In programma a Sondrio dal 15 al 21 ottobre 2007. Oltre 80 i documentari iscritti

Sono oltre 80, provenienti da ogni parte del mondo, i documentari iscritti alla ventunesima edizione della Midop, Mostra Internazionale dei Documentari sui Parchi, in programma a Sondrio dal 15 al 21 ottobre prossimo. La Commissione di preselezione del concorso fra questi ha individuato, al termine della sessione di lavoro che nei giorni scorsi ha visto impegnati i componenti del Comitato scientifico di Sondrio Festival e un esperto nel settore dei documentari naturalistici, i 14 filmati che concorreranno all´assegnazione degli ambiti riconoscimenti della rassegna cinematografica dei documentari sui parchi e sulle aree protette.

“Il numero delle iscrizioni al Sondrio Festival ha registato per l´edizione 2007 un notevole incremento rispetto alle passate edizioni –spiega Maria Grazia Cicardi, Presidente del Comitato scientifico– premiando l´attivazione di nuovi canali di comunicazione e confermando la crescente attenzione nei confronti della rassegna. Il livello qualitativo dei documentari presentati è molto elevato –aggiunge– tanto da aver consentito alla Commissione di giungere in perfetta sintonia a un giudizio omogeneo sui filmati da ammettere al concorso”. Accanto a presenze consolidate di paesi come l´Italia, rappresentata da tre filmati, e la Germania, che con altrettanti documentari in lizza si conferma fra le realtà più attive per quantità e qualità del materiale proposto, a rendere estremamente varia la partecipazione alla ventunesima edizione della Midop sono le produzioni cinematografiche provenienti da Gran Bretagna, Austria, Australia, Emirati Arabi, Israele, Ecuador e Stati Uniti.

La rassegna cinematografica internazionale dal capoluogo volgerà uno sguardo privilegiato sulle aree protette di ogni angolo del mondo, accompagnando gli spettatori in un itinerario fra suggestivi scenari naturalistici che dalla Corsica spazierà nelle atmosfere nordiche di Svezia e Finlandia, fino a varcare i confini del North Carolina, dell´India e della Mongolia. “I documentari selezionati –continua Maria Grazia Cicardi–, oltre che per l´assegnazione dei tradizionali premi ‘Città di Sondrio’ e ‘Aquila d´oro – Parco dello Stelvio’, per la prima volta concorreranno per il Premio speciale ‘Regione Lombardia’, riconoscimento per il migliore documentario che dia visibilità agli aspetti naturalistici, culturali, paesaggistici nonché economici delle aree protette italiane.

Una giuria appositamente istituita –aggiunge– giudicherà inoltre i quattro documentari della sezione speciale ‘Sondrio Città Alpina 2007’, individuati fra le produzioni dedicate alle tematiche dell’ambiente, del territorio, della cultura e delle tradizioni delle Alpi, a sigillo del connubio fra il concorso e il riconoscimento di Sondrio quale Città Alpina dell’Anno 2007. Questi stessi documentari – conclude – concorreranno anche per lo speciale riconoscimento attribuito dalla giuria degli studenti”.

Nella settimana dedicata alla Mostra Internazionale dei Documentari sui Parchi, evento promosso da Assomidop, ente organizzatore formato da Comune di Sondrio, CAI, Consorzio BIM, Parco Nazionale dello Stelvio e Parco Regionale delle Orobie Valtellinesi, in collaborazione con la Regione Lombardia – Direzione Generale Qualità dell’Ambiente, sarà l’intera la città ad animarsi a misura di Festival. Isole back stage per sperimentare in diretta la produzione di un filmato, percorsi didattici per sensibilizzare i più giovani sulle tematiche legate alla conoscenza e al rispetto della natura, itinerari musicali ed enogastronomici dal sapore multietnico, sono solo alcune delle proposte che faranno da cornice all´evento.

“Raggiunta l’eccellenza sotto l’aspetto dei contenuti –commenta Giuseppina Fapani Antamati, Presidente di Sondrio Festival– la rassegna si prepara a un´edizione innovativa, in grado di coinvolgere, emozionare e far crescere ulteriormente l´interesse della città e dell´intero territorio provinciale, in particolare con progetti rivolti ai ragazzi e agli istituti scolastici. Cuore dell´evento rimarranno le proiezioni dei documentari e i momenti di confronto incentrati sulle tematiche della tutela ambientale –aggiunge– ma la rassegna si arricchirà di iniziative collaterali capaci di superare i confini locali grazie a iniziative di ampio respiro che coinvolgeranno residenti e turisti in un percorso di crescita e di arricchimento culturale”.

I documentari in concorso, concluse le proiezioni gratuite al pubblico, entreranno a far parte del patrimonio del Centro Documentazione Aree Protette del Comune di Sondrio, che vanta un vasto catalogo di titoli consultabile on line all´indirizzo http://biblioteche.provincia.so.it/sebinaopac/opac

15 Ottobre 2007