La visita sarà talmente divertente che vi si “rizzeranno i capelli”. E’ la pura verità se sarete così coraggiosi da salire sul “rizzacapelli” una macchina della scienza che, senza pericolo alcuno, farà danzare le vostre chiome.

La mostra offre anche l’occasione per esporre per la prima volta al pubblico la collezione di torce elettriche, dai primi esemplari brevettati agli anni ’70 (con alcune curiosità contemporanee), di Giordano e Alessandra Dal Prato. Otto vetrine lungo il percorso per apprezzare e conoscere la storia e l’evoluzione, tecnica e del design, di questo oggetto d’uso comune che tanto ha migliorato la nostra vita.

Si tratta di una mostra pensata in particolare per un pubblico familiare, centrata su un nucleo storico di torce elettriche (dalla fine dell’Ottocento ai giorni nostri) dalla quale prendono vita numerosi exhibit coinvolgenti e divertenti legati a luce ed elettricità (specchi deformanti e centrali a pedali per accendere lampadine in modo inusuale, macchine elettrostatiche in grado di generare grandi scintille, la macchina rizzacapelli di Experimenta Torino, sfere e dischi al plasma, giochi con ondoscopio e prismi, enormi lenti polarizzate, illusioni ottiche ed errori percettivi, segnali luminosi con il codice Morse, circuiti elettrici curiosi ed inusuali, pile storiche ed alternative, fibre ottiche e specchi inusuali, esperienze con la riflessione e la rifrazione della luce, etc).

Segnaliamo inoltre che il nostro Museo rivolge un’attenzione particolare alle famiglie offrendo la possibilità di usufruire del “biglietto famiglia”: un biglietto d’ingresso a tariffa piena (€ 5,00) e tanti biglietti omaggio quanti sono i restanti componenti del nucleo familiare.

Per maggiori informazioni: www.comune.campogalliano.mo.it www.museodellabilancia.it

1 Gennaio 2007