HomePage
 
SCNews Itinerari Cucina Mediateca Souk Eventi Biblioteca Iscriviti alla nostra newsletter!
 
Itinerari in Europa  Italia  Europa  Mondo  Parchi  Musei curiosi  Nowboarding  Risorse  DisneylandNews
 
Madrid e dintorni
La capitale di terra di Espana e le città storiche di El Escorial, Segovia, Toledo y Avila
Plaza Mayor a MadridMuseo del Jamon a Madrid El EscorialAlcazar di SegoviaAcquedotto di SegoviaArtigiano di ToledoMuraglia di Avila

Eccoci a raccontare di un viaggio che porteremo nel cuore...

Abbiamo visitato il cuore della Spagna, Madrid e i suoi dintorni...ma cominciamo dalla capitale. Prima di tutto Madrid è enorme...è una città che ha tutto ha il suo interno e si può e si deve visitare rigorosamente in metro (ha ben 11 linee e il cumulativo da 10 viaggi costa 5 euro, utilizzabile da più persone) perchè non potete immaginare il traffico presente a qualsiasi ora del giorno e della notte. Madrid è Madrid 24 ore su 24...qui si vive senza sosta ma con calma. Potrete infatti pranzare a ogni ora (gli spagnoli fanno il desayuno- la colazione- con paste inimmaginabili, il pranzo verso le 14-15, la mierenda verso le 17 e la cena dopo le 21) cibi davvero succulenti...se siete vegetariani recatevi all'ufficio turistico per sapere dove andare! Prosciutti, salami, salsicce, carne di maiali e maialini a volontà...optate per i platos combinatos (menu' completi) o le raciones (piatti singoli di una pietanza, abbondanti). Ottime anche le tortillas...e la sangria, la cerveza (birra) e i vini (meglio tinti, rossi).

Passando all'arte sappiate che tutti i beni culturali in Spagna sono gratuiti alla domenica e al mercoledì per gli europei. Ecco un riassunto di luoghi da non perdere: per i musei, il Prado, il Thissen (per gli impressionisti) e il Rejna Sofia (Guernica e Picasso); per i parchi il Buen Ritiro (con il suo palazzo di Cristallo), il Principe Pio (con il tempio egiziano di Debod); per i beni culturali il meraviglioso Palazzo Reale e la Plaza de Toros da fuori; per o parchi tematici lasciate pure perdere il parco biologico mentre di rigore il parco delle Attrazioni (tipo Gardaland, con annesso parco del centenario del Real Madrid) e il parco zoologico, bellissimo e enorme. Inoltre, godetevi la città camminando e camminando...per lo shopping e la cena optate per la zona compresa tra Sol, Plaza Mayor e il Prado, per la passeggiata il bellissimo Paseo del Prado e dontorni...e non dimenticate il giardino d'inverno della stazione di Atocha.

Spostarsi verso le cittadine storiche nei dintorni è più semplice con gli autobus, tutte le cittadine qui sotto sono collegate ogni mezzoretta; al ritorno meglio il treno, gli autobus col traffico impiegano il doppio del tempo per rientrare in Madrid. In entrambi i casi i biglietti sono molto economici, per un massimo di 5 euro a persona per tratta.

Prima tappa, El Escorial, vera e propria cittadina da vedere in un paio d'ore a un'ora da Madrid, visitabile in parte, ma ne vale la pena, il palazzo reale di montagna dove vi sono sepolti anche tutti i re spagnoli. Attenzione, la stazione è lontanissima e non collegata.

Ci spostiamo a Segovia, stupenda e affascinante, a due ore da Madrid...godetevi la sua calma, le sue stradine, i suoi negozi di regalini turistici e l'aria romantica che emana da questo luogo incantato. Le tre tappe immancabili sono la stupenda cattedrale gotica (solo da fuori, dentro non è un granchè), l'acquedotto romano, simbolo e icona della città, riprodotto persino su tutti i lampioni della cittadina...alto 30 metri è lì, bellissimo e ciclopico, imponente e affascinante, a portare l'acqua dalla sierra alla città...

Spostatevi poi verso il Castello, l'Alcazar: è già, è quello delle favole, quello usato dalla Walt Disney per tutti i suoi film e cartoni animati...è stupendo, da fuori e da dentro. Il consiglio è duplice, entrate a visitarlo, ha sale bellissime, salite sulla torre da cui si gode un panorama mozzafiato a 360 gradi con le cicogne che volano sopra di voi, e infine scnedete sotto la rupe e godetelo da fuori, è bellissimo...

Ma Segovia non è solo questo. E' nota fino ai madrileni per la sua enogastronomia, non andate via senza assaggiare la Sopa Castillana nei caratteristici cocci (una sorta di zuppa al pomodoro con cotenna di maiale), il Cochinillo Asado (coscetta di maialino da latte arrosto) e il Ponche Segoviano, ovvero il tradizionale dolce di una bontà incredibile; o ancora è celebre il suo vino rosso, il Chorizo (una salsiccia unica) e il suo pane particolare. Ricordate che il Spagna che il dolce finale è sempre incluso nei menu', gli spagnoli non terminano senza dolce, entrate in una Pasteleria e...non la dimenticherete. Ancora una segnalazione: non perdetevi il tempio medievale dei templari, la sua forma particolare lo rende unico e simile al solo altro esemplare a Gerusalemme...

