Al Festival Verdi 2007 proseguono gli appuntamenti con le grandi bandi militari. Sarà la Banda musicale dell’Arma dei Carabinieri, domenica 21 ottobre, ore 11, presso l’Auditorium Niccolò Paganini di Parma, a proporre un concerto che va ad arricchire l’intensissimo calendario delle iniziative di Verdi tra noi promosse nell’ambito del Festival Verdi 2007 dal Teatro Regio di Parma.

Richiestissimo in tutto il mondo e affidato alla bacchetta del maestro Massimo Martinelli, il complesso del corpo militare proporrà trascrizioni di celebri brani tratti dal repertorio lirico verdiano. È stata proprio la banda che ha maggiormente contribuito a rendere l’opera lirica la forma musicale più popolare per tutto l’Ottocento e per buona parte del secolo scorso. Raccogliendo questa antica tradizione il Festival Verdi 2007 ha deciso di offrire una importante ribalta alle più prestigiose bande militari italiane con un concerto aperto a tutta la città. Ogni domenica protagonista un diverso complesso bandistico: dopo la Banda Musicale della Guardia di Finanza, la Banda dell’Esercito diretta da Fulvio Creux, la Banda Musicale dell’Arma dei Carabinieri diretta da Massimo Martinelli, si esibirà infine la Banda Musicale dell’Aeronautica Militare diretta da Patrizio Esposito (domenica 28 ottobre).

La Banda Musicale dell’Arma dei Carabinieri è nota per la varietà del suo repertorio, per la perfezione formale delle sue esecuzioni e per il fascino che suscitano i suoi orchestrali, con le loro splendide uniformi, la magnifica compostezza, la profonda vocazione musicale. Le origini del complesso musicale risalgono al 1820, quando, per la prima volta, il Corpo dei Carabinieri Reali comprese nel suo organico un nucleo di Trombettieri. Tale formazione fu trasformata, nel 1862, in Fanfara, e attraverso successive modifiche assunse nel 1920 una fisionomia più ampia e la denominazione di Banda Musicale dell’Arma dei Carabinieri. Sotto la direzione del maestro Luigi Cavoli, dotato di notevole esperienza e grande sensibilità musicale, la Banda si affermò rapidamente come complesso musicale d’alta qualità professionale, divenendo degna espressione artistica di quella famiglia più grande che è l’Arma dei Carabinieri. Nel 1916, dopo un gran numero di concerti tenuti in Italia, il Complesso Musicale ebbe il battesimo internazionale con la sua prima tournée all’estero, per onorare i soldati alleati feriti. La meta fu Parigi, dove si esibì al “Trocadero”, “ Les Invalides” ed ai “Jardins des Tuilleries”, suonando accanto alle celebri Bande della Guardia Repubblicana francese e della Guardia Reale inglese.

Il successo fu enorme e la stampa parigina dell’epoca ne dette alto risalto. Da tale avvenimento la “Domenica del Corriere” colse lo spunto per dedicare alla Banda dell’Arma una copertina a colori di Beltrame. A questo primo viaggio seguirono, nel 1917, le esibizioni a Lione e a St. Etienne e, nel 1918, la prima tournée in Gran Bretagna toccando città quali Londra, Birmingham, Sheffield, Liverpool, Newcastle e Southampton. Nel 1925 divenne direttore Luigi Cirenei che elevò ulteriormente il livello artistico del complesso. I successi si susseguirono in patria e all’estero, a Liegi nel 1928, a Parigi nel 1934, a Bruxelles, Valence sur Rhone e Aix-les-Bains nel 1953 e in seguito, Stoccarda, Montecarlo, Madrid, Berlino e Siviglia A Cirenei si deve inoltre la composizione della Marcia d’Ordinanza dell’Arma dei Carabinieri , “La Fedelissima”. Dal 1947, anno in cui fu eletto direttore Domenico Fantini, la Banda conobbe un periodo particolarmente denso d’impegni internazionali: con venticiqnque tournée in Europa, viaggi in Brasile, in Giappone, quarantadue concerti nelle città più importanti degli Stati Uniti d’America, memorabili quelli alla Carnagie Hall di New York e all’Accademia di Musica di Philadelphia. Con Vincenzo Borgia, che subentra nel 1972 alla guida del complesso, nuovi e importanti sono i successi internazionali: Toronto, Montreal, Montecarlo, Edimburgo, New York, Philadelphia, Providence, Washington, Parigi Dortmund, La Valletta, in Israele e Palestina toccando città importanti quali Tel Aviv, Haifa e Hebron, partecipando alle celebrazioni del Columbus Day del Millennio a New York.

Dal 2000 è Maestro Direttore il Massimo Martinelli, sotto la sua direzione la Banda ha svolto concerti nei più importanti Teatri Italiani ed esteri, nel 2001 e nel 2005 due tournée in Giappone esibendosi al Festival Mondiale delle Bande dei Corpi di Polizia e in occasione dell’esposizione universale di Aichi. Sempre nel 2001 la Banda si è esibita alla presenza di papa Karol Woytila durante la prima visita ufficiale di un Pontefice alla Camera dei Deputati. Oggi, con ben 102 orchestrali assunti e selezionati attraverso concorsi pubblici, la Banda Musicale dell’Arma dei Carabinieri costituisce una complessa struttura in grado d’interpretare composizioni celebri meno note che vanno dalle tradizionali trascrizioni del repertorio orchestrale a brani originali per banda. Il suo ricchissimo repertorio va dalle tradizionali marce militari ai brani classici e a quelli moderni. Nelle sale da concerto, nei teatri, alla radio ed alla televione, in qualsiasi luogo si esibisca, la Banda raccoglie successi ed ottiene il plauso dei critici più severi.

Massimo Martinelli è nato a Roma nel 1965. Ha compiuto gli studi musicali al Conservatorio di Santa Cecilia di Roma, diplomandosi in Composizione, Direzione d’Orchestra, Musica Corale e Direzione di Coro, Pianoforte e Strumentazione per Banda. Dopo la laurea in Etnomusicologia ha conseguito la laurea specialistica in Musicologia e Beni Musicali presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università “La Sapienza” di Roma. Si è perfezionato in Direzione d’Orchestra a Vienna partecipando ai Wiener MeisterKurse nella classe di Salvador Mas Conde. Ha frequentato il Corso di Specializzazione in Direzione e Strumentazione per Banda organizzato in collaborazione tra il Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri e l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.

Il Festival Verdi è realizzato dal Teatro Regio di Parma – soci fondatori Comune di Parma, Fondazione Cariparma, Fondazione Monte Parma – con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Main sponsor: Cariparma, Crédit Agricole, Fondazione Cariparma, Barilla. Media partner Mediaset. Il Festival Verdi è realizzato anche grazie a: Parma Capitale della Musica – Arcus, Reggio Parma Festival e con il sostegno e la collaborazione di: Banca Monte Parma, Enìa, Audi, Teatro Verdi di Busseto, Teatro Comunale di Modena, iTeatri di Reggio Emilia.

Per informazioni e prenotazioni: Teatro Regio di Parma, tel 0521/039344, [email protected]

21 Ottobre 2007