L’UPSA Confartigianato Bari in collaborazione con il Conart – Consorzio per lo Sviluppo dell’Artigianato – intende organizzare la seconda edizione di “Magico Natale”, mostra mercato dell’artigianato artistico e agroalimentare natalizio.

La location individuata per la realizzazione anche per questa edizione è Piazza dell’Economia (Corso Vittorio Emanuele II) ideale sia dal punto di vista logistico (localizzazione dei Park and ride, punti di sosta delle navette provenienti da altri quartieri della città, vicinanza alle maggiori attrattive turistiche della città: centro storico, porto, sedi istituzionali ed importanti realtà commerciali, boutique e griffe internazionali) ma anche e soprattutto come luogo di sosta ed intrattenimento per le numerose famiglie che già nella passata edizione, hanno trascorso il proprio tempo libero.

L’iniziativa, in programma dall’1 al 26 dicembre, prevede l’organizzazione di un vero e proprio mercatino natalizio attraverso la riproduzione di un “Borgo Mediterraneo” nel quale saranno allestiti stand espositivi destinati alla promozione dei manufatti artigianali e agroalimentari “d’eccellenza” tipici del periodo e del territorio. L’assetto estetico della location sarà interamente coordinato dall’organizzazione, garantendo un impatto visivo in armonia con le caratteristiche architettoniche della città e con la massima tutela per il patrimonio artistico culturale del centro murattiano.

Sarà effettuata una ricerca sul territorio delle realtà artigiane d’eccellenza, con l’intento di proporre un contesto espositivo qualitativamente elevato e rispondente alle direttive socio-economiche contemporanee indirizzate alla sostenibilità, innovazione e al valore etico che differenzia un prodotto “fatto a mano” dalla grossa distribuzione.

Un patrimonio di gesti e saperi che va opportunamente raccontato, valorizzato e promosso offrendo adeguati momenti di visibilità sia ai prodotti che agli stessi artigiani/produttori attraverso la realizzazione di attività dimostrative finalizzate a raccontare le antiche tecniche di lavorazione tramandate di padre in figlio nelle numerose botteghe della nostra terra.

Il borgo sarà inoltre luogo di numerose attività culturali, dimostrative e di intrattenimento dedicate prevalentemente all’infanzia ed in stretta attinenza con le festività natalizie e con le tradizioni più antiche ad esse legate.

Le merci dovranno essere rigorosamente ed esclusivamente artigianali e di produzione propria e rispettare lo spirito ed il tema centrale del Natale. Lavorazioni artistiche e tradizionali: Abbigliamento su misura – Cuoio, pelletteria e tappezzeria – Decorazioni – Fotografia, riproduzione disegni e pittura – Legno e affini – Metalli comuni – Strumenti musicali – Tessitura, ricamo, rammendo ed affini – Vetro, ceramica, pietra ed affini – Carta, attività affini e lavorazioni varie – Alimentaristi.

Si disporrà di 20 spazi espositivi mt 3×3 che ben si adatteranno all’atmosfera, essendo costituiti da una struttura interamente ispirata alle architetture caratteristiche dei borghi mediterranei, completi di scaffali, vetrine, desk espositivi e impianto elettrico come da pianta in allegato.

Saranno altresì previsti, per le imprese del settore eno/agroalimentare, tutti gli elementi di carattere igienico/sanitari richiesti dall’ASL di pertinenza.

La quota di adesione comprende: spazio espositivo, arredi, illuminazione natalizia, assicurazione rc, servizio di vigilanza h 24, promozione, attività ed eventi. La quota sarà ripartita in due trance, ovvero il 40% alla firma del contratto e il 60% entro 5 gg. dall’inizio della manifestazione.

Le imprese interessate possono comunicare l’interesse di partecipazione contattando il Conart Bari – Consorzio per lo Sviluppo dell’Artigianato – Sig.ra Alessandra Eracleo 080/5544768 o inviare una mail al seguente indirizzo: [email protected]

La partecipazione all’evento prevederà un numero massimo di espositori, vista la disposizione di chioschi limitata a 20, pertanto, l’organizzazione effettuerà una preliminare valutazione delle richieste pervenute in considerazione della data di arrivo, dell’attinenza al tema dell’evento e di requisiti qualitativi stabiliti.