Il Salone del Libro torna a immergersi nei quartieri di Torino, per il settimo anno consecutivo. Lo fa con il nuovo Salone Off, un fitto calendario di appuntamenti in città in programma da sabato 8 a lunedì 17 maggio, ideato dal Salone del Libro e sostenuto dall’Assessorato alla Cultura della Città di Torino, la Circoscrizione 3, la Circoscrizione 7 e la Circoscrizione 8. Una nuova formula che prevede incontri con autori, letture, spettacoli teatrali, concerti, proiezioni di film, dialoghi tra scrittori e studenti nelle scuole, mostre fotografiche e momenti di danza all’insegna di un maggiore coordinamento tra il Salone e le Circoscrizioni.

Obiettivo: rompere l’unità di luogo del Lingotto, anticipare in città le novità e le presentazioni del Salone, proporre iniziative di qualità, avvicinare i cittadini al loro quartiere. Tre circoscrizioni, quindi, per un cartellone di circa 90 appuntamenti, che in 10 giornate farà tappa in quasi 50 luoghi cittadini come teatri, biblioteche, scuole, circoli, locali, strade e piazze. Oltre cento gli ospiti italiani e internazionali coinvolti (tra scrittori, giornalisti, artisti, musicisti, ecc.), come Maurizio Maggiani, David Riondino, lo scrittore e magistrato Gianrico Carofiglio, i casi letterari Silvia Avallone e Alessandro D’avenia, il vignettista Vauro Senesi, il giornalista della luna Tito Stagno, l’autore di fantascienza Bruce Sterling, l’indiana Kiran Desai e l’attivista per i diritti delle donne in India Sampat Pal Devi, l’autore messicano Elmer Mendoza, lo scrittore tedesco Sebastian Fitzek, l’autrice Lia Levi, l’alpinista Reinhold Messner, il filosofo Gianni Vattimo, l’autrice francese Laurence Cossé e gli scrittori inglesi per bambini e ragazzi Celia Rees e Paul Dowswell.

E ancora: Margherita Oggero, Emiliano Poddi, Laura Pariani, Alessandro Perissinotto, Andrea Bajani e Fabio Geda, oltre che compagnie teatrali apprezzate anche all’estero come Il Mutamento Zona Castalia (Torino) e Teatro delle Albe (Ravenna). Ad alzare il sipario sul Salone Off è la novità del bookrunning: lo scambio di libri in città prende il via sabato 8 maggio alle ore 11 al Teatro Colosseo, che ha elaborato e realizzato l’iniziativa su incarico del Salone Off. Volti noti del mondo culturale, di spettacolo e istituzionale incontreranno i cittadini e «libereranno» i loro romanzi, poesie o saggi preferiti. I libri si scateneranno nella loro corsa in città grazie agli oltre 150 punti di Bookrunning (negozi, bar, pizzerie, librerie, biblioteche, ecc.) delle tre Circoscrizioni, dove i lettori – mappa alla mano – da sabato 8 maggio potranno trovare il loro romanzo e lasciarne uno in cambio.

Sul sito www.Bookrunning.it tutte le modalità per registrare i libri scambiati e poter seguire il loro percorso.

Inoltre, già la sera di venerdì 7 maggio il Salone Off illuminerà strade e piazze dei tre quartieri con video-proiezioni delle 23 fotografie vincitrici del Torneo Internazionale per fotoamatori e fotografi sul tema della memoria, promosso dall’Associazione Puerto Yodà e Visual Centro Sperimentale di Fotografia. Gli organizzatori presentano l’iniziativa «Sono molto lieto – annuncia Fiorenzo Alfieri, assessore alla Cultura della Città di Torino – di poter finalmente salutare un ricco programma originale e creato di concerto dalle tre Circoscrizioni della Città di Torino che, dopo una lunga esperienza di programmazione sul territorio di singole iniziative di accompagnamento alle passate edizioni del Salone del Libro, hanno deciso quest’anno di impegnarsi in un progetto comune. “Fare sistema” permette di ottimizzare le risorse e di potenziare un’offerta culturale sicuramente più ricca e articolata, che renda conto delle differenze e che amplifichi le opportunità». «Quella del Salone Off – aggiunge Rolando Picchioni, presidente del Salone Internazionale del Libro di Torino – è un’iniziativa che vuole distinguersi per il suo carattere dinamico e variegato, capace di proporre incontri slegati da rigidi copioni, ma plasmati sulle esigenze e la curiosità dei cittadini e degli studenti. Un clima di vivacità culturale e partecipazione condivisa, proposto fuori dalle pareti del Lingotto, pronto ad aprirsi ai nuovi orizzonti di una città che cambia».

