HomePage
 
SCNews Itinerari Cucina Mediateca Souk Eventi Biblioteca Iscriviti alla nostra newsletter!
 
Itinerari in Europa  Italia  Europa  Mondo  Parchi  Musei curiosi  Nowboarding  Risorse  DisneylandNews
 
Istria
La costa est e la scoperta di una cittadina splendida: Rabac
Ero già stata nella ex Jugoslavia e quindi mi era già noto che fosse un territorio splendido, non avevo però visitato l’Istria. E’ stata per me una bellissima scoperta, prenotando via internet una settimana in agosto, abbiamo selezionato un appartamento che per una settimana ci è costato 630 € in un paesino sulla costa est dell’Istria: Rabac. Il paesino è collocato in una baia splendida con alle spalle verdi montagne e dominato da un altro paesino davvero carino Labin.

Ma parliamo di Rabac; due bellissime spiagge di sassi sono poste ai lati del paese e sono collegate tra loro da un trenino che costa 10Kn (Kune) a persona, distano tra loro circa 2,5 km e se volete le potete raggiungere facendo una bella passeggiata sulla stradina in cemento che le unisce e che alla sera si anima di bancarelle, negozietti coloratissimi e bar e localini dove gustare pesce ottimo e altre specialità come i buonissimi cevapcici (salsiccine piccanti servite con salsa di peperoni rossi) o le dolci palacinke (crepes).

Ho visto solo poche cose perché il sole invogliava a stare in spiaggia con quel mare trasparente e turchese, però ve le segnalo perché sono davvero belle.

Pola, non ha bisogno di commenti, le sue rovine romane parlano da sole, una per tutte il bellissimo anfiteatro.

Il paese di Colmo (Hum in croato), che gli Slavi ritengono sia la più piccola città del mondo, con poco più di una ventina di abitanti, ha il suo sistema di fortificazioni ben conservato. Una parte di queste sono ancora visibili mentre sull'altra sono stati costruiti edifici di abitazione. Ancora oggi, secondo l'antica tradizione, ogni anno i 26 cittadini eleggono il sindaco che rimane in carica fino alla elezione successiva.

Hum in croato, è un toponimo molto antico risalente agli antichi Istri che abitarono quest'area dove esisteva una stazione preistorica, poi occupata da una popolazione celtica che si stanziò in epoca preromana. Per chi come me non resiste al fascino dell’alfabeto glagolitico, Colmo/Hum offre certamente moltissimi spunti.

Colmo era uno dei centri più conosciuti per questo alfabeto nell’XI secolo, che è presente non solo nei monumenti antichi ma anche sulle lapidi commemorative contemporanee. Il glagolitico era conosciuto ed usato esclusivamente dai preti di campagna e pare che non esista alcuno scritto glagolitico di persone laiche. Questi monumenti, quasi tutti in pietra bianca, sono sistemati lungo la strada a intervalli.

Il viale conta 11 lapidi commemorative: la colonna dell’Assemblea ciacava, il Tavolo di Cirillo e Metodio, la panchina di Clemente di Ocrida, il Belvedere di Gregorio di Nona, le Lapidi glagolitiche, il Valico di Lucidar Croato, la Salita della delimitazione confinaria istriana, il Muro dei protestanti ed eretici croati, il luogo di riposo di Zakan Juri, il monumento della resistenza e la libertà e la porta di Hum.

E' un posto antico e un pò magico anche per via di questa lingua scritta tanto incomprensibile e merita una pausa di riflessione oltre che una visita. Lasciarsi cullare dal silenzio e da un bicchiere di Humska biska, la grappa del luogo, che si prepara con vinaccia, vischio e quattro diversi tipi di erba secondo una tradizione lunga duemila anni... bè lasciatemelo dire merita davvero!

Monceniska Draga è un piccolo e grazioso paesino con un tratto di costa spettacolare con 2 belle spiagge e ristorantini. Da qui partono barche che vi portano tutta la giornata a vedere i delfini e nelle spiagge dell’isola dirimpettaia di Cres.

Grotte di Postumia: anche qui non servono commenti sono famosissime, l’unico consiglio che darei è portare scarpe da tennis maglia pesante e pantaloni lunghi perché in tutta la grotta ci sono 8 gradi e in tenuta estiva è decisamente freddo. Faccio anche presente che entra un gruppo ogni ora a cominciare dalle ore 10 e per evitare file organizzatevi comprando il biglietto ove è scritto l’ora in cui entrerete almeno 15 minuti prima dell’entrata.

Il Castello Predjaminski: luogo davvero carino e suggestivo in quanto è un castello costruito in una grotta e appeso ad una rocciaa 123 metri sopra il punto in cui si inabissa il torrente Lovka. E’ un capolavoro di ingegneria medioevale e dista da Postumia solo 9 Km, davvero da non perdere.

