HomePage
 
SCNews Itinerari Cucina Mediateca Souk Eventi Biblioteca Iscriviti alla nostra newsletter!
 
Itinerari in Italia  Italia  Europa  Mondo  Parchi  Musei curiosi  Nowboarding  Risorse  DisneylandNews
 
In giro fra i castelli nei dintorni di Merano
Una gita speciale ripercorrendo la storia dell'Alto Adige

All'ingresso delle valli, nei dintorni di Merano, sopra colline, posti in posizione strategica, si possono ammirare numerosi castelli che ancora oggi sembrano controllare ogni accesso alla Regione.

Castel Tirolo, Castel Trauttmandorff, il Castello di Scena, i Castelli-Museo di Messner, oltre a quelli di Tesimo e Prissiano sono solo alcuni esempi che tracciano un importante legame con l'affascinante storia di questo territorio.

Ogni costruzione è stata sapientemente restaurata e talvolta rivisitata, offrendo la possibilità a tutti i visitatori di calarsi in un'atmosfera unica e di rivivere per qualche attimo sensazioni di un tempo.

Castel Tirolo è forse la costruzione più rappresentativa poiché diede il nome alla Regione e fu abitazione dei conti di Tirolo.
Oggi la costruzione, restaurata in ogni minimo particolare, è sede permanente di un museo che racconta la storia del Tirolo, dalle guerre d'indipendenza a oggi.
Posto proprio sopra la città di Merano, la notte vigila sulla valle, illuminato da una luce intensa che lo rende visibile da ogni angolo della Val d'Adige.
Il Centro recupero rapaci Avifauna, all'ingresso del Castello, aperto da marzo a novembre (dicembre a febbraio solo su prenotazione), si occupa del recupero di rapaci feriti o in difficoltà dal 1998. I visitatori possono godere di un bellissimo spettacolo, proposto ogni giorno dagli esperti del Centro, che spiegano il loro lavoro e fanno compiere evoluzioni ai volatili.

A pochi chilometri dal centro di Merano c'è Castel Trauttmandorff, uno dei più importanti progetti architettonici delle zona.
I Giardini del Castello sono un bellissimo Giardino Botanico, eletto "Parco più bello d'Italia" nel 2005. La costruzione, invece, è oggi sede del Touriseum, il Museo Provinciale per il Turismo, ovvero, l'unico museo dell'arco alpino dedi-cato esclusivamente alla storia del turismo.
La visita al Touriseum è ricca di sorprese e l'affascinante percorso mussale miscela informazioni e divertimento, con spunti interattivi ideali per bambini e ragazzi.

Il Conte Franz Spiegelfeld e la sua consorte, la Contessa di Merano, aprono volentieri le porte del Castello di Scena, loro abitazione.
La costruzione, all'imbocco della Val Passirio, è per metà visitabile e per metà ancora oggi dimora dei Conti.
La parte visitabile è un museo suggestivo che racconta secoli di storia, visti dalle mura di questo imponente castello.

Reinhold Messner, il famoso scalatore, si è reso protagonista negli anni di un'importante operazione di recupero di antiche costruzioni, dando vita al progetto Messner Mountain Museum (MMM). Si tratta di un circuito museale suddiviso in cinque diverse sedi nell'arco dolomitico: Castel Firmiano, presso Bolzano, Castel Juval, abitazione dello scalatore, a Naturno; quello di Solda, frazione di Stelvio, sempre in Alto Adige; quello di Cibiana di Cadore (provincia di Belluno), sulla vetta del Monte Rite (Il museo delle nuvole) mentre la quinta sede non è ancora aperta, ma sarà dedicata ai popoli della montagna.

Tra questi vogliamo citare Castel Juval, che sorge in un luogo preistorico. Costruito nel 1278 da Hugo von Montalban, dal 1983 è diventato residenza estiva di Reinhold Messner, che nel castello ha sistemato alcune collezioni d'arte: una collezione vasta di arte tibetana, una galleria di quadri della montagna e una collezione di maschere provenienti da cinque continenti.
Castel Juval sorge proprio all'inizio della Val Senales e dall'alto domina parte della Val Venosta.

Per maggiori informazioni tel. 0473-200443

 

Attendere prego!





Gardaland Disneyland Paris
Leolandia Coupon

 

Biblioteca di viaggio

Alto Adige Südtirol. Bolzano, Merano, le Dolomiti, le valli, la natura, le escursioni. Con guida alle informazioni pratiche
Da sempre terra d'incontro tra mondo latino e germanico, l'Alto Adige-Südtirol è sia luogo di sintesi della cultura italiana, ladina e tedesca, sia uno dei cuori dell'Europa moderna: 6 capitoli, 11 percorsi di visita fra valli e parchi, alla scoperta di antiche città e piccoli paesi, suggestivi castelli e splendide chiese medievali.

I rifugi delle Dolomiti, Trentino Alto Adige
361 rifugi, malghe e bivacchi presenti sulle Dolomiti trentine e altoatesine a uso dei camminatori, escursionisti, alpinisti e appassionati di natura.

Alto Adige Südtirol
Cittadine, e borghi di rara armonia architettonica, valli incontaminate, le strade del vino e i castelli fortificati: 5 itinerari per vacanze indimenticabili in un territorio con la più alta concentrazione di stelle di Michelin.

La buona cucina delle Dolomiti. Le ricette del bosco
Il bosco regala erbe selvatiche, cesti di finferli, porcini e cantarelli e tanti frutti rossi. Ma come prepararli? Nel piccolo libro un po' retrò, 90 ricette di primi piatti, carni e selvaggina, dolci, conserve, sciroppi e grappe della tradizione più autentica.

Incantevoli Dolomiti. Escursioni, nordic walking. Itinerari per tutti da percorrere in compagniaIncantevoli Dolomiti. Escursioni, nordic walking. Itinerari per tutti da percorrere in compagnia
Percorsi semplici, ognuno con una caratteristica peculiare: laghi, tradizioni, geologia, piante e erbe, architettura rurale. Sentieri e strade di montagna adatte a tutti, bambini compresi. I percorsi sono stati interamente tracciati con gps e di ognuno vengono proposte numerose immagini fotografiche. Il libro ha il patrocinio della Fondazione Dolomiti Unesco.

Biblioteca di viaggio dei bambini

Alto Adige per piccoli esploratori. Escursioni a misura di bambiniAlto Adige per piccoli esploratori. Escursioni a misura di bambini
Si può provare un percorso avventura, visitare un museo multimediale, un castello o una miniera, passeggiare in un biotopo o salire su una nave. Tra un’indicazione e l’altra, l’autore racconta inoltre storie che susciteranno il sorriso o lo stupore dei vostri piccoli accompagnatori. Programmare una gita sarà facilissimo, grazie alle informazioni pratiche che segnalano orari, prezzi di ingresso, indirizzi di punti di ristoro adeguati ai bambini oltre a indicazioni su come raggiungere la meta prescelta e su cosa portare con sé.

Fiabe e leggende delle Dolomiti
Tra principesse e cavalieri, specchi magici e torri irraggiungibili, nelle leggende e nelle fiabe raccolte da Pina Ballario la protagonista è la magica natura delle Dolomiti, che da sempre incanta per la sua bellezza.

Le Dolomiti. Ecco come sono nate!
In questo libro i protagonisti sono Dò, gattino dolomitico molto curioso, e Leopold, uomo di scienza e collezionista di minerali. Insieme scoprono la genesi delle Dolomiti, le montagne più belle del mondo.

Questo itinerario è stato proposto dallo Staff
HomePage