakespeare

Non il ridere, ma il bere è proprio dell'uomo; e non voglio dire semplicemente bere, anche le bestie devono: voglio dire bere vino buono e fresco. Con il vino si diveiene divini. Il vino ha il potere di riempire l'anima di ogni verità, di ogni sapere, di tutta la filosofia.
F. Rabelais

La forza sconvolgente del vino penetra l'uomo e nelle vene sparge e distribuisce l'ardore.
Lucrezio

Non possono piacere a lungo né vivere i versi scritti dai bevitori d'acqua.
Orazio

L'uso moderato del vino giova alla salute.
San Paolo

Guarda il calor del sol che si fa vino, giunto all'umor che da la vite cola.
Dante Alighieri

Essere sapiente è avere vino.
Possidio

Sii temperato nel bere: il troppo vino non serba segreti, né mantiene promesse.
Cervantes

Altro il vino non è se non la luce del sole mescolata con l'umido della vite.
Galileo Galilei

Il vino è la parte intellettuale del pranzo.
Renault

Chi non s'ubriaca perché naturalmente odia il vino, merita lode di sobrio?
Ugo Foscolo

Ebbrezza, ardor di viver lieto.
A. Manzoni

Dio aveva fatto soltanto l'acqua, ma l'uomo ha fatto il vino.
V. Hugo

Il lavoro rende i giorni prosperi, il vino le domeniche felici.
C. Baudelaire

L'ebbrezza del vino uccide e fa rinascere: piacevole è la morte che procura, ma ancor più lo è la vita.
Al-Akhtal

Infiammano più le mense che le muse.
Gallego

Un pasto senza vino è come un giorno senza sole.
Brillat-Savarin

Il vino è uno dei maggiori segni di civiltà nel mondo.
Hemingway

Il vino è la poesia della terra.
Soldati.

Anche nella cultura popolare il vino è un simbolo molto forte, sempre presente nella vita di tutti i giorni sia sulla tavola che per quello che rappresenta nel mondo rurale, ciò lo si evince dalla lettura dei proverbi i quali assumono un senso più figurato ed esprimono metaforicamente la quotidianità, il modo di vivere, il lavoro e la vita contadina.
Eccone qui di seguito una breve raccolta tra noti e meno noti, alcuni di essi hanno in comune la matrice latina e sono stati assunti, con l'adozione di alcune modifiche, nelle varie regioni d'Italia, altri sono in dialetto, altri ancora provengono da altri Paesi.

Basta n' bicer d'vin per fes'n amis.
Proverbio piemontese

L'acqua è fatta per i birbanti, il diluvio lo provò.
Proverbio

Les valdôtains sont pas si fous de se quitter sans boire un coup. De boire un coup c'est agréable; deux c'est encore mieux. (I valdostani non sono tanto matti da lasciarsi senza bere un bicchiere. Bere un bicchiere è gradevole; berne due è meglio ancora).
Canzone valdostana

Dio ci guardi da chi non beve!
Proverbio

Non ti mettere in cammino se la bocca non sa di vino.
Proverbio

Vinum bonum gratis, numquam satis. (Il buon vino gratis non basta mai).
Canto goliardico medioevale

Viva Noè, gran patriarca, salvato nell'Arca sapete perché? Perché fu l'autore d'un simil liquore che allegri ci fa! Bevevano i nostri padri, bevevan le nostre madri, e noi che figli siamo beviam, beviam, beviamo!
Canzone

Quei che con l'acqua mischia e guasta il vino, merita di bere il mare a capo chino.
Proverbio toscano

San Martino beve il buon vino e lascia l'acqua per il mulino.
Proverbio

Buon vino fa buon sangue.
Proverbio

Quando il vino rende lieti non si tengono i segreti.
Proverbio

Qui boit du vin rouge boit de la joie. (Chi beve vino rosso beve felicità).
Proverbio bordolese

Qui craint Dieu sera bienheureux, qui boit du vin deviendra heureux. Donc craignons Dieu, buvons du vin, et nous serons joyeux et bienheureux. (Chi ha timore di Dio sarà felice, chi beve vino sarà allegro. Beviamo, dunque, e rispettiamo il Signore, saremo pieni di gioia e felicità).
Antica lirica alsaziana

Non c'è canto senza bicchiere pieno, né amor senza ragazza, non c'è libertà senza sangue sulla camicia.
Canzone popolare iugoslava del XIV secolo

Per chi ha una bella donna, un castello sul confine e una vigna sulla strada c'è sempre guerra.
Proverbio spagnolo

Dolore profondo è quello che il vino non colma.
Proverbio spagnolo

Teis curt, vandummia lônga. (Tralci corti, vendemmia lunga).
Proverbio piemontese

San Giacô a veul sempre versè la bota. (San Giacomo vuol sempre vuotar bottiglia).
Proverbio piemontese

El vin e i doni traun a l'ari el coo. (Il vino e le donne fanno perdere la testa).
Proverbio milanese

Bì e' ven e lassa andê l'aqua a e' mulen. (Bevi vino e lascia andare l'acqua al mulino).
Proverbio romagnolo

Contra i pinsìr un gran rimèdi l'è e' bichìr. (Contro i pensieri un gran rimedio è il bicchiere).
Proverbio romagnolo

De l'aqua nobì che i pulmun a v'marzarì. (Non bevete acqua, ché altrimenti vi farete marcire i polmoni).
Proverbio romagnolo

De ven bon s't'birè e' tu sangu t'arnuvarì. (Se berrai vino buono rinnoverai il tuo sangue).
Proverbio romagnolo

E' ris e' ness int l'aqua e' vò murì int e' ven. (Il riso nasce nell'acqua e vuol morire nel vino).
Proverbio romagnolo

L'aqua la fa mêl, e' ven e' fa cantê. (L'acqua fa male, il vino fa cantare).
Proverbio romagnolo

In vino veritas. (Nel vino è la verità).

Il vino è il sangue della terra.

Vino: dolce veleno del diavolo.

Se il vino bevuto la sera ti farà male, ribevilo il mattino dopo e ti farà da medicina.

Senza Bacco Venere ha freddo.

Entra il vino, esce il senno.

Pane fa panza, vino fa danza.

Il vino fa allegria e l'acqua fa malinconia.

Molti vini e molti uomini non son buoni se non son vecchi.

Il buon vino fa male alla borsa, il cattivo allo stomaco.

Il vino è un buon cavallo ma spesso getta a terra il suo cavaliere.

Quando il vin bolle, non bisogna turar la botte.

Ubriacalo e poi interrogalo.
Detto arabo

IL VINO. STORIA TRADIZIONI CULTURASe i buoi assaggiassero il vino, venderebbero la pelle per procurarselo.
Proverbio algerino

BIBLIOGRAFIA
G. Cavazzana, L. Innocenti, T. De Rosa, LA MIA CANTINA, Edizioni Librex, Milano, 1969
O. Longo, P. Scarpi, DELLA VITE E DEL VINO, Claudio Gallone Editore, 1999
H. Johnson, IL VINO. STORIA TRADIZIONI CULTURA, Franco Muzzio Editore, 1991
Pavone A., BACCO DiVINO, 2001, Scipioni, Valentano

 

A cura di Enrico Tiziana, enologa





HomePage