Borgo Castello – Parco Regionale La Mandria. Venaria Reale (Torino)

Le attività del Parco Regionale la Mandria dal 5 all’11 ottobre:

Venerdì 5

Ore 20.30: visita guidata serale agli Appartamenti Reali e all’esposizione La Mandria da Vittorio Emanuele II ai Medici del Vascello (con abbinamento obbligato alla visita notturna del Parco a bordo di pulmino o trenino). La visita dura circa 3 ore e il costo è di € 14,00 (ridotto € 8,00). E’ obbligatoria la prenotazione.

Invitazioni a corte. Lucio Dla Venaria. Cena con menù che riprende antiche ricette tratte dal testo “Invito a corte”, di Lina Brun. Durante la cena Armando Crivelli, responsabile del servizio fruizione del Parco la Mandria, svelerà misteri, aneddoti e curiosità di Lucio Dla Venaria, personaggio leggendario legato al Parco. Ristorante Lucio Dla venaria, Via Stefanat 19 – Venaria. Prenotazione obbligatoria, tel. 011 495805. Costo €40.

Sabato 6

Ore 15.00: Boschi & Castelli, inaugurazione del percorso espositivo dedicato alla rivisitazione della storia medievale nelle terre delle Valli Ceronda e Casternone.

Ore 20.30: visita guidata serale agli Appartamenti Reali e all’esposizione La Mandria da Vittorio Emanuele II ai Medici del Vascello (con abbinamento obbligato alla visita notturna del Parco a bordo di pulmino o trenino). La visita dura circa 3 ore e il costo è di € 14,00 (ridotto € 8,00). E’ obbligatoria la prenotazione

Ore 20.30: La notte è piccola, facile escursione guidata destinata a genitori e bambini: una guida esperta accompagna i visitatori in un’affascinante scoperta delle abitudini notturne del mondo animale, colto con discrezione nel suo ambiente naturale.

Domenica 7

Ore 10.00: Funghi al castello, una mostra micologica “da leggere come un libro” dove al posto delle immagini sono presenti funghi veri.
Ogni fungo sarà corredato da una scheda con il nome scientifico di genere e specie, quello volgare e dialettale, il nome dell’autore, l’indicazione della commestibilità o tossicità, note sull’habitat ed altre eventuali informazioni.
Sala Scudieri, Borgo Castello, Orario di apertura ore 10,30 – 18, 30, ingresso libero

Ore 14.00: Escursione guidata a piedi a Villa Laghi, il reposoir di caccia del Re. Un rifugio incantato, circondato da 4 specchi d’acqua che riflettono una cornice paesaggistica d’altri tempi, forse avamposto dei Cavalieri Templari sulla strada di Lanzo… L’escursione dura circa 3 ore. Costo € 6.00

Ore 14.00: A La mandria in famiglia, A spasso con il ricercatore, L’incredibile regno dei funghi, racconti ed esperienze su straordinarie creature naturali. Durata circa 2 ore. Costo €1

Ore 18.00: Il bramito del cervo. Animale timido ed elegante, nella stagione degli amori il cervo ingaggia duelli vocali , e non solo, per la supremazia sugli harem delle femmine. Il risultato è un concerto di suoni che si propagano nei boschi del Parco. Il fascino di questi richiami ha il suo massimo nelle ore notturne, durante le quali i prati e i boschi del Parco diventano le arene di questi duelli d’amore.
Partenza ore 18 da Piazzale Oropa a Druento. Durata 4 ore. Costo €6

Martedì 9

Ore 21.00: visita guidata del Parco a bordo di pulmino o trenino alla scoperta della fauna selvatica con abitudini notturne. La visita dura circa 2 ore. Costo in pulmino € 8,00, in trenino € 11,00.

Giovedì 11

Ore 18.00: Aperitivo al Parco. Presso il bar ristoro Emporio Terre dei Parchi, al Borgo Castello, aperitivo con prodotti tipici della zona: vari formaggi e salumi, acciughe al verde, tomini e altro… (costo € 6,00)
Per chi partecipa all’aperitivo è prevista alle ore 20.00 una visita guidata agli Appartamenti Reali, dove soggiornarono Re Vittorio Emanuele II e la Bela Rosin, (al costo ridotto di € 4,00) e alle ore 21.00 un trekking notturno, in luoghi normalmente non accessibili al pubblico (al costo ridotto di € 4,00).

* * * * * * * * * *

INVITAZIONI A CORTE
Iniziano venerdì 5 ottobre al ristorante Lucio Dla Venaria le cene a tema

“Invitazioni a corte”, è un progetto che al momento prevede tre cene presso l Ristorante Lucio Dla Venaria (via Stefanat 19 – Venaria) in cui il menù è realizzato con piatti e portate sette e ottocentesche. A differenza di altre manifestazioni simili, questa patrocinata dal Parco La Mandria, prevede anche la conoscenza di un personaggio legato alla storia del Parco e del suo territorio. Armando Crivelli, infatti, responsabile del servizio fruizione del parco e appassionato conoscitore della sua storia e delle sue leggende, animerà le serate raccontando aneddoti e curiosità del protagonista della serata. Il 5 ottobre il debutto avverrà con Lucio dla Venaria, personaggio sul quale aleggiano voci, dicerie e pettegolezzi a volte supportati altre volte no da documenti storici.