«La Circoscrizione 3 – spiega Michele Paolino, presidente della Circoscrizione 3 – è stata la prima, nel 2004, ad aderire entusiasticamente al progetto di ospitare un padiglione del Salone del Libro decentrato rispetto al Lingotto. In queste sette edizioni la qualità dell’offerta culturale proposta in quello che è stato definito Vi padiglione, poi Fuori Fiera e infine, da quest’anno, Salone Off è costantemente cresciuta. L’obiettivo, pienamente raggiunto, era quello di diffondere un’offerta culturale qualificata al di fuori dei consueti spazi convenzionali. Anche quest’anno accettiamo la sfida, cercando di intercettare presenze che possano interessare il grande pubblico». «Dopo avere sperimentato con successo il rapporto con la Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura – commenta Piero Ramasso, presidente della Circoscrizione 7 – in occasione delle ultime due edizioni della Fiera del Libro, partecipiamo con entusiasmo al Salone del Libro 2010, considerando la nuova formula “Off” un ulteriore salto di qualità in materia di opportunità rivolte ai territori delle Circoscrizioni coinvolte. Non è solo un elemento formale di innovazione, ma una nuova maniera di interpretare la nostra presenza nel programma, a partire dall’intenso percorso di costruzione di questa sezione che le tre Circoscrizioni hanno affrontato insieme alla Fondazione».

«La partecipazione al Salone Off rappresenta per la Circoscrizione 8 – illustra Mario Cornelio Levi, presidente della Circoscrizione 8 – un’importante occasione per mostrare la vivacità culturale di questo territorio, che si sta affrancando da una fama immeritata di zona di frontiera. Al contrario, le manifestazioni che si sono realizzate negli ultimi anni (prima fra tutte Paratissima) hanno dimostrato l’esatto opposto e il ripetere l’esperienza legata alla Fiera del libro nel 2009 e al Salone Off nel 2010 vuole essere una conferma di questa realtà. Una realtà che parla di un grande attaccamento degli abitanti al loro territorio, che viene percepito come interessante, vivibile e molto socializzante».

Gli appuntamenti – Per la Circoscrizione 3 ricordiamo: il tributo a Tito Stagno con Bruce Sterling e Piero Bianucci (giovedì 13 maggio); la serata argentina con Laura Pariani e Alessandro Perissinotto (sabato 15 maggio); l’incontro con autori come Gianrico Carofiglio (sabato 15 maggio) e Maurizio Maggiani (domenica 16 maggio); il tavolo sul fantasy con Barbi, Dimitri, Falconi, Melodia, Redivo (sabato 15 maggio); lo spettacolo di Geronimo Stilton (domenica 16 maggio); il dialogo tra Gianni Vattimo e Reinhold Messner (domenica 16 maggio).

Per la Circoscrizione 7 segnaliamo: gli spettacoli, i concerti, i dj set a San Pietro in Vincoli a cura del Mutamento Zona Castalia (giovedì 13, sabato 15 e lunedì 17 maggio); gli appuntamenti al Centro Italo-arabo con lo studioso e saggista egiziano Youssef Ziedan (giovedì 13) e con lo scrittore e drammaturgo statunitense Said Sayrafiezadeh (venerdì 14 maggio); Vauro Senesi al Torino Youth Center (venerdì 14 maggio); i giallisti Marzio Bertotti (giovedì 13 maggio) e Enrico Pandiani (venerdì 14 maggio) al Café Liber; l’incursione letteraria nei mercati di Piazza Toti e Piazza Giulia di Fabio Geda ed Emiliano Poddi (sabato 15 maggio); la pièce Odiséa di Tonino Guerra firmata Teatro delle Albe (domenica 16 maggio).

Tra le iniziative alla Circoscrizione 8: il viaggio nelle atmosfere indiane, al Castello del Valentino, con due fra le più affermate scrittrici di quel paese, Kiran Desai e Shobhaa Dé e con la performance teatrale Rama e Sita di e con Gianpaolo Fiorentini a cura di Federica Gazzano (giovedì 13 maggio); la francese Laurence Cossé all’Alliance Française (venerdì 14 magio); l’incontro l’indiana Sampat Pal (domenica 16 maggio), che con le sue compagne in sari rosa forma la «Pink gang», nata per far rispettare i diritti delle donne in India; l’aperitivo letterario della Scuola Holden al ristorante Mar Rosso con otto scrittori (Bajani, Chicco, Geda, Lanzardo, Molino, Montrucchio, Sottili, Varetto) di domenica 16 maggio. Tanti gli autori che incontreranno gli studenti nelle diverse scuole delle tre circoscrizioni: Lia Levi, Matteo Pericoli, Paul Dowswell, Sebastian Fitzek, Alessandro D’avenia, Silvia Avallone, Celia Rees, Flavio Soriga, Elmer Mendoza.

Il programma completo è online al sito: www.Salonelibro.it

8 Maggio 2010