‘GialloLuna NeroNotte’, il festival del giallo e del noir italiani si appresta a celebrare a Ravenna, dal 27 settembre al 7 ottobre, la sua quinta edizione. Un’edizione che sarà dedicata – con molte forme e altrettanti collegamenti, a volte apparentemente arbitrari – a un personaggio addirittura troppo “ingombrante”: Sherlock Holmes, ricordando il 120° anniversario dell’apparizione del primo romanzo di sir Arthur Conan Doyle, “Uno studio in rosso”. Pensare a Sherlock Holmes significa affrontare il tema letterario del poliziotto “dilettante”, dell’investigatore privato, di professione o “per caso”, fra giornalisti, professoresse, netturbini e altro ancora, tutti ugualmente impegnati a risolvere delitti e misteri.

Al mito di Sherlock Holmes sarà dedicato un incontro particolare (il 28 settembre alle 18, Sala D’Attorre di Casa Melandri), grazie alla partecipazione di esperti nazionali come Lia Volpatti e di due scrittori italiani, Enrico Solito e Lucio Nocentini, che stanno “scoprendo” taccuini inediti del dottor Watson, il fido collaboratore di Holmes. Come sempre il punto centrale di ‘GialloLuna NeroNotte’ saranno gli incontri con gli autori: dieci italiani e, per il quarto anno consecutivo, uno straniero. Si tratta di Serge Quadruppani, scrittore parigino, traduttore in Francia di Andrea Camilleri, Valerio Evangelisti ed Eraldo Baldini, che verrà finalmente pubblicato regolarmente in Italia da Marsilio, dopo sporadiche apparizioni nei Gialli e negli Oscar Mondadori. L’incontro è previsto il 5 ottobre alle ore 21. Ad aprire il Festival, giovedì 27 settembre, sarà un “doppio” Massimo Carlotto. Alle ore 18, nella Sala D’Attorre di Casa Melandri, lo scrittore che ha regalato al pubblico il personaggio dell’Alligatore (oltre a numerosi altri, straordinari romanzi) incontrerà il pubblico e parlerà dei sui libri. Alle ore 21, trasferitosi nel rinnovato Teatro Socjale di Piangipane, sarà la voce narrante dello spettacolo “La terra della mia anima”. Con lui sul palco un mito della musica anni ’60 e ’70, Ricky Gianco e il suo gruppo di musicisti.

Gli altri incontri con gli autori porteranno a Ravenna: Margherita Oggero, dai cui romanzi è stata tratta la serie televisiva con la professoressa detective Veronica Pivetti; il critico musicale Lorenzo Arruga, al terzo romanzo “in giallo”, tutti editi da Mondadori; Enrico Solito, membro dell’Associazione Sherlockiana Italiana ‘Uno studio in Holmes’ insieme a un altro esperto di Holmes, autore di un pregevole apocrifo, Lucio Nocentini; le celebri scrittrici Adele Marini e Nicoletta Vallorani; il notissimo giornalista sportivo e gastronomico e neo-giallista Gianni Mura; il milanese Paolo Roversi, direttore artistico del festival di Suzzara “Nebbia gialla”, da quest’anno “gemellato” con GialloLuna; gli esordienti di lusso Matteo Bortolotti e Cristiano Governa, che hanno scelto come personaggi principali religiosi “border line”. Tutti gli incontri con l’autore saranno ospitati dalla Sala D’Attorre di Casa Melandri. Rispettando la propria vocazione multidisciplinare, GialloLuna NeroNotte conferma l’attenzione per i più giovani proponendo due spettacoli di teatro di figura (in piazza Andrea Costa e all’Almagià) e una caccia al tesoro in giallo, per le vie del centro storico della città.

Ancora una volta saranno poi allestite due mostre a tema, in primo luogo cogliendo il successo di pubblico riscosso con le immagini proposte nelle vetrine del centro storico della città. Questa volta saranno le illustrazioni realizzate per i primi romanzi di Sherlock Holmes e pubblicate nel prestigioso “Strand Magazine” fra la fine dell’Ottocento e i primi del Novecento ad abbellire e arredare le vetrine. La selezione e la cura di questa sezione espositiva è stata nuovamente affidata a Erik Balzaretti, studioso di grafica popolare contemporanea, direttore della “Scuola di arti visive” dell’Istituto Europeo di Design di Torino. La seconda mostra, invece, vedrà una ventina fra i più importanti illustratori professionisti italiani per ragazzi cimentarsi nella rilettura dei personaggi creati da Arthur Conan Doyle.

Un progetto realizzato esclusivamente per Ravenna e che sarà destinato a diventare itinerante, coordinato dall’illustratrice Silvia Forzani. La mostra sarà ospitata dalla Biblioteca Classense, grazie alla collaborazione della prestigiosa Istituzione culturale cittadina. Non mancheranno naturalmente i Murder Party, le cene con delitto, sempre coinvolgenti ed originali. Quattro gli appuntamenti in programma in alcuni dei più rinomati ristoranti di Ravenna. GialloLuna NeroNotte è ideato e organizzato dall’Associazione Culturale Pa. Gi. Ne. Ed è promosso dalla Provincia di Ravenna, con la collaborazione del Comune di Ravenna. Tutti gli appuntamenti, a esclusione delle cene con delitto, sono a ingresso gratuito.

Per informazioni: tel 333/3451822 www.gialloluna.it

7 Ottobre 2007