Dal 2 al 6 gennaio a Urbania, ormai capitale mondiale della Vecchina, provincia di Pesaro e Urbino

Se Babbo Natale abita al Polo Nord anche la Befana, dopo lungo peregrinare, ha trovato la sua casa: a Urbania.

L’antica Casteldurante, cittadina marchigiana a due passi da Urbino, è il luogo ideale per la vecchina; le colline appena fuori dal paese, tranquillo e genuino, sono per lei un rifugio dove riposare dopo le piacevoli fatiche che la sua festa le procura. Urbania, cittadina famosa per le sue maioliche e i prestigiosi monumenti, è stata sede preferita dei duchi Federico da Montefeltro e Maria Francesco II della Rovere (dal 1400 al 1600).

Così da nove anni a Urbania si festeggia alla grande la Befana, con eventi e kermesse che vanno dal 2 al 6 gennaio. La manifestazione, intitolata ‘Urbania: la casa della Befana’, ha molteplici fini. Il più importante è, senz’altro, la riscoperta dell’aspetto pedagogico legato alla Befana. Un tempo, neanche troppo lontano, la visita dell’amata vecchia era vissuta dall’intera famiglia: dai genitori, che se ne servivano per premiare o castigare i figli per il comportamento tenuto durante l’anno; ai bambini che, impazienti e timorosi, ne aspettavano il giudizio. Durante le festività di gennaio, il tema sarà dibattuto in un incontro durante al quale prenderanno parte docenti universitari, educatori, scrittori e personaggi famosi.

Altro scopo è quello di riproporre l’aspetto puramente folcloristico e tradizionale di questo personaggio dell’immaginario infantile. Nel ricordo di antiche usanze che vedevano la Befana al centro di feste popolari e pensando a tradizioni così fortemente radicate tra gli abitanti di questo angolo delle Marche, da oscurare quelle in gran parte consumistiche abbinate a “Babbo Natale”, Urbania si candida come il luogo più originale e adatto per ospitare la “La Casa della Befana”. Qui per tutto l’anno i bambini potranno mandare le loro lettere, con i loro desideri e piccoli problemi: e sarà proprio la cara Vecchietta a rispondere ad ognuno.
Come fare? Tramite lettera all’indirizzo “La Befana – Casella postale aperta – 61049 URBANIA (Pu)”; o tramite internet al sito www.labefana.com
Dal 2 al 6 gennaio, invece, per vie e piazze si succederanno grandi feste, animazione, mercatini, primati da Guinness e tante sorprese rivolte ai più piccini.

Infolinee: La casa della Befana 0722.317211

LA BEFANA APPRODA SU INTERNET

Dopo il grande successo ottenuto in tutto il mondo da Babbo Natale sui suoi siti internet, anche la Befana di Urbania non vuol essere da meno e approda ufficialmente nel mondo della grande rete con il suo sito: www.labefana.com

Ha riposto così la vecchia scopa scegliendo un mezzo assai più veloce per viaggiare di casa in casa e appendere ai camini le calze piene di dolcetti: internet. E’ la befana del nuovo millennio, vecchietta all’avanguardia che, grazie alla Pro Loco di Urbania, l’antica Casteldurante del Ducato dei Montefeltro, ha un proprio sito (completamente rinnovato) dove riceve e risponde a centinaia di letterine, invita i visitatori nella propria casa e attende la sua speciale posta elettronica all’indirizzo e-mail: [email protected]

“Benvenuti nella Casa della Befana” questo lo slogan che accoglie tutti i bambini, e non solo, che si collegheranno via web con la vecchietta più amata d’Italia.
Cliccando sull’apposita scritta si accede alla pagina che, come in un portale, spiega lo scopo dell’iniziativa e contiene i vari link alle diverse finestre. Tra queste sono on-line pagine dedicate alla storia della Befana, ai messaggi inviati dai tanti bambini alla cara Vecchina, al calendario delle varie iniziative previste per il periodo dell’Epifania, alla storia di Urbania (Casa mondiale della Befana), alla storia della locale Pro Loco (ideatrice dell’evento), nonché una chat per tutti gli amici della Befana, uno spazio dedicato ai giochi telematici e, da ultimo, le informazioni utili.

Novità: le news sulla Befana date in tempo reale, la pagina delle foto dedicata alle manifestazioni di Urbania, la rassegna stampa e il negozio virtuale dove si trovano tanti gadget.
Nel sito sono arrivati e stanno arrivando centinaia di messaggi da ogni angolo del pianeta; diversi sono già in rete, mentre altri sono ancora in attesa di ricevere risposta da parte della Befana.
Non vi resta che digitare www.labefana.com ed entrare nel fantastico mondo di questo straordinario personaggio made in Italy.