Dopo il successo degli anni passati, torna uno dei maggiori festival estivi torinesi: la 6° edizione del Gruvillage. Il programma prevede un ventaglio di spettacoli ricco e assortito per tutte le età e i gusti. Il cast artistico è di grande interesse e fa ancora maturare una manifestazione che è ormai divenuta un punto di riferimento culturale e d’intrattenimento dell’estate torinese. Il Gruvillage 2011 si terrà dal 18 giugno al 6 agosto.

Una delle novità di quest’anno è il nuovo format del Gruvillage: le scorse edizioni vedevano le serate definite da appuntamenti settimanali a tema (lunedì latino, martedì cabaret, mercoledì jazz, etc), quest’anno invece il cartellone non avrà un fil rouge tematico, tranne che per il Jazz che sarà presentato all’interno di una speciale rassegna dedicata, una sorta di festival nel festival dal 5 al 10 luglio, tutto il resto degli appuntamenti indie, rock, pop, cabaret, etc, saranno distribuiti nell’arco del periodo senza un particolare “ordine”. Lo staff di Gruvillage sta definendo in questi giorni la line-up degli artisti; ecco le prime anticipazioni: Il Gruvillage apre il 18 giugno con una grande serata di inaugurazione gratuita tutta da ridere e ballare. In un’unica notte gli sketch surreali dei Fichi d’India e la comicità esilarante fatta di doppi sensi degli Emo, Mancio e Stigma. A seguire il concerto della band internazionale E.g.o. Capitanata dalla strepitosa voce della canadese Tanya Michelle; spaziando dal jazz al funky, dall’R&b al soul e sono la rivelazione dell’estate 2011 con una tournèe partita dal Blue Note di Milano che tocca tutti i maggiori festival europei. Per quanto riguarda la rassegna dedicata al Jazz sono attesi protagonisti internazionali di grande richiamo: la grande star britannica Seal (unica data italiana) si muove tra rock, soul, pop e jazz, grazie a una voce unica, intensa e particolare. In 20 anni di carriera ha interpretato successi come Crazy, Killer, Kiss from a Rose o You Get Me insieme a Mina, le colonne sonore di Batman Forever e The Family Man, con 15 milioni di album venduti e 3 Grammy Awards. Mario Biondi, il cantante soul-jazz nostrano con la passione per la black music e la voce calda alla Barry White.

Joe Sample Trio Feat Randy Crawford: il grande pianista e compositore jazz accompagna l’incredibile voce soul di Randy Crawford, di cui tutti ricordiamo le hit Street Life, One Day I´ll Fly Away, You Might Need Somebody. Mike Stern e Dave Weckl tornano sul palco del Gruvillage: dopo la perfomance “bagnata” di due anni fa, il festival vuole dare al pubblico la possibilità di assistere all’esibizione completa di uno dei migliori chitarristi al mondo e del Maestro assoluto della batteria. Steve Gadd, Tony Levin, Mike Mainieri, David Spinozza e Warren Bernhardt: una band nata a Woodstock nel 1973, leggendaria per l’eccellenza dei suoi musicisti, che negli anni hanno collaborato con nomi quali Aretha Franklin, John Lennon, Paul Mc Cartney, Frank Zappa, Dire Straits, Pink Floyd, ecc… Gruvillage non si è lasciato scappare l’occasione della loro reunion per un concerto imperdibile di world music. Richard Bona e Raul Midón: Bona, artista camerunense poliedrico e multi strumentista con Midòn, grande cantante che vanta collaborazioni con Shakira, Alejandro Sanz, Julio Iglesias, Jose Feliciano e Stevie Wonder. Gruvillage evidenzia il suo interesse anche per la musica Indie e rock e porta sul palcoscenico delle chicche: l’unica data italiana degli Ok Go, il gruppo statunitense che ha conquistato la scena dell’alternative rock e il web, con geniali video virali: dalla divertente coreografia in cui i musicisti ballano sui tapis roulant (ripresa anche dai Simpson) a quello che mostra i passaggi di un meccanismo di un pazzo domino a tempo di musica (www.Youtube.com/okgo). In quasi un decennio di carriera, i belgi dEus, hanno forgiato un sound eccentrico e spiazzante, che pesca un po´ ovunque, dalle scorie del grunge o dall´art-rock di Captain Beefheart e Frank Zappa all´energia di Pixies e Sonic Youth, fino al pop-rock elettrico d´autore alla “Ok Computer”. L’uscita del nuovo album Keep You close è prevista in questo periodo (unica data Nord Italia, l’altra è a Bari). Peter Hook performing Joy Division’s Closer bassista e fondatore dei Joy Division (e dei New Order) che interpreta i maggiori successi del gruppo per una grande serata new wave (unica data italiana).

