HomePage
 
SCNews Itinerari Cucina Mediateca Souk Eventi Biblioteca Iscriviti alla nostra newsletter!
 
Itinerari in Italia  Italia  Europa  Mondo  Parchi  Musei curiosi  Nowboarding  Risorse  DisneylandNews
 

La “merenda” autunnale altoatesina

Sapersi destreggiare tra i nomi e le definizioni, gustando i sapori di questa stagione.

Toerggelen

Toerggelen

Toerggelen

Toerggelen

Toerggelen

Toerggelen

Toerggelen

A Merano, nei suoi dintorni e in tutto l’Alto Adige, esiste una tradizione autunnale che coinvolge davvero tutti e che risponde al nome di Törggelen.

Fare il Törggelen” altro non è che scegliere un buon posto dove pranzare con amici o con la famiglia, magari dopo una bella camminata fino a raggiungere il maso/osteria prescelto, e gustare in compagnia cibi prevalentemente a base di castagne, accompagnati da un fresco vino.

Scegliere il posto giusto dove “Fare il Törggelen” è impegnativo, soprattutto perché le liste di attesa possono essere anche di alcune settimane per i migliori posti (come detto in Alto Adige tutti rispettano e seguono questa tradizione…), per cui bisogna pianificare a dovere, tendendo soprattutto conto di una distinzione importante: la differenza tra Buschenschänke e Hofschänke.

I Buschenschänke e gli Hofschänke sono in realtà le osterie dei contadini dei masi, ovvero, il posto migliore dove consumare l’usanza del Törggelen.

Arrivando in Alto Adige nel periodo del Törggelen, tra ottobre e novembre, sentirete spesso queste due parole difficili da pronunciare. E sentire anche spiegazioni differenti sulla distinzione tra Buschenschänke e Hofschänke.

In realtà la differenza è la seguente…

I Buschenschänke sono situati in una zona vitivinicola e la loro licenza prevede tassativamente la produzione e la vendita di vino proprio.

Gli Hofschänke, invece, servono piatti tipici della gastronomia altoatesina accompagnati da un buon bicchiere di vino altoatesino che però non producono loro stessi. In compenso gli Hofschänke servono carne di allevamento e produzione propria.

Una volta districatisi tra i tre termini più importanti dell’autunno meranese (Törggelen, Buschenschänke e Hofschänke) ecco alcuni suggerimenti su quali siano davvero meritevoli di una visita.

Iniziamo dallo Zmailer Hof a Scena, un vecchio maso alcune delle cui mura sono sotto tutela storico-artistica, per esempio la cucina, il corridoio o i bellissimi affreschi all'entrata.

Poi c’è il Pfrollnhof in Val d’Ultimo, con il pane contadino fatto in casa dalla contadina Zita che offre un eccellente companatico ai saporiti salamini affumicati e alla carne bovina, sempre affumicata.

A Lagundo, a pochissimi chilometri da Merano, c’è il Schnalshuberhof, al cui interno, nella stube bio-contadina protetta dalle Belle Arti, si respira un fascino del tutto particolare.

A Naturno ecco il Pirchhof, un maso che sorge sul Sonnenberg, nell’Alta Via di Merano, con una splendida vista panoramica sulla Val Venosta.

Infine, l’osteria contadina Nalserbacherkeller a Nalles, eccellente cucina e distillati di frutta di produzione propria.

Un breve soggiorno per il Törggelen meranese può anche essere l’occasione per far provviste con prodotti locali, soprattutto a base di castagna, riempendo la dispensa di casa di prodotti genuini e gustosi.

Ecco alcuni utili suggerimenti.

Per le praline a base di castagna: Pasticceria Sader, a Lana.

Per i tortini di castagna: Panificio Schmidt, a Lana.

Per i cuori di castagna: Pasticceria Winkler, a Lana.

Per il panettone a base di castagna: Pasticceria Mair Andreas, a Nalles.

Per la Pfeffer, la birra di castagne: Birreria Pfefferlechner, a Lana.

Per l’Acquavite di castagna: Distilleria Unterortl, a Naturno.

 

Attendere prego!





Gardaland Disneyland Paris
Leolandia Coupon

 

Biblioteca di viaggio

Alto Adige Südtirol. Bolzano, Merano, le Dolomiti, le valli, la natura, le escursioni. Con guida alle informazioni pratiche
Da sempre terra d'incontro tra mondo latino e germanico, l'Alto Adige-Südtirol è sia luogo di sintesi della cultura italiana, ladina e tedesca, sia uno dei cuori dell'Europa moderna: 6 capitoli, 11 percorsi di visita fra valli e parchi, alla scoperta di antiche città e piccoli paesi, suggestivi castelli e splendide chiese medievali.

I rifugi delle Dolomiti, Trentino Alto Adige
361 rifugi, malghe e bivacchi presenti sulle Dolomiti trentine e altoatesine a uso dei camminatori, escursionisti, alpinisti e appassionati di natura.

Alto Adige Südtirol
Cittadine, e borghi di rara armonia architettonica, valli incontaminate, le strade del vino e i castelli fortificati: 5 itinerari per vacanze indimenticabili in un territorio con la più alta concentrazione di stelle di Michelin.

La buona cucina delle Dolomiti. Le ricette del bosco
Il bosco regala erbe selvatiche, cesti di finferli, porcini e cantarelli e tanti frutti rossi. Ma come prepararli? Nel piccolo libro un po' retrò, 90 ricette di primi piatti, carni e selvaggina, dolci, conserve, sciroppi e grappe della tradizione più autentica.

Incantevoli Dolomiti. Escursioni, nordic walking. Itinerari per tutti da percorrere in compagniaIncantevoli Dolomiti. Escursioni, nordic walking. Itinerari per tutti da percorrere in compagnia
Percorsi semplici, ognuno con una caratteristica peculiare: laghi, tradizioni, geologia, piante e erbe, architettura rurale. Sentieri e strade di montagna adatte a tutti, bambini compresi. I percorsi sono stati interamente tracciati con gps e di ognuno vengono proposte numerose immagini fotografiche. Il libro ha il patrocinio della Fondazione Dolomiti Unesco.

Biblioteca di viaggio dei bambini

Alto Adige per piccoli esploratori. Escursioni a misura di bambiniAlto Adige per piccoli esploratori. Escursioni a misura di bambini
Si può provare un percorso avventura, visitare un museo multimediale, un castello o una miniera, passeggiare in un biotopo o salire su una nave. Tra un’indicazione e l’altra, l’autore racconta inoltre storie che susciteranno il sorriso o lo stupore dei vostri piccoli accompagnatori. Programmare una gita sarà facilissimo, grazie alle informazioni pratiche che segnalano orari, prezzi di ingresso, indirizzi di punti di ristoro adeguati ai bambini oltre a indicazioni su come raggiungere la meta prescelta e su cosa portare con sé.

Fiabe e leggende delle Dolomiti
Tra principesse e cavalieri, specchi magici e torri irraggiungibili, nelle leggende e nelle fiabe raccolte da Pina Ballario la protagonista è la magica natura delle Dolomiti, che da sempre incanta per la sua bellezza.

Le Dolomiti. Ecco come sono nate!
In questo libro i protagonisti sono Dò, gattino dolomitico molto curioso, e Leopold, uomo di scienza e collezionista di minerali. Insieme scoprono la genesi delle Dolomiti, le montagne più belle del mondo.

Questo itinerario è stato proposto dallo Staff
HomePage