E´ come le sfilate della moda che anticipano una stagione: Golosaria nel Monferrato presenta i gioielli della campagna per la primavera. E questo con una rassegna di cultura e gusto che per il quarto anno consecutivo è firmata da Papillon e dal suo creatore Paolo Massobrio.

L´evento del 6 e 7 marzo, realizzato da Papillon in collaborazione con Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria e Palazzo del Monferrato; quindi Provincia di Alessandria, Camera di Commercio di Alessandria, Città di Alessandria, Città di Casale Monferrato e col patrocinio della Regione Piemonte e del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, sarà dunque l´occasione per scoprire castelli e palazzi storici, ma anche cantine e relais di charme in un festival di vini, assaggi e rievocazioni. Ma Golosaria vivrà anche i tre giorni precedenti il primo sabato e domenica di marzo: mercoledì 3 al Teatro Comunale ci sarà la pièce teatrale “Escargot e Brachetto” e la presentazione in anteprima del progetto di Marengo che vedrà la luce a giugno; giovedì 4 alle ore 18. 00 al teatro Comunale di Tortona sarà reso omaggio a Margherita Paleologo, a 500 anni dalla sua scomparsa; venerdì 5 sarà invece la volta del Festival tra decine di locali di Alessandria che svolgeranno il tema dell´aperitivo “alla Marengo”. Nella terra che detiene il primato di numero di castelli in Italia, il 6 marzo prenderà il via Golosaria nei nuovi locali del Castello di Casale Monferrato che ospiterà i migliori artigiani del gusto provenienti da tutta Italia e selezionati dal Golosario di Paolo Massobrio. Salumi, formaggi, dolci, mieli, cioccolati, paste artigianali, birre e vini saranno dunque i protagonisti di questa due giorni del gusto in cui trionferanno le eccellenze enogastronomiche locali e nazionali.

Con loro i figuranti di Principessa Valentina per un omaggio ad Anne d´Alençon e a Margherita Paleologo. All´inaugurazione seguirà la celebrazione del protocollo d´intesa tra Mantova e il Monferrato e la presentazione di “Un vino per la solidarietà” realizzato dall´enologo Donato Lanati per il Banco Alimentare. Oltre agli appuntamenti legati al gusto e alla cultura che animeranno l´intero weekend in 30 cantine, 8 castelli (Razzano, Camino, Frassinello, Gabiano, Oviglio, Uviglie di Rosignano, Giarole, Forneglio di Serralunga di Crea) e 20 location (Vignale Monferrato, Terruggia, Camino Monferrato, Rosignano Monferrato, Giarole, Oviglio, Alfiano Natta, Solonghello, Serralunga di Crea, Gabiano, Cavagnolo, Murisengo, Cereseto, Camagna, Pontestura, Villamiroglio, Frassinello Monferrato, Ponzano, Mirabello, Felizzano), non mancheranno gli appuntamenti con le Motoguzzi in tour con moto d´epoca e le Fiat 500 per il Raduno nel Monferrato.

E domenica 7 marzo oltre che a Casale l´appuntamento con Golosaria sarà nel paese storico caro a Papillon: Vignale Monferrato con il mercato a chilometro zero di Campagna Amica e con l´inaugurazione dello spazio “Grignolino&champagne”; tra le novità di quest´anno anche l´inaugurazione del Giardino di Golosaria insieme a quindici vivaisti creativi che si terrà nel Parco di Villa Poggio a Terruggia Monferrato in collaborazione con la rivista Gardenia. Sempre domenica si festeggeranno i prodotti a Denominazione Comunale (De. Co. ): Agnolotto Casalese, Agnolotto di Felizzano, Agnolotto di Pontestura, Muletta di Serralunga di Crea, Pen di Oviglio, Torta di Camino, Tirà ad Mirabè, fino agli infernot di Frassinello Monferrato. La manifestazione itinerante, si sposterà poi il 13 e 14 marzo nel Monferrato contiguo, in provincia di Asti nelle location di Portacomaro, Montemagno e Castagnole Monferrato.

Per maggiori informazioni e per scaricare l´invito necessario per partecipare all´iniziativa consultare www.golosaria.it

6 Febbraio 2010