Una tra le più caratteristiche costumanze di Bormio è legata alla Quaresima e in particolar modo alla Pasqua e, nonostante le origini molto antiche, è ancora oggi vissuta dai Bormini come un tempo.

“I Pasquali”è un’antica e suggestiva cerimonia religiosa e folcloristica che si svolge ogni anno a Bormio il giorno di Pasqua. Al suono festante delle campane annuncianti la Pasqua di Resurrezione, una lunga processione di pastori e pastorelle, vestiti in costume, fa da contorno alla tradizionale sfilata dei “pasquali”, quando una serie più o meno numerosa di barelle viene portata in spalla fino alla Chiesa dei SS. Gervasio e Protasio per ricevere la benedizione arcipretale. Un tempo si trattava della semplice benedizione di cinque agnellini ornati a gara nel miglior modo da ciascuno dei cinque rioni storici in cui è diviso il borgo; in seguito la tradizione è andata via via trasformandosi con la creazione di vere e proprie opere d’arte a sfondo allegorico-religioso, che necessitano di interi mesi di fervido lavoro per la preparazione delle portantine.

Il giorno di Pasqua è finalmente tutto pronto; i giovani vestono il costume tradizionale e portano i “pasquali” in sfilata lungo la Via Roma fino in piazza del Kuerc, dove, dopo la premiazione di rito, rimangono esposti tutto il giorno.

Per Maggiori Informazioni: Consorzio Turistico Alta Valtellina Bormio Tel +39 0342 902765

8 Aprile 2007