La classica Sagra della Porchetta organizzata dalla Pro Loco di Saludecio, giunge quest’anno alla 46°edizione. Un invito a riscoprire i sapori e le tradizioni dell’entroterra romagnolo.

Domenica 13 maggio, infatti, a partire dalle 9 del mattino, fino a sera, grandi e piccini potranno divertirsi curiosando tra le bancarelle di prodotti tipici, delizie per il palato, porchetta e non solo, per poi passeggiare nel variopinto mercatino dove faranno bella mostra l’artigianato, le piante, i fiori, l’oggettistica e l’abbigliamento. Ciliegina sulla torta, una giostra per i più piccoli e l’esposizione di artisti e maestri artigiani lungo il Viale dei Tigli per i più grandicelli.

Alle ore 10.30 sarà la volta dell’arrivo della Processione proveniente da Tavullia. Una tradizione antica, risalente alla metà del 1800 e considerata come scambio di cortesie tra le parrocchie confinanti di Saludecio e Tavullia.

Accanto alla chiesa, la Confraternita del Beato Amato offrirà il Pane del Pellegrino. Sotto il loggiato del palazzo municipale una mostra di foto antiche sarà allestita dalla locale Pro Loco, mentre dalle vetrate dell’Ufficio UIT sarà possibile ammirare le carrozze e i bicicli dell’800.

Nel pomeriggio, alle ore 18.00 circa la premiazione del concorso di Disegno dedicato ai ragazzi delle scuole di I e II grado dal tema “Il paese di Saludecio e Il Beato Amato”.

Per tutta la giornata l’osteria la Bottega dei Sapori (piazza XX Settembre) e L’angolo dei golosi per dolci e gelati, saranno aperti per ristorare i visitatori. Dalle 15,00 fino a sera l’orchestra I Diamanti farà ballare e divertire tutti gli intervenuti.

13 Maggio 2007