Ercolano (NA), MAV – Museo Archeologico Virtuale, Forio d’Ischia (NA), Museo Civico del Torrione 28 novembre 2009 – 10 gennaio 2010

L’esposizione documenta un progetto, sviluppato dall’artista napoletana tra il 2005 e il 2009 in Palestina, sulle attività delle donne beduine all’interno dei campi.

Dal 28 novembre 2009 al 10 gennaio 2010, il MAV – Museo Archeologico Virtuale di Ercolano e il Museo Civico del Torrione di Forio d’Ischia (NA) ospiteranno l’esposizione di Monica Biancardi dal titolo Tra le immagini, promossa dalla Regione Campania, con il patrocinio del Comune di Ercolano e del Comune di Forio d’Ischia, città legate da un’antica amicizia a Betlemme.

La mostra è parte di un progetto artistico sulle attività delle donne beduine all’interno dei campi, costrette ad abbandonare assieme alle loro famiglie, dopo l’innalzamento del muro, ogni forma di nomadismo e presenterà 28 immagini realizzate dall’artista napoletana tra il 2005 e il 2009 nei suoi viaggi nei territori palestinesi, che esaltano la bellezza di quei luoghi e 16 disegni che indagano il problema della disabilità infantile.

L’iniziativa s’inaugurerà al MAV – Museo Archeologico Virtuale di Ercolano, venerdì 27 novembre, alle ore 18, dove si potrà vivere un viaggio tra le fotografie in movimento, accompagnate da suoni realizzati dal musicista Carlo Faiello, incontrando lungo il percorso schermi che, al tocco, mostreranno i testi relativi alla mostra e sfogliare, sempre virtualmente, il libro con i disegni realizzati sulla disabilità infantile.
La sezione di Forio d’Ischia si aprirà sabato 28 novembre, alle ore 18, nello spazio circolare della Torre Saracena, eccezionalmente ricoperta di sabbia; si potranno ammirare le 28 immagini e i 16 disegni, presentati in forma di polittico.

Come scrive Olga Scotto di Vettimo nel suo testo in catalogo, “le donne nomadi appaiono in tutta la loro travolgente bellezza di anziane e giovani-bambine, nei cui occhi, talvolta, si rispecchia la sagoma dell’artista.Sono donne al lavoro che, assecondando l’ancestrale vocazione al nutrimento e all'”accoglienza”, sostentano il clan, lavorano il cibo, allevano i figli. L’interpretazione, prevalentemente al femminile, che Monica propone delle popolazioni nomadi palestinesi diventa di parte solo quando, con l’attesa, la fiducia e l’ascolto, giunge infine la comprensione e ci si convince che le donne, sottomesse, mortificate, sono in realtà la chiave di volta del gruppo e la lente attraverso cui conoscere quelle genti e i suoi luoghi”.

Accompagna la mostra un catalogo (ediz. Silvana editoriale), con testi di Olga Scotto di Vettimo, del poeta palestinese Bashir Shalesh e di Alessandra Rossi, responsabile del progetti sulla disabilità infantile nei territori palestinesi.

Orari MAV Ercolano: tutti i giorni, dalle 17.30 alle 21.00
Ingresso gratuito
Informazioni: tel. 081.19806500

Orari Forio d’Ischia: tutti i giorni, dalle 9.,30 alle 12.30 e dalle 17.00 alle 20.00
Ingresso gratuito
Informazioni: tel. 081.3332931

28 Novembre 2009