San Leo (RN) – Cuochi o apprendisti stregoni? Lo si scoprirà a scuola di cucina “alchemica” che si svolge Sabato 17 e Domenica 18 a San Leo. Nella fortezza avverrà una delle tante magie che spesso accadono in un sito tanto suggestivo: il luogo che custodì gli ultimi giorni di Cagliostro diventa la sede di “Alchimia dei Sapori”, due straordinari corsi di cucina tradizionale e molecolare tenuti da grandi chef e seguiti da curiose degustazioni, nella manifestazione “Fantastici Castelli” realizzata dalla Provincia di Rimini nell’ambito del progetto Central Europe Custodes in collaborazione con i comuni di San Leo, Verucchio, Montefiore Conca e Torriana.

Cosa è forse la preparazione di una succulenta cenetta se non una forma di… alchimia? Nelle sapienti mani del cuoco i diversi ingredienti cedono le proprie caratteristiche e la propria natura alla trasformazione operata dal fuoco per passare da singoli elementi inerti a sublimi preparazioni dispensatrici di sapori, aromi, sensazioni e ineffabili emozioni. Il programma dei corsi spazia fra passato, presente e futuro:
Sabato 17 luglio alle 10.00 nella Sala del Palazzo Mediceo, corso teorico-storico “Alchimia e Cucina” con il Prof. Piero Meldini, scrittore e storico riminese. Alle 15.00 nella fortezza, lo chef Luigi Sartini, gran maestro di cucina stellato Michelin terrà un corso pratico di cucina tradizionale. Di sera dalle 20.30 spazio alla una festa di colori e di sapori del ricco buffet dove assaggini e tentazioni faranno sicuramente più di una “vittima”: dalla frittata con la borragine allo sformatino di fiori di zucca e noci, dal pasticcio di fegatelli all’insalata di pollo al melograno, oppure lasagnette, stinco di maialino, passatelli asciutti al profumo di fossa, charlotte di pesche nettarine e via deliziando.
Domenica 18 luglio è la giornata della cucina molecolare, recentissima disciplina che punta a trasformare la gastronomia da pratica empirica a vera e propria scienza. Si comincia alle 9.30 con una visita alla fortezza seguita da un cocktail preparato dal barman Pascucci, si prosegue con il corso delle 15.00 tenuto dallo chef di fama internazionale Paolo Teverini. Anche a conclusione della seconda giornata di corso, la suggestiva cornice della Fortezza accoglie una cena imbandita aperta a estimatori, golosi e curiosi: nel buffet di antipasti i piatti sono colori, spume, sculture, creme e preparazioni che placano gli occhi ancora prima del palato, l’aspic di gazpacho, il carpaccio di bisonte il turbante di sogliola, il lecca-lecca di gamberi, il caviale di melone: da provare!

Il corso completo si articola in quattro lezioni, due di cucina tradizionale e due di cucina molecolare, per un numero massimo di venti partecipanti, e per un costo di 70 € al giorno, ridotti a 50 € per chi prende parte a entrambe le giornate. Le cene di sabato 17 e domenica 18, sono imbandite all’interno del forte sono aperte a tutti. Il prezzo del menu, 55€ il sabato e 65€ la domenica, sarà agevolato per i partecipanti al corso.

Informazioni e prenotazioni: Ufficio Turistico IAT – Tel. 0541-926967- Fax 0541-926973- Numero Verde 800 553800, [email protected]
Il programma completo è sul sito www.san-leo.it. – www.fantasticicastelli.it