Un ultima segnalazione per il soggiorno a Rabac, gli Adoral Apartment dove ho soggiornato sono davvero una gran bella sistemazione e il gestore Boris una persona davvero gentile e disponibile, come del resto tutti gli Istriani. Relativamente a ciò potete consultare la mia segnalazione a questo indirizzo.

Un bacione e al prossimo viaggio

Stefano & Cinzia

 







 

Biblioteca di viaggio

Croazia
Tintarella integrale e belle nuotate o la visita a un monastero sull'Isola di Lokrum al largo di Dubrovnik. I nidi delle cicogne sulle tipiche case in legno di Lonjsko Polje. Quale olio istriano si adatta meglio al vitello al forno o agli asparagi selvatici? Sotto le stelle su un'imbarcazione condotta da un "barkariolo" di Zara.

Croazia. La costa e le isole. Con mappa
La guida contiene informazioni dettagliate su: Hotel, campeggi, ristoranti e konobe tipiche verificati sul posto e con indicazione dei prezzi. Informazioni su luoghi d'interesse, escursioni, divertimenti, shopping e sport. Piante delle città di Fiume, Zara, Sebenico, Spalato e Dubrovnik, con l'indicazione di tutti i luoghi da non perdere, le stazioni, gli hotel, i ristoranti e i punti di sosta dei taxi. Interessanti reportage e informazioni sulla vita in Croazia.

Croazia
Le informazioni e i consigli forniti in questa guida vi permetteranno di scoprire il fascino della Croazia. L'introduzione presenta il paese nel suo contesto storico e culturale. Le sezioni descrivono le principali mete turistiche attraverso cartine, fotografie e illustrazioni.

Croazia. Con atlante stradale tascabile 1:800.000
Sembra il Caribe e invece è l'Adriatico il mare dell'Istria e della Dalmazia, famoso per i riflessi di cobalto e di smeraldo, e per tantissime isole...

Slovenia
Dalle più belle località sciistiche delle Alpi Giulie alle migliori spa della Stajerska, dal rafting nella Valle del Soca alle grotte più misteriose d'Europa: in questa edizione troverete tutto ciò che c'è da sapere su questo affascinante paese.

Lubiana
Lubiana non è soltanto il barocco ricercato, i mercati da cartolina e l´impronta realsocialista. Lubiana è anche la città che ha sofferto nei secoli la dominazione straniera, ma con tenacia e determinazione nel XIX secolo ha affermato il suo ruolo guida della nascente nazione slovena e poi, alla fine del XX secolo, ha saputo contrastare la deriva nazionalistica sfidando apertamente l´apparato militare jugoslavo. Lubiana è anche vivacità artistica e intellettuale, evasione, divertimento e alta qualità della vita. Lubiana è anche la sua università frequentata da migliaia di studenti mediamente più vecchi del loro stesso Stato, nato nel 1991.

Slovenia
Un volume breve ma completo di tutte le notizie sul territorio, la popolazione, gli ambienti naturali, le attività produttive, la storia e le tradizioni della Slovenia. Età di lettura: da 8 anni.

Castelli senza confini. Un viaggio tra le opere fotificate del Friuli Venezia Giulia e della Slovenia
Una serie di percorsi inediti tra i castelli di due regioni di confine come il Friuli Venezia Giulia e la Slovenia vengono proposti in questo volume riccamente illustrato.

Istria. Costa dalmata. Con carta stradale 1:200 000
La guida propone: 4 itinerari automobilistici, con la carta generale dei tracciati proposti; una selezione di oltre 290 luoghi da visitare, tra località principali, dintorni e parchi; 4 piante di città...

Istria, Quarnaro, Dalmazia
Istria, Quarnaro e Dalmazia: una lunga fascia di costa protetta da più di mille isole, paradiso dei diportisti, un susseguirsi ininterrotto di spiagge, di città storiche e di porti che si spalancano sul mondo.

Un anno in Istria. Storia & tradizioni, gastronomia & prodotti, ricette & curiosità
Asparagi selvatici in primavera, minestre de bobici in estate, tartufo in autunno e d'inverno il sapore intenso della carne affumicata, ma anche delicato della sogliola. Questo libro è un condensato di storia, tradizioni, gastronomia, prodotti tipici, ricette e curiosità di un mondo dove il turismo estivo mordi e fuggi - grazie soprattutto al savoir faire delle genti istriane - si è trasformato in un rapporto costante, ideale in ogni stagione dell'anno.

 

 

Questo itinerario è stato proposto da Stefano & Cinzia, puoi contattarli:
HomePage