Il libro raccoglie le fotografie scattate da Enrica Bortolazzi durante i suoi viaggi in oriente, viaggi che l’hanno portata spesso a diretto contatto con realtà di povertà e sofferenza.
In particolare l’incontro in India a Dharamsala coi bambini profughi tibetani ha suscitato nell’autrice il forte desiderio di collaborare al progetto Tibetan children’s villages.
Nasce così l’idea di pubblicare dei libri il cui ricavato è interamente devoluto quest’iniziativa; i bambini, grazie a questi aiuti, potranno frequentare la scuola, sperare in un futuro dignitoso e soprattutto mantenere una loro identità culturale.
Le fotografie sono arricchite dai testi di Carla Perotti, scrittrice, giornalista e studiosa di filosofia indiana.
I temi proposti spaziano dal viaggio, alla bellezza, al rapporto uomo-natura, alla vita dello spirito e non saranno solo le parole e le immagini a comunicare tutto questo. La preziosa presenza di alcuni artisti completerà il racconto.
Commuove sfogliare le pagine di questo libro pensando che, grazie alla nostra partecipazione, qualche bambino profugo in India potrà avere un quaderno su cui scrivere e leggere per ritrovare le parole che appartengono da sempre al popolo e alla terra del Tibet.

La serata di presentazione e gli ospiti.
La serata prevede la proiezione di alcune fotografie mentre due attori leggeranno i brevi pensieri che li accompagnano. Il soprano Paola Moroni eseguirà tre brevi arie giapponesi accompagnato dalla pianista Antonella Landucci. Le voci per la lettura dei testi sono di Domenica Lorini e Guido Uberti. La ballerina Svamini Atmananda Giri eseguirà una danza classica indiana Kuchipudi. Angelo Botticini, appassionato collezionista di strumenti musicali orientali, suonerà alcuni dei suoi rari e curiosi strumenti. Piero, Sandro, Enrico e Francesco, appassionati cultori di arti marziali, si esibiranno all’interno di questo “viaggio nel viaggio”.
La regia è di Emanuela Alberti e l’ingresso è gratuito.
Tutti sono invitati a partecipare a questa serata che vede come protagonista l’oriente con la sua povertà e la sua ricchezza.

Cuore Divino.

Il libro Anime Nomadi rientra nel progetto Cuore Divino, il libro-testimonianza della passione per la cultura del vino che unisce in questo volume per la prima volta in Italia 125 protagonisti di questo mondo.
Cuore Divino, è stato realizzato per raccogliere fondi destinati ai 2500 bambini esuli tibetani, che oggi vivono in villaggi a nord dell’India a Darhamsala.
In questa cittadina, situata nella parte settentrionale dell’India alle pendici della catena himalayana, vive il XIV Dalai Lama e ha sede il governo tibetano in esilio. A Darhamsala è stato costruito il più grande dei cinque villaggi presenti sul territorio indiano (da ricordare anche la presenza di quello costruito in Nepal); nato nel 1960, un anno dopo che il Dalai Lama e 100.000 profughi avevano dovuto fuggire dal Tibet in seguito all’invasione militare cinese, il villaggio è ancora oggi il più importante punto di riferimento per tutti coloro che riescono a sfuggire alla violenta dominazione del Tibet. Proprio per questo il Tibetan Children Village si assume la pesante responsabilità di dare continuità ad una cultura che rischia ogni giorno di perdere la propria identità.
www.cuoredivino.it

Titolo Asia anime nomadi
Autore Bortolazzi Enrica; Perotti Carla
Anno 2009, rilegato
Editore Serra Tarantola