31 maggio / 1 giugno 2008 – Mercato Saraceno (FC) Rassegna dedicata all’arte del ferro battuto con artisti e scultori da tutta italia e anche dal resto del mondo

Un suggestivo incontro fra due elementi primordiali che da sempre stimolano la fantasia e la creatività dell’uomo. Il fascino e la magia del metallo più antico della storia, che nella mitologia greca veniva forgiato dal dio Efesto, trasformato in opera d’arte sotto i colpi di fucina di numerosi artisti a confronto nella realizzazione di un’unica e grande scultura. Ferro e fuoco si incontrano sabato 31 maggio e domenica 1 giugno in piazza Mazzini a Mercato Saraceno in occasione della prima biennale Arte del Fabbro & Arti in Strada, rassegna dedicata all’artigianato del ferro battuto organizzata dalla Pro Loco di Mercato Saraceno con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale che giunge quest’anno alla sua quarta edizione in una nuova forma biennale.

Due giorni alla scoperta degli antichi mestieri di una volta insieme ad artigiani e artisti di fama internazionale che si ritroveranno in piazza per far rivivere l’arte del fabbro secondo le più genuine tradizioni: Roberto Giordani (Mercato Saraceno), Christian Lanbacher (Germania), Jiri Bat’a (Repubblica Ceca), Iadran Stenico e Martino Stenico (Roma), Claudio Bottero (Padova), Gianluca Volonterio (Perugia), Adriano Cortiula (Udine), Claudio Tempestini (Firenze), Georg Reinking (di origine tedesca, lavora a Chieti), Lucio Pari (Grosseto), Lucas Krucera (Repubblica Ceca) e Francisco Pereira (Brasile) . Per due giorni gli artisti si ritroveranno in piazza Mazzini per la realizzazione di un’opera collettiva che verrà donata alla città e collocata nella rotonda di Bora. “Il dna del ferro”, una scultura di 4 metri e mezzo di altezza, che andrà a riprodurre idealmente nella forma una molecola di dna. “L’Arte del Fabbro è l’evento artistico che più rappresenta la forte presenza dell’artigianato nel territorio mercatese – interviene l’assessore alla Cultura del Comune di Mercato Saraceno, Fabio Comandini – In particolare l’artigianato del ferro battuto, una tradizione rappresentata oggi al meglio dal nostro concittadino Roberto Giordani, campione del mondo di forgiatura, un grande artista che si è aggiudicato premi e riconoscimenti a livello nazionale e internazionale e le cui sculture sono esposte in importanti musei, parchi e centri urbani in tutta Italia”.

In programma, nelle due giornate della rassegna, anche una mostra didattica sulle “Metamorfosi del ferro”, mentre il percorso nel lungofiume fino alla Pescheria sarà animato da esposizioni estemporanee di giovani artisti saraceni e non. L’esibizione di musici di strada farà da coreografia per le vie del centro storico. Sponsor dell’evento sono le imprese Gorini Group e Righi di Mercato Saraceno, da sempre attente a sostenere iniziative artistiche e culturali di spessore in un’ottica di promozione del territorio e delle sue risorse. L’Arte del Fabbro si apre sabato 31 maggio, in mattinata, con la presentazione ufficiale degli 13 artisti fabbri partecipanti a questa quarta edizione.

Per l’occasione, nei due giorni dell’evento, in piazza Mazzini verrà anche esposta per la prima volta in pubblico un’opera dell’artista Goffredo Serra raffigurante un grande drago in ferro battuto. comune.mercatosaraceno.fc.it

31 Maggio 2008