Quattro interessanti gite, ogni sabato del mese di ottobre, con partenza da Torino alla scoperta delle dimore storiche e delle strade del vino del Monferrato Astigiano. Si tratta del progetto “Oh che bel Castello”, promosso dalla rassegna Castelli Aperti e realizzato con il contributo della Regione Piemonte e della Provincia di Asti, in collaborazione con la Strada del Vino Monferrato Astigiano.

L’obiettivo è di promuovere un territorio ricco di storia, cultura e tradizione enogastronomica. Le gite prevedono quattro percorsi tematici corrispondenti alla suddivisione delle zone della strada del vino.

Sabato 6 ottobre sarà l’area Colline Alfieri a fare da protagonista. Il percorso consisterà nella visita del centro storico di San Damiano d’Asti, con il palazzo Carlevaris e, nel pomeriggio, al Castello di Cisterna d’Asti, sede del Museo arti e mestieri di un tempo. Non mancheranno le occasioni per degustare i prodotti tipici del territorio con uno spuntino a pranzo, presso l’Orangerie del castello dei marchesi Alfieri, ef una merenda con salumi e formaggi abbinati ai vini della zona.

Sabato 13 ottobre l’appuntamento è nelle Terre dei Santi. E’ la memoria di San Giovanni Bosco, di San Domenico Savio e di San Giuseppe Cafasso a dare il nome a quest’area collinare, che si sviluppa tra la piana di Villanova, Villafranca e Baldichieri fino al confine chierese con la provincia di Torino. La gita prevede la visita al Borgo Corveglia e al Castello, si prosegue per Monale alla scoperta della dimora storica e si visita la chiesa romanica di San Secondo di Cortazzone. Dopo uno spuntino rustico presso la Bottega del Vino di Moncucco, si visiterà il castello con il museo del gesso. La giornata si concluderà con una degustazione dei vini dell’Alto Astigiano a Castelnuovo Don Bosco.

Sabato 20 ottobre la gita è invece dedicata con il Percorso del Romanico, alla scoperta della parte centrale del Monferrato Astigiano, confinante a sud con il Comune di Asti e a nord con la piana del Po. In mattinata si scopre il centro storico di Montiglio Monferrato e le sue meridiane con la chiesa romanica di San Lorenzo. Dopo uno spuntino rustico con vini e prodotti del territorio presso l’Azienda Vitivinicola Garino di Cunico, visita allo splendido castello di Piea. Poi una sosta a Piovà Massaia per ammirare l´imponente chiesa barocca progettata da Benedetto Alfieri ed una visita al laboratorio di restauro opere d’arte Nicola di Aramengo.

L’ultima gita, sabato 27 ottobre, ha come meta le Terre d’Aleramo, che prendono il nome dal leggendario fondatore del Monferrato e si snodano all’estremo orientale del territorio. Si visita l’affascinante paese di Moncalvo e il Museo della Vite allestito presso le cantine storiche del Castello di Razzano, al termine buffet con prodotti tipici abbinati ai vini dell’azienda. Si prosegue poi per Castell’alfero dove si visita il Castello e il museo etnografico. Tutte le gite avranno partenza da Piazza Carlo Felice a Torino. Il costo è di 30 euro a persona. La quota di partecipazione comprende: viaggio in autopullman, ingresso e visite guidate, spuntini e degustazioni, assicurazione.

Per informazioni e prenotazioni: Italian Wine Travels, tel. 0119927028; www.Castelliaperti.it

13 Ottobre 2012