Dall’8 al 10 aprile 2011 a Cesenatico, in Piazza Ciceruacchio e in via Anita Garibaldi, “Paesi e Sapori” mostra mercato di prodotti di eccellenza enogastronomica italiana, con la presenza di produttori e territori.

In primavera Cesenatico ospiterà nella centrale piazza Ciceruacchio e in via Anita Garibaldi, venerdì 8, sabato 9 e domenica 10 aprile dalle 10,00 alle 20,00, la quarta edizione di “Paesi e Sapori”, mostra-mercato di prodotti dell’eccellenza enogastronomica italiana e rassegna dedicata alla scoperta dei prodotti tipici regionali e dei loro territori di provenienza. L’evento, patrocinato dal Comune di Cesenatico, è ideato dall’associazione nazionale “La compagnia dei sapori”, la cui campagna gode del patrocinio del Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali. Il punto di forza dell’iniziativa è la qualità dei prodotti e la genuinità delle materie prime e la passione con cui i produttori, “artisti del gusto”, creano le proprie opere; ciò che si assaggia viene spiegato, raccontato, per lasciare a chi è curioso qualcosa di più di un sapore: la memoria di un buon gusto.
Vino e distillati, formaggi freschi e stagionati, olio extravergine di oliva e derivati delle olive, pesto, salumi tipici, miele e prodotti dell’alveare, funghi secchi e sott’olio, conserve di verdure e di frutta, confetture, sughi, salse e sott’oli, prodotti da forno e farine, prodotti di pasticceria tipica, spezie, tisane sono fra i prodotti in degustazione e in vendita. La manifestazione sarà arricchita dalle “Lezioni di gusto”: con l’ausilio di una cucina mobile allestita in un apposito stand, lo chef si cimenterà nella preparazione al momento di specialità della propria tradizione, dettagliandone agli spettatori-apprendisti gli ingredienti e le dosi, raccontando e descrivendo ogni singolo passaggio, i consigli e i trucchi per una riuscita esemplare.
Prodotti presenti

Dalla Campania: mozzarella, ricotta, provolone di bufala, caciocavallo del matese, del faito, cacio ricotta, burrata, treccia di Sorrento, cremosa di bufala, pecorino, caciobarile, burrino;

Dalla Liguria: olio extravergine d’oliva, sott’oli, sughi, patè e creme, conserve e marmellate, pesto, pasta secca, focaccia genovese, funghi, acciughe, liquori e distillati;

Dalla Lombardia: i formaggi della Val Camonica;

Dalla Toscana: porchetta, prosciutto e salame stagionati sotto cenere, olio extra vergine d’oliva, patè di fegatini, pane toscano, schiacciata, cantucci, Vin Santo, pecorino, confetture, prodotti da forno;

Dal Piemonte: formaggi stagionati in varie spezie – timo – ginepro, formaggi freschi e semi-stagionati, mostarde e marmellate; Moscato d’Asti, Barbera d’Asti, Piemonte Chardonnay, Langhe Dolcetto, Malvasia Castelnuovo Don Bosco, Pemonte Moscato, Spumante;

Dal Molise: prodotti tipici molisani, olio, farine, pasta di farro;

Dal Veneto: vino, birra artigianale, prodotti della Marca Trevigiana;

Dalle Marche: frutti antichi marchigiani, prodotti biologici, farine, cereali, composte, legumi

Dalla Sicilia: tonno rosso, acciughe, pesce spada, bottarga, patè a base di pesce, condimenti per pasta, ricciola, olio extravergine di oliva; pomodori secchi, pistacchi, pesti siciliani, spezie siciliane, capperi;

Dall’Alto Adige: pane tirolese, canederli, wurstel, carne affumicata, strudel, speck di diversi tipi mortadella pancetta, crauti e senape, formaggio malga, gelatina e testina, brezen salati e dolci, sacher, crostata con mirtillo;

Dalla Puglia: orecchiette, olive, taralli, sughi, marmellate, caciotte, caciocavallo;

Dalla Sardegna: pecorino sardo Doc, crema di pecorino, bottarga di muggine, pane carasao, dolci tipici sardi, salsiccia sarda, mirto.

Per informazioni: Ufficio IAT 0547 673287

8 Aprile 2011