Una straordinaria vitalità anima il territorio modenese nel periodo natalizio. Il calendario degli eventi del mese di dicembre, quanto mai vario e ricco di suggestioni, si intreccia naturalmente alle vestigia della civiltà romanica che richiama annualmente turisti da tutto il mondo. Il 2009 porta inoltre con sé una novità di rilievo: il progetto europeo Crosscultour, dedicato alla valorizzazione degli itinerari e dei siti del romanico appartenenti a Transromanica Grande Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa.

Abbazie, pievi e castelli di maestosa eleganza punteggiano il territorio modenese, a partire dal cuore del capoluogo, custode di capolavori come la Cattedrale, la Torre campanaria detta Ghirlandina e Piazza Grande, dichiarati dall’Unesco Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Il fascino di un passato tutto da scoprire si colora a Natale di un’atmosfera di festa: mercatini, negozi aperti, iniziative per i bambini, artisti di strada, cori e musiche tradizionali si affiancano ad appuntamenti di alto profilo nei numerosi teatri e musei della provincia. Visitare un edificio romanico avvolto nella misteriosa bruma della pianura, o circondato dall’incantevole cornice invernale dell’Appennino, lega i luoghi ad emozioni durature, trasformandoli in piacevoli ricordi.

Al sapore dell’arte si associa la varietà dei sapori della ricca cucina modenese e non mancano le occasioni per deliziare il palato; le rezdore, tradizionali “reggitrici” del desco domestico, custodiscono ancora oggi i segreti di squisite ricette natalizie: un patrimonio enogastronomico dalle radici contadine ma ricco di sorprese, dai sapori intensi e caratteristici, introvabili altrove. Modena, Carpi, Nonantola, Mirandola, Castelvetro, Pavullo, Vignola, Guiglia, Frassinoro, Montefiorino, Serramazzoni, Fiumalbo, Formigine, sono alcune delle mete più suggestive del patrimonio medievale; c’è solo l’imbarazzo della scelta per un appassionante itinerario natalizio alla scoperta di piccoli e grandi gioielli di un’epoca le cui vestigia continuano a narrare la storia dell’antica Mutina. La tradizionale ospitalità emiliana trova in Modena la sua massima espressione e il viaggiatore che intenda vivere un’esperienza tra le bellezze artistiche e le bontà gastronomiche potrà approfittare di una serie di vantaggiose offerte turistiche.

www.comune.modena.it

1 Dicembre 2009