HomePage
 
SCNews Itinerari Cucina Mediateca Souk Eventi Biblioteca Iscriviti alla nostra newsletter!
 
Itinerari in Europa  Italia  Europa  Mondo  Parchi  Musei curiosi  Nowboarding  Risorse  DisneylandNews
 
Danimarca: Skagen
Prima villaggio di pescatori, poi colonia di pittori grazie alla sua luce unica, oggi meta turistica sempre più ricercata.

Il paese offre innumerevoli bellezze naturali...

Porto di pesca per secoli, col suo luminoso paesaggio di dune e brughiere, Skagen è stata scoperta dagli artisti verso la metà del XIX secolo. Il bel mondo danese, che aveva avuto occasione di ammirare i dipinti dei “nativi” nelle gallerie d’arte, ha presto cominciato a voler scoprire i loro luoghi di ispirazione, innamorandosi delle interminabili e suggestive spiagge sabbiose che l’estensione delle ferrovie ha presto reso facilmente raggiungibili.

L’arte nordica, e in particolare il patrimonio artistico di Skagen, è presto diventata molto ambita e ricercata, come comprovato anche dalle recenti aste multimilionarie di Christie´s e Sotheby´s. Gli amanti dell’arte non possono perdersi una visita allo Skagen Museum, che espone dipinti di P. S. Krøyer, di Michael e Anna Ancher e di altri artisti che affollarono Skagen tra il 1830 e il 1930 per “dipingerne la luminosità”.

Originariamente villaggio di pescatori, poi una colonia di pittori grazie alla sua luce unica, Skagen oggi sta diventando sempre più un luogo d’élite, dove i ricchi e famosi scelgono di passare le loro vacanze. Nonostante la sempre maggiore affluenza turistica, la località però non è cambiata troppo dall’epoca d’oro dei suoi artisti. La relativa distanza dai principali centri di comunicazione ha infatti impedito uno sviluppo industriale troppo pronunciato, tanto che pesca e turismo restano le attività principali.

Skagen è una meta turistica contornata di spiagge, dune e distese di erica, circondata da due mari, Kattegat e Skagerrak, che si incontrano sulla punta di Grenen, il punto più settentrionale della Danimarca.
Il sentiero che porta alla spiaggia attraversa una serie di dune ricoperte di rose e, nel suo punto più elevato, passa vicino al sepolcro del poeta Holger Drachmann (1846-1908).

Il porto si trova nel cuore della cittadina, ed è una delle attrazioni principali. È piacevole passeggiare lungo il mare e dare un´occhiata ai pescherecci o ai magnifici yacht ancorati sulla banchina, con lo sfondo delle caratteristiche casette rosse e bianche di legno "Bindesbøllhusene", che fungono da pescherie e magazzini per il pesce. L´attività del porto inizia la mattina presto, con le operazioni dei pescatori, e se ne possono gustare i deliziosi frutti nei ristorantini sul porto che preparano il pesce appena pescato, tra cui il rinomato Skagen Fiskerestaurant.

Se invece ci si vuole dedicare allo shopping, Skagen offre una grande quantità di negozietti specializzati e molte tentazioni per gli acquisti. Molteplici le possibilità di pernottamento: tra gli alberghi più esclusivi e d’atmosfera è da annoverare il Ruth’s hotel, dotato di un ristorante gourmet gestito da uno dei migliori chef d’Europa.

Per una vacanza all’insegna della natura e del relax, lontano dal turismo di massa, c’è l’Odsherred, punta nord-occidentale della Selandia: saprà soddisfare ogni esigenza per le vacanze grazie al suo mix inconfondibile di mare, eventi e allegra ospitalità.

ALTRE BELLEZZE NATURALI

Ma la Danimarca riserva molte altre bellezze naturali: l´isola di Samsø, piccolo paradiso lungo 28 km e largo 7 km, a metà strada tra la Selandia e la terraferma, presenta una natura di piccoli boschi, campi coltivati e le immancabili spiagge bianche che orlano tutta la costa, sorvegliate da suggestivi fari sulla costa. Samsø è molto conosciuta per essere un´isola "verde" ricca di prodotti agricoli e con una produzione di energia alternativa davvero esemplare. A Samsø si trova il borgo meglio preservato della Danimarca, Nordby, fatto di stradine acciottolate e fiabesche casette a graticcio e tetti di paglia.