Eccoci ora a Toledo...ha un fascino tutto particolare e un grosso male, l'abbandono...non quello della cura degli edifici ma quello della gente che non vi abita più e lo ha reso una città museo. Perdetevi a Toledo, è semplice: guardate una piantina e capirete perchè, è un vero dedalo labirintico di viuzze e stradine, piazzette e discese...impossibile riuscire a fotografare questa città...cosa vedere: gli artigiani al lavoro! Questa è la patria della lavorazione dei metalli... spade, lame, coltelli, pugnali: bellissimi, cesellati, affilati, lavorati...e ancora per la gioia delle signore gioielli lavorati nel caratteristico damasqino che associa oro, oro verde e acciaio decorati a motivi caratteristici. Impossibile saltare questo acquisto turistico...!

Qui vi consigliamo di arrivarvi in treno, non perchè sia particolarmente comodo ma perchè la stazione è un autentico gioiello in laterizio a vista colorato, con vetrate coloratissime e dalle forme arabeggianti e gotiche...insomma, uno splendido modo di cominciare una giornata toledana. Altra cosa: è tipico di qui il Marzapane, compratelo nei tanti conventi presenti in città.

Per una visita virtuale degli splendidi scorci e panorami di Toledo, clicca qui.

Ultima tappa, Avila. Qui è prediletto il turismo religioso, per la presenza di numerosi luoghi misitici dove ha abitato Santa Teresa, ma la città merita una visita per la sua storia, per le sue numerosissime torri che alternano le mura...al momento è tutto un cantiere e quasi tutto non visitabile, inoltre i negozi e persino l'ufficio turistico non aprono dalle 13 fino ad almeno le 17, ora della siesta, Avila deserta...

 







 

Biblioteca di viaggio

Spagna settentrionale
Castiglia-León, Barcellona, Catalogna, Andorra, Aragona, Paese Basco, Navarra e La Rioja, Cantabria e Asturie, Galizia...

Spagna centrale e meridionale
La guida segnala le feste che rendono particolare il viaggio, offre dettagliati percorsi a piedi, con indicazione delle distanze e della percorrenza, orari aggiornati di musei noti e meno noti.

Barcellona
Barcellona è e non è Spagna: la seconda città spagnola dopo Madrid è anche la capitale della regione autonoma della Catalogna...

Madrid. Con cartina
Una città che "sprizza" vitalità, energia e dinamismo e che esprime la propria essenza nel movimento che anima le sue strade: da vivere forse ancor più che da vedere...

Moleskine pocket. City Notebook Madrid
Un taccuino speciale destinato ai viaggiatori, per turismo o per lavoro, che vogliono organizzare il proprio viaggio e conservarne memoria...

Storia politica di Euskadi ta Askatasuna e dei Paesi Baschi
La storia di un'organizzazione armata che dal 1959, anno della sua nascita, non ha mai cessato di sparare...

Il Cammino di Santiago. Con DVD
"Il Cammino di Santiago" racconta il viaggio del narratore Paulo lungo il sentiero dei pellegrini che conduce a Santiago di Compostela, in Spagna. Un libro del grande Paulo Coelho

La via di Santiago
Per Natalino Russo, che ha percorso il Camino de Santiago lungo tre itinerari diversi, le convinzioni iniziali si sono andate trasformando di tappa in tappa...

Andalusia
Emozionante, piena di colore e di vita, l'Andalusia rispecchia questa sua caratteristica vivacità soprattutto in quella particolare forma d'arte che è il flamenco...

Siviglia
Una città tutta da scoprire in questo album con 6 dettagliate carte pieghevoli. Di quartiere in quartiere, per tutti i gusti e tutte le tasche: una scelta di 60 luoghi da non perdere, una selezione di 150 indirizzi

Valencia
Una città tutta da scoprire in questo album con 6 dettagliate carte pieghevoli. Di quartiere in quartiere, per tutti i gusti e tutte le tasche: una scelta di 60 luoghi da non perdere, una selezione di 150 indirizzi di ristoranti, caffè, sale da tè e da concerto, bar, teatri, negozi, mercati, alberghi.

Ibiza e Formentera
Ibiza è una delle capitali del divertimento mondiale: questa fama rischia però di oscurare le bellezze naturali dell'isola, che vanta magnifiche spiagge ancora incontaminate e un entroterra ricco di boschi.

Isole Canarie
Dalle isole occidentali, meno conosciute, al Parque Nacional de Garajonay, sito dichiarato Patrimonio dell'Umanità, dal vulcano di Tenerife alla Cueva de los Verdes di Lanzarote

Tenerife
Hotel, appartamenti, ristoranti e tapa-bar illustrati nel dettaglio e con l'indicazione dei prezzi. Informazioni sulle cose da vedere, le gite, i divertimenti, lo shopping e gli sport.

Fuerteventura
Attirati dalle fiestas, dalle discoteche e dai club aperti fino a tardi, dai parchi acquatici e dai campi da golf, i turisti esplorano in ogni stagione l'esuberante Fuerteventura...

Il libro delle tapas
"Il libro delle tapas" propone un'imperdibile raccolta di semplici ricette originali di tapas, dai gambas al ajillo, i gamberi all'aglio, alla tortilla de patatas a la espanola, la tornila di patate alla spagnola. Scritto da Simone e Inés Ortega, con un'introduzione del celebre chef di tapas spagnolo José Andrés, il volume dimostra quanto le tapas siano versatili e gustose.

3000 anni di cucina spagnola
Questo libro ha l'ambizione non solo di far conoscere e provare tutto (o quasi) ciò che si gusta e si cucina in Spagna, dalla Catalogna alle Baleari, dai Paesi Baschi a Siviglia, dall'Estremadura ai Pirenei, ma di raccontarne la storia, dalle origini...

... e tutti i film sulla Spagna, cliccando qui!

 

 

 

Questo itinerario è stato proposto dallo Staff
HomePage