Prenotazione obbligatoria, tel. 011 495805. Costo € 40.

* * * * * * * * * *

Boschi e castelli: il medioevo a La Mandria.
Un’esposizione per rivisitare la storia medievale del Parco

Si svolgerà dal 6 ottobre al 25 novembre nella Torre dell’Orologio di Borgo Castello, al Parco La Mandria, l’esposizione dedicata alla rivisitazione della storia medievale nelle terre delle Valli Ceronda e Casternone, appartenenti alla signoria dei Visconti di Baratonia, di cui fa parte una buona porzione del territorio de La Mandria.

Nata come progetto nel 2005, dalla collaborazione tra l’Ente Parco e il Gruppo Archeologico Torinese, l’esposizione mostra una cinquantina di pannelli esplicativi realizzati nel corso del triennio relativi allo studio del territorio del viscontato e alla valorizzazione del sito medievale.

Con l’ausilio di pannelli, plastici e installazioni multimediali, il percorso espositivo della mostra si snoderà attraverso immagini, suoni e suggestioni lungo la strada medievale che collegava il castello di Rubianetta (i cui resti sono visitabili all’interno del Parco), alla rocca di Baratonia, da cui la famiglia dei visconti prese nome, toccando a metà strada il castello di La Cassa, centro di una curtis dei monaci di S. Michele della Chiusa. Nella ricostruzione delle vicende storiche e delle tematiche della vita quotidiana la mostra potrà avvalersi dei risultati di nuove ricerche condotte sul terreno e sui documenti d’archivio. Ampio spazio sarà anche dedicato alla ricostruzione dell’ambiente naturale, particolarmente suggestivo dato che il Parco ospita la più ampia fascia di foresta planiziale ancora esistente nella Pianura Padana, protetta negli ultimi secoli come riserva di caccia dei Savoia.

Il percorso si articola in tre sezioni: la prima, Il territorio nel medioevo mette in luce, l’area che comprende i tre castelli del territorio di Baratonia con i suoi paesaggi e le sue vie di comunicazione; la seconda Le evidenze medievali sul territorio analizza i castelli, i mulini, le chiese e i cicli di affreschi, gli abitanti e la ceramica, con alcuni pannelli didattici sulle tecniche di costruzione e la realizzazione degli affreschi in epoca medievale. L’ultima sezione L’uomo medievale e la natura è dedicata, appunto al rapporto uomo/natura: la caccia, le piante alimentari, erbe e magie, la medicina e la tintura.

Alla festa di inaugurazione del 6 ottobre alle ore 15.00, prenderà parte la compagnia “Il teatro del rimedio” con una suggestiva rappresentazione di ispirazione medievale.

L’inaugurazione è aperta al pubblico ed è gratuita.

Per informazioni 011 4993381; www.archeogat.it/boschiecastelli.htm

* * * * * * * * * *

FUNGHI AL CASTELLO
Domenica 7 ottobre al Parco La Mandria esposizione micologica e incontro didattico

Domenica 7 ottobre dalle 10.30 alle 19.00 si svolgerà a Borgo Castello, all’interno del Parco La Mandria, un’esposizione di funghi freschi – organizzata dal Centro Micologico Regionale del Parco La Mandria e dall’Associazione micologica Piemontese – che ha lo scopo di far conoscere più da vicino questi affascinanti frutti della natura e far comprendere quanto siano utili all’equilibrio dell’ambiente.

Esperti micologi dell’Associazione Micologica Piemontese guideranno i visitatori e risponderanno alle varie domande e curiosità. Ogni fungo sarà inoltre corredato da una scheda con il nome scientifico, quello volgare o dialettale, con indicazioni sull’habitat e sulla commestibilità o sulla tossicità.

Alle ore 15.00 Giancarlo Moretto, esperto micologo dell’Associazione Micologica Piemontese, parlerà di microgastronomia, cioè del modo di valorizzare tutti quei funghi commestibili, poco noti alla maggior parte dei raccoglitori, che cucinati in maniera appropriata non hanno nulla da invidiare ai tanto celebrati porcini!

Alle 16.30, infine, Anna Laura Fanelli, micologa di lunga esperienza, risponde alle domande del pubblico.

La giornata rappresenta dunque un’occasione utile per tutti gli appassionati e i curiosi per poter vedere e confrontare quei funghi che suscitano dubbi e incertezze di riconoscimento e scoprire un mondo di profumi e di sapori che merita di essere conosciuto (anche per non incorrere in spiacevoli incidenti!).

L’ingresso è gratuito. Per informazioni al pubblico: 011 4993381

5 Ottobre 2007