Fino a 12mila partecipanti in una ventina di ristoranti. Da ben 35 anni. Dati record che fanno della tradizionale Settimana della Buona Cucina della Valle Isarco (“Eisacktaler Kost”), quest’anno dal 9 al 25 marzo 2007, probabilmente uno degli eventi gastronomici di maggiore successo d’Italia, oltre che fra i più longevi. Non solo: questa manifestazione, nata quando il grande tema di moda di oggi, l’enogastronomia, era di là da venire, ha una caratteristica particolare: non è un evento ‘turistico’ ma una tradizione radicata nella cultura locale.

Perché durante l’Eisacktaler Kost le famiglie, i gruppi di amici e gli appassionati di cucina della Valle Isarco (e da tutto l’Alto Adige) hanno proprio l’abitudine di ritrovarsi e andare a mangiare fuori. Un ‘fenomeno’ locale, dunque, che proprio per questo – perché sentito e vissuto – risulta di particolare appeal anche per gli ospiti della Valle Isarco, magari arrivati per una vacanza bianca nelle sue zone sciistiche Plose, Maranza, Valles intorno a Bressanone, Monte Cavallo, Racines, Ladurns intorno a Vipiteno (per un totale di 140 km di piste), perfettamente innevate anche a marzo.

Ogni anno questo connubio unico fra sci e gastronomia, promosso dal Consorzio Turistico Valle Isarco in collaborazione con la protagonista operativa dell’iniziativa, l’Unione Albergatori e Pubblici Esercenti dell´Alto Adige, ha un tema diverso, sempre all’insegna della tradizione tramandata nella ‘culla’ della buona gastronomia altoatesina, la Valle Isarco, ma anche dell’innovazione e dell’interpretazione da parte di giovani chef. Negli anni scorsi protagonisti via via sono stati i prodotti caseari, i prodotti del maso contadino, l’allestimento della tavola. Quest´anno la 35° edizione è interamente dedicata proprio agli aspetti storici della cucina della Valle Isarco. Si potranno gustare così, attraverso un recupero filologico delle antiche ricette, la classica zuppa di vino ai canederli, il Gröstl, i Krapfen dolci con diversi ripieni. I ristoranti coinvolti vanno da quelli ben piazzati nelle guide gastronomiche alle trattorie tipiche a conduzione familiare.

Le cene della ‘Buona Cucina’ sono a pagamento, preferibilmente su prenotazione. Possibilità di pacchetti soggiorno settimanali da 350 euro circa mezza pensione: www.valleisarco.info

9 Marzo 2007