La ferrovia dell’arte e dei sapori è un itinerario naturalistico ed enogastronomico alla scoperta dell’area interna di Terra di Lavoro, promosso da Provincia di Caserta, Regione Campania, Camera di Commercio e Unione nazionale Pro Loco (Unpli), in collaborazione con Metrocampania Nordest.

“È un progetto che valorizza il territorio – ha sottolineato il presidente della Provincia, Sandro De Franciscis – riscoprendo la rete di trasporto su ferro e che vede insieme le istituzioni con l’obiettivo di recuperare vocazioni e identità della nostra terra, incentrate su agricoltura, natura, turismo e un inestimabile patrimonio storico-artistico”.

Otto le tappe in programma, secondo un calendario già definito, e dopo Piedimonte Matese, Capua-Sant’Angelo in Formis, Caiazzo-Castelcampagnano e Pontelatone-Castel di Sasso, sarà la volta, il 15 luglio, di San Potito, Letino e Gallo Matese; il 29 luglio a Ruviano; il 23 settembre ad Alife; il 28 ottobre a Caiazzo.

Per l’assessore alle Politiche agricole, Mimmo Dell’Aquila, “il programma realizzato costituisce un richiamo per i turisti di tutta la Campania e delle regioni limitrofe e segna un contributo alla conoscenza del territorio, secondo la formula già collaudata di abbinare le degustazioni di prodotti tipici con le visite alle bellezze monumentali del Casertano”.

Prenotazioni: UNPLI Caserta tel. 081 5011261 dal lunedì al venerdì ore 9.00-13.00 e-mail: [email protected]

29 Luglio 2007