E ancora Steve Lukather, chitarrista leader dei Toto, autore, compositore, produttore, arrangiatore, e cantante. Gruvillage è anche reggae con Alborosie & Shengen Clan, personaggio internazionale che inizia con i Reggae National Tickets per poi stabilirsi in Giamaica per suonare e produrre. E ancora le star della musica pop italiana: Giusy Ferreri, stupenda voce uscita da X Factor, amatissima dal pubblico, interprete di successi che l’hanno introdotta nell’albo degli artisti italiani più grandi. Emma, la giovanissima vincitrice di Amici 2010, arrivata a conquistare il secondo posto al Festival di Sanremo 2011 con la canzone Arriverà in compagnia dei Modà. Marco Carta, la sua carriera iniziata nel 2008 con Amici, culmina nel primo posto al Festival di Sanremo nel 2009 con il brano La forza mia; ha due album all’attivo, diversi premi e un grande seguito.

I martedì del Gruvillage sono all’insegna del divertimento e del cabaret, con i comici più conosciuti; ogni artista rappresenta una regione italiana: il nostro modo per celebrare il 150° dell’Unità d’Italia attraverso l’arte del far ridere. Gli spassosi romagnoli Duilio Pizzocchi e Giuseppe Giacobazzi; la musica e le battute di Sergio Sgrilli dalla Toscana e la comicità genuina di Giovanni Cacioppo (Sicilia); il folle Baz (Sardegna) e Pino Campagna esuberante e 100% pugliese; il “Frango….o Frango” Franco Neri dalla Calabria e la comicità verace dei Made in Sud (Campania); Maurizio Battista (Lazio) con la sua satira che prende di mira i vizi delle donne e il comico; show-man e musicista ligure Andrea Di Marco. E ancora gli spettacoli del Gruvillage: una delle date più attese del festival è quella con l’irriverente Maurizio Crozza con il suo spettacolo “i Fenomeni”. Da non perdere invece saranno i Tribute Show “Lui e gli amici del Re” per chi ama Adriano Celentano, “Regina” la band vincitrice di Italia’s Got Talent con uno show dedicato ai Queen, i “Big One” tributo ai Pink Floyd e l’Abba Show.

Ai più piccoli e alle loro famiglie è invece dedicata lo spettacolo della Melevisione.

Location: Gli spazi del Gruvillage sorgono nell’area verde di Shopville Le Gru a Grugliasco, appena fuori Torino (ma facilmente raggiungibile dal centro della città).

Una grande area eventi su cui domina un palco di 200mq fronteggiato da uno spazio aperto per ballare durante i concerti pop e rock e che, all’occorrenza, si trasforma in platea per gli appuntamenti di cabaret o per i concerti jazz. Il pubblico potrà approfittare anche di spazi espositivi vari, gelaterie e cocktail bar, o potrà chiacchierare nella zona chill-out, allestita come un vero e proprio salotto con comode poltrone in vimini e ombrosi gazebo per rilassarsi in un’atmosfera da giardino. Organizzazione: Il Gruvillage nasce da un’idea di Shopville Le Gru. Il Direttivo del Centro lavora da anni su una filosofia che porta a trasformare lo shopping center in un’area polifunzionale che produce idee e iniziative che sostengono e promuovono il territorio. Dall’arte allo sport, fino all’educazione dei bambini con laboratori ambientali e scientifici, camp estivi che colmano la mancanza di strutture nell’area locale o il parco divertimenti Grulandia; e ancora iniziative a sfondo solidale o eventi dedicati a design, arte, cultura, e il Gruvillage: un vero e proprio festival che accoglie, unisce e intrattiene il territorio, una grande manifestazione totalmente prodotta, gestita e finanziata da Shopville Le Gru. Le Gru è anche Gru Radio: 93.3Fm su Torino e Provincia o in streaming su www.Gruradio.it e su iPhone (applicazione gratuita).

Il Centro Commerciale Shopville Le Gru con 100.000 mq di superficie coperta è una realtà unica nel panorama italiano della grande distribuzione: 2 immobili, 4700 posti auto gratuiti, 180 esercizi commerciali con insegne di prestigio, l’ipermercato Carrefour, il distributore Shell e un’area ristorazione ed alimentari unica con 25 fra bar, ristoranti, fast food e la zona mercato. Nel corso del 2009 più di 11 milioni di visitatori hanno riempito le tre piazze e le ampie gallerie del Centro, attratti dall´ampia offerta commerciale. Le Gru però non è solo shopping, ma anche un’area polifunzionale, un laboratorio di iniziative sociali, culturali e di intrattenimento. Le Gru diventa quindi il festival estivo Gruvillage, il parco divertimenti Grulandia, le iniziative a sfondo benefico, gli incontri con le scuole e le associazioni locali, gli eventi, l’arte, il design, lo sport, cultura a 360° e Gru Radio (93.3 Fm o in streaming su www.Gruradio.it e iPhone con free App).

Centro Commerciale Shopville Le Gru – Via Crea n.10 – 10095 Grugliasco ( To ) – Tel +39 011.770.96.65 www.Legru.it ; www.Gruvillage.com ; www.Gruradio.it ; www.Grukey.it

18 Giugno 2011