Da qui si raggiunge la città di Århus, sulla costa orientale dello Jutland, in poco meno di due ore. Århus è definita "la più piccola grande città del mondo", per la sua dimensione raccolta e la sua straordinaria offerta di musica, cultura e vita cittadina: un vero paradiso culturale che offre una vita cittadina allegra e spumeggiante, belle spiagge sabbiose e uno straordinario museo di arte contemporanea, ArOs.
Ad Århus non può mancare una visita al "Den Gamle By" (La città vecchia), antico villaggio ricostruito fedelmente nel cuore della città traslocando 70 edifici originali del XVI secolo all´interno di un giardino botanico. È universalmente considerato il più grande e completo museo all’aperto di cultura cittadina in Europa.

Incantevole e verdeggiante, rilassata e spensierata: l´isola di Bornholm, situata ad est della Danimarca, nel mezzo del Mar Baltico e a soli 37 Km dalla costa meridionale della Svezia, sembra creata apposta per una vacanza rigenerante. Da oltre cent’anni ospitalità e gentilezza sono parte integrante della sua cultura. Un´isola con 150 km di coste e un paesaggio tra i più suggestivi del paese: campi di grano, foreste, scogliere e lunghe spiagge di sabbia bianca, casette a graticcio col tetto di paglia e villaggi di pescatori.

Che dire poi della magnifica natura dello Jutland del Sud; dal porto della città di Haderslev, da maggio a settembre, parte giornalmente un battello a vapore che percorre l’omonimo fiordo, lungo 12 km, per raggiungere la suggestiva isola di Årø. Se invece si preferisce restare sulla terraferma, si può optare per il trenino a vapore che dalla stazione di Vejle attraversa la verde vallata di Grejsdal, e fermarsi a Jelling ad ammirarne l’antichissima chiesa e le due grandi pietre runiche. Posta ad est dello Jutland, la Fionia, una bellissima terra attorniata a sua volta da una novantina di isolette, abitate solo per un quarto. Il paesaggio è puntellato qua e là di piccoli villaggi con case a graticcio e tetti in paglia, e interrotto da imponenti castelli e manieri, molti dei quali aprono le porte ai visitatori. Tra i castelli più suggestivi e fiabeschi annoveriamo l’Egeskov slot, il Valdemars Slot e il Broholm Slot.

Il viaggio non può che concludersi nella capitale danese. Copenaghen è una città semplice e non dispersiva, ma le attrazioni e i siti di interesse sono numerosi: musei, gallerie, quartieri tipici e locali sono sempre a portata di mano e non si rischia certo di annoiarsi.

Per maggiori informazioni sugli itinerari consigliati: www.visitdenmark.com

 







 

Biblioteca di viaggio

Svezia
Le lunghe giornate estive illuminano le vibranti cittadine, dove storia e tradizione si sposano con un moderno fermento culturale...

Stoccolma
Una città tutta da scoprire in questo album con 6 dettagliate carte pieghevoli.

Stoccolma. Con cartina
A Stoccolma potrete incontrare: una lettura di poesie allo Street, il mercato e luogo di ritrovo più di tendenza di Sòdermalm...

Danimarca
Famoso per la sua politica progressista e per la tolleranza diffusa, questo piccolo paese offre al visitatore molto da vedere

Copenhagen. Con cartina
A Copenaghen incontrerete l'atmosfera hygge (piacevole) da vivere in compagnia; in un caffè all'aperto a lume di candela, i fuochi d'artificio del Tivoli, gli splendidi gioielli della corona nel fiabesco RosenborgSlot, ostriche e aragoste da gustare al Noma, ristorante premiato con due stelle Michelin, vedute da cartolina durante un'escursione lungo il pittoresco canale di Nyhavn, il tiepido sole del nord sulla pelle nella spiaggia dell'Amager Strandpark

Moleskine City Notebook Copenhagen
Un taccuino speciale destinato ai viaggiatori, per turismo o per lavoro, che vogliono organizzare il proprio viaggio e conservarne memoria, e ai residenti, che voglio organizzare le proprie informazioni sulla città in cui vivono.

Moleskine City Notebook Stockholm
Il taccuino, dotato di copertina cartonata con angoli ricurvi e chiusura ad elastico, è composto da 228 pagine di carta senza cloro, rilegate a punto refe, e dispone di una tasca interna a soffietto e di tre segnalibri di colori diversi.

Pippi Calzelunghe, piccola grande cuoca. Comfort food in salsa svedese
Chi, anche soltanto per una volta, non ha desiderato di essere seduto accanto a Tommy e Annika sul cassone della legna, davanti al fuoco scoppiettante, a guardare Pippi che ritaglia biscotti (almeno cinquecento!) o prepara frittelle di mele?

 

Questo itinerario è stato proposto dallo Staff
HomePage