Torna ‘Mastro Artigiano’. La rassegna dedicata all’artigianato d’eccellenza piemontese sarà ospitata dai padiglioni del centro fieristico “Dolci Terre” di Novi Ligure dall’11 al 13 maggio 2007. La mostra mercato, giunta alla sua terza edizione, vedrà la partecipazione di circa 60 aziende, accomunate dal marchio “Piemonte Eccellenza Artigiana”, che proporranno il meglio della loro produzione. Numerosi i settori rappresentati: dal tessile alla ceramica, dal restauro ligneo al vetro, dalla gioielleria agli strumenti musicali, dalle stampe d’arte al comparto alimentare (pasticceria – gelateria – distillati – torrefazione), dalla lavorazione del ferro a quella del rame. Mastro Artigiano rappresenta una scommessa sul futuro, l’idea è quella di porre al centro dell’attenzione l’importanza e la ricchezza delle tradizioni piemontesi, che da anni si tramandano di generazione in generazione.

La manifestazione nasce con l’obiettivo di valorizzare e promuovere quelle imprese, presenti nella Regione Piemonte e nella Provincia di Alessandria, riconosciute con il marchio di ‘Eccellenza’. Un marchio che rappresenta una vera e propria garanzia di autenticità: testimonia, infatti, che tali prodotti sono realizzati attraverso specifiche lavorazioni e processi che contraddistinguono la capacità del ‘saper fare artigianato’. Non a caso, molte aziende di prestigio internazionale scelgono di presentare in occasione di Mastro Artigiano i loro pezzi unici, prodotti di altissimo livello.

Tra i nomi illustri che saranno presenti quest’anno, possiamo citare l’Arazzeria Scassa di Asti, uno dei pochi laboratori di tessitura di arazzi operanti in Italia, che ha avuto modo di collaborare con artisti contemporanei come Corrado Cagli, Giorgio de Chirico, Renato Guttuso, Umberto Mastroianni e l’architetto Renzo Piano e che ha realizzato arazzi oggi presenti in importanti sedi come le Gallerie Pontificie in Vaticano, la Biblioteca del Senato della Repubblica di Palazzo Minerva a Roma e l’aula della Corte d’Appello di Roma; la ditta Serazio-Negro di Torino che si occupa di restauro di strumenti musicali e che esporrà pezzi di particolare pregio, quali pianoforti a coda e verticali datati fine Ottocento – primi Novecento; e ancora la Liuteria Artigiana di Arquata Scrivia che meraviglierà il pubblico con l’eleganza delle sue arpe e la raffinatezza dei particolari di alcuni suoi pezzi. ‘Mastro Artigiano’ 2007, come già è avvenuto per le altre edizioni, presenterà anche un importante momento di dibattito e di discussione: quest’anno il titolo del tradizionale convegno sarà “Il rapporto tra artigianato e design. Tendenze e innovazioni del sistema casa”.

L’evento vedrà la partecipazione di nomi illustri del settore design e architettura, alcuni dei quali docenti presso le facoltà del Politecnico di Torino. ‘Mastro Artigiano’ punta molto anche sulla formazione: visto il successo dell’edizione 2006, ha scelto di ospitare nuovamente le scuole e gli istituti collegati al settore, tra le quali l’Istituto Europeo di Design (Ied) di Torino, offrendo ampio spazio ai giovani studenti che avranno modo di mostrare la loro abilità nel ‘realizzare direttamente sul posto i loro lavori. Non mancheranno, infine, momenti ludici legati alla rassegna che quest’anno coinvolgerà anche il centro storico di Novi Ligure: sono previsti, infatti, spettacoli ed esibizioni che animeranno le vie della città dando vita a una tre giorni di festa e divertimento.

Orari di apertura al pubblico: venerdì 11 e sabato 12 dalle 16 alle 23, domenica 13 maggio dalle 10 alle 20. Ingresso gratuito.

11 Maggio 2007