Dall’8 all’11 marzo, la Fiera di Roma ospiterà la quarta edizione di Motodays, Salone Moto e Scooter del Centro-Sud Italia.

I risultati raggiunti nel 2011 hanno consacrato definitivamente Motodays e i numeri lo dimostrano: 108.000 presenze totali per la passata edizione (15.000 in più rispetto al 2010), 48.000 mq espositivi, 380 aziende coinvolte e 25.000 mq di area esterna hanno reso Motodays un appuntamento fisso per operatori e appassionati.
Confermati i cinque padiglioni (cambierà la disposizione, con un aumento considerevole dell’area espositiva), si punterà ancora sulla varietà e sulla completezza espositiva, sulla ricchezza dei contenuti, sull’interattività con il pubblico e sulla qualità degli eventi in programma, indiscussi punti di forza di un salone giovane, ricco e dinamico.
Prevista anche quest’anno la presenza degli stand delle maggiori Case costruttrici di due ruote come, tra le altre, Honda, Kawasaki, Suzuki, KTM, Gruppo Piaggio (con Aprilia, Derbi, Gilera, Moto Guzzi, Scarabeo e Vespa) oltre a Yamaha, Ducati, BMW, Husqvarna, Harley-Davidson e Sym, che porteranno alla Fiera di Roma tutte le novità delle gamme 2012. In programma anche alcune presentazioni stampa in anteprima nazionale: Suzuki, ad esempio, toglierà il velo alla Inazuma 250, “entry level” dedicata ai neofiti.

OCCHIO ALL’AMBIENTE: ARRIVA L’AREA GREEN CON DEKRA
Una delle grandi novità della prossima edizione sarà dedicata al “green” e ai mezzi rispettosi dell’ambiente. Si chiamerà “Il Villaggio dell’Alternativa”, infatti, la nuova area dedicata ai mezzi che non utilizzano la benzina per mettersi in movimento. Moto, scooter, treruote e anche qualche quattroruote faranno il loro atteso esordio al Salone di una città da sempre sensibile a questa tematica, che è già la Capitale europea per numero di due ruote circolanti e che in futuro punta a diventare la Capitale dei mezzi alternativi. Tra le maggiori richieste dei visitatori dell’edizione 2011, l’area “verde” sarà caratterizzata dagli stand dei produttori di mezzi, di parti di ricambio e accessori legati a questo mondo ma anche dalla presenza di un vero e proprio percorso interno gestito dal partner tecnico Dekra, attraverso il quale i più curiosi avranno l’occasione di provare due ruote e quattro ruote a batteria dopo aver indossato giacca e casco d’ordinanza e di ricevere informazioni sul corretto utilizzo, sul funzionamento e sulle ultime novità del mercato.

TURISMO, CUSTOM, EPOCA, AFTERMARKET E USATO: SI REPLICA
Pronte alla replica anche le attività e le aree interne ed esterne che hanno riscontrato maggior interesse da parte del pubblico nelle edizioni passate. “Days on the Road”, area interamente dedicata al turismo su due ruote (realizzata in collaborazione con la rivista Mototurismo), sarà il punto di incontro per chi vorrà conoscere i grandi viaggiatori, ricevere informazioni sulle destinazioni più “battute” e toccare con mano le ultime novità in materia di accessori e abbigliamento dedicato. Previsti anche quest’anno i collegamenti con i viaggiatori impegnati in tutto il mondo e le presentazioni delle ultime uscite editoriali.
In un padiglione interamente dedicato, protagonista assoluta sarà “Kromature”, l’area riservata ai chopper, alle custom e al mondo bikers in ogni sua sfaccettatura. Grazie alla collaborazione con il mensile Low Ride sarà possibile ammirare le più belle personalizzazioni realizzate dai migliori customizer di tutta Italia ed Europa, che parteciperanno all’ormai classico Bike Show. Sempre nello stesso padiglione, ampio spazio sarà dedicato alle cafè racer, moto classiche rivisitate dall’estro dei preparatori più originali che tanto successo stanno avendo in questi ultimi anni sul mercato internazionale.
Tra le più fotografate dell’edizione 2011 sono state le moto d’epoca, che per la quarta edizione faranno ancora il loro ingresso in Fiera di Roma attraverso “Motodays Vintage”, area tematica a dedicata alle due ruote del passato realizzata in collaborazione con Yesterbike. Protagonisti saranno i motoclub con i loro spazi, l’attesa Mostra-Mercato programmata per sabato e domenica (con relativa vendita di pezzi di ricambio, accessori e memorabilia) e la grande esposizione “firmata” Motodays: dopo le moto italiane degli Anni 70, quest’anno a salire in bella mostra sulle pedane saranno le moto inglesi: Triumph, Norton, BSA, Vincent… questi i nomi della gloriose Case britanniche rappresentate al meglio da una ventina di modelli, tra cui alcuni che hanno fatto la storia dello sport degli anni 50 come le Ariel Square Four e 500 Twin.
Presente all’edizione 2012 anche “Market One To One”, che l’anno scorso al suo debutto ha raccolto un grande successo da parte del pubblico della Fiera: si tratta di un vero e proprio mercato dell’usato, all’interno del quale i visitatori avranno l’opportunità di trovare la due ruote dei loro sogni, a costi accessibili, ricevendo tutte le informazioni necessarie dagli addetti dell’area, che guideranno gli stessi alla ricerca del mezzo ideale attraverso un completo e aggiornato database. Una volta trovata la moto, sarà possibile prenotare un appuntamento con il responsabile del concessionario e concludere l’acquisto del mezzo direttamente in Fiera.
Spettacolo poi con le “Giornate dell’Aftermarket”, che cambieranno format e che diventeranno un vero e proprio show dedicato al pubblico. Sul palco di Motodays, infatti, i tecnici rappresentanti delle varie aziende coinvolte nelle maggiori competizioni sportive come MotoGp e Superbike risponderanno alle domande poste dal pubblico attraverso il sito e i social network su vari componenti racing quali freni, sospensioni, scarichi e trasmissioni, lette per l’occasione da un comico d’eccezione.

