Tempo di autunno, giornate piovose, freddi weekend tra fazzoletti e raffreddori… ma nulla è perduto! 🙂
Questo è un laboratorio romantico, divertente e suggestivo, lavorando con le foglie raccolte durante una passeggiata di ritorno da scuola.

Cosa serve:

  • foglie secche, di varia forma, dimensione e colore
  • colla stick
  • un foglio grande
  • forbici

Divertirsi con le foglie è semplice: ogni bimbo sarà libero di creare la propria composizione: un gioco di colori, di forme, o una nuova vita per animaletti di foglie!

La tecnica può variare: i piccoli possono realizzare forme usando le foglie intere sovrapposte; i più grandicelli possono ritagliare dalle foglie le sagome da ricomporre a collage; e i più creativi possono usare le foglie in un disegno a tecnica mista con pennarelli!

Ecco alcune ispirazioni per animaletti creati con foglie autunnali

E per imparare tante cose nuove e la favola della buonanotte… i libri a tema:

Il museo delle foglie caduteIl museo delle foglie cadute
Questo libro-opera appartiene alla collana “Piccoli musei sentimentali”, con la quale Antonio Catalano ci guida nella lettura di piccoli grandi prodigi quotidiani spesso invisibili ai nostri occhi distratti: le foglie cadute, i fiocchi di neve, le nuvole, il vento.… Un percorso fatto di semplici immagini e parole, suggestioni e sussurri, attraverso i segreti della natura colti con lo sguardo meravigliato, tenero, sensibile del poeta, catalogati e presentati con commovente minuzia scientifica. Un gioco ma anche un racconto, un invito a guardare, ad ascoltare, ad ammalarsi di meraviglia. Antonio Catalano, ideatore del grande progetto d’arte “universi sensibili”, è attore, autore, pittore, scultore, scrittore, musicista, artigiano e tante altre cose insieme. Vive su una collina del Monferrato e crea in giro per il mondo universi immaginari da visitare, esplorare, vivere, basati sulla relazione poetica con la comunità, sulla festa, sull’emozione, sulla meraviglia.