PROVE SU TRE LIVELLI: TUTTI IN SELLA
Altre grandi novità dell’edizione 2012 riguardano le prove dei mezzi e le aree esterne. Marzo è un mese ideale per salire in sella e Motodays darà la possibilità ai visitatori di provare e di toccare con mano le novità del mercato ammirate da fermo in occasione dei Saloni invernali. Un’opportunità da cogliere al volo, che potrà aiutare i motociclisti più esperti a sciogliere gli ultimi dubbi sull’acquisto oppure i neofiti ad avvicinarsi per gradi alla guida di moto e scooter. Tre infatti saranno i “livelli” proposti da Motodays: le numerose aree esterne ai padiglioni, con tanto di transenne e birilli, permetteranno ai più di fare pratica mentre nell’area pista da 900 metri, ricca di curve e di rettilinei, i più smaliziati potranno guidare le moto stradali e off-road supportati dai responsabili delle aziende, che daranno loro tutte le informazioni sui mezzi e che li accompagneranno nella sessione pratica. Terzo step gli “open door” (in collaborazione con Adventure School), giri più completi da circa 40 minuti ognuno durante i quali i visitatori usciranno dal quartiere fieristico per affrontare un percorso misto urbano-extraurbano, utile per conoscere in modo approfondito le potenzialità degli scooter e delle moto a disposizione. Per i più giovani ci saranno i corsi di guida minicross della Hobby Sport con la supervisione di tecnici FMI preparati e pronti a dare consigli utili a chi volesse avvicinarsi a queste appassionanti specialità. Confermata anche la presenza di ASGS, che organizzerà corsi di guida sicura attraverso una lezione teorica, l’aiuto di un innovativo simulatore e la prova pratica in sella a scooter e minicar.

SPETTACOLO FUORISTRADA E CAMPIONI VELOCITA’
Non mancherà come sempre lo spettacolo: nel 2012 gli stunt e i freestyle saranno ancora più vicini ai padiglioni e sarà quindi più facile per gli appassionati assistere alle loro evoluzioni. Il fuoristrada sarà ancora una volta grande protagonista dell’area esterna: gli italiani Vanni Oddera e Massimo Bianconcini del DaBoot animeranno lo show del freestyle con i loro funambolici salti (tra gli altri, il back flip) mentre a dare spettacolo con il quad ci sarà il giovane talento Luca Bertola. A proposito di spettacoli, tra i più attesi gli show quotidiani dell’Action Group capitanato da Sergio Canobbio. Evoluzioni ed equilibrismi con le moto da trial, i quad e i fuoristrada guidati da alcuni dei migliori piloti italiani, che stupiranno il pubblico con i loro numeri grazie anche alla presenza della pedana riservata ai salti e alle “figure” più difficili.
Tra i campioni anche quest’anno saranno di nuovo i piloti della Superbike, della MotoGP e del Campionato Italiano Velocità a fare da grandi protagonisti tra gli stand di Motodays: nel 2011 sono stati Melandri, Bayliss, Fabrizio, Toseland, Badovini, tra gli altri, a salire sul palco per le rispondere alle domande, firmare autografi e scattare foto ricordo con i loro tifosi. Per la prossima edizione sono confermati nuovi appuntamenti con i “funamboli” delle corse.
Motodays, poi, strizzerà l’occhio ai motociclisti che decideranno di raggiungere la Fiera di Roma in sella alle loro due ruote: sempre più ampio sarà infatti il parcheggio a loro riservato, posizionato a pochi metri dall’ingresso e completo di tutte le facilitazioni e i maggiori servizi. Un modo, questo, per sentirsi sempre più “parte integrante” del Salone Moto e Scooter del Centro-Sud Italia. Il prezzo del biglietto è fissato sui 16 euro e darà la possibilità di visitare sia Motodays che Bici&RomaExpo.

ECCO LE BICI
in concomitanza con Motodays, infatti, debutterà [email protected], che popolerà ben 18mila mq della Fiera Roma. Nei due padiglioni dedicati, tutti gli appassionati del pedale potranno toccare con mano e acquistare mountain bike, bici da corsa, a pedalata assistita, da città e dai richiami vintage, senza dimenticare gli accessori e l’abbigliamento dedicato. E poi mostre, workshop, convegni ma anche gare, esibizioni di freestyle e bmx oltre alla possibilità per i visitatori di fare da “tester” dei prodotti esposti a Roma attraverso le aree demo e i percorsi esterni dove provare le ultime novità del mercato.

Info su www.motodays.it e www.facebook.com/people.motodays