La Sagra della Campagna a Pieve Cesato di Faenza, una delle Sagre più vecchie e tradizionali della Romagna, è pronta anche quest’anno a dare momenti di gioia a chiunque passi in questa frazione del comune di Faenza, che sorge a circa otto Km dalla città, sulla “Via Faentina” (SS 253) che da Faenza porta a Ravenna). La festa quest’anno raddoppia. Infatti oltre al tradizionale week-end del 1° maggio (si inizia il 28 aprile fino al 1° maggio), la sagra continua nel fine settimana successivo (4, 5 e 6 maggio): questo per dare ancor di più la possibilità a tutti di trascorrere momenti in serenità e allegria.

E’ un tripudio di sapori e di festa tutto romagnolo, quello che per alcuni giorni anima il paese: in cucina non esiste un piatto “principe” della Sagra, perché tutte le specialità sono preparate dalle esperte mani delle massaie e dei cuochi locali. A farla da padroni sono i piatti tipici e fatti “ a mano” come i primi ripieni (cappelletti e tortelloni) e quelli semplici (garganelli e i tipici “strozzapreti di Pieve Cesato” personalizzati con un nodo), tutti conditi con ragù alla campagnola. Ottime le stuzzicanti bruschette, la piadina, la pizza fritta, la polenta e le carni alla griglia: castrato, braciole, pollo, salsicce e spiedini e il gustoso “agnello fritto dorato”. A concludere in dolcezza torte alla frutta, la crema della nonna (preparata alla vecchia maniera) e il richiestissimo latte brulè.

La Sagra conserva elementi della tradizione popolare come i giochi antichi (zachégn o barandell) e i balli dei contadini nelle aie, riproposti, con sempre crescente partecipazione e successo, attorno al falò nella bellissima notte della vigilia con il “Lom a maz” . Nel pomeriggio del 1° maggio si svolge la favolosa Corsa coi Somari. Il tutto accompagnato dalla musica di orchestre folk, dalla musica per i giovani, dall’animazione per i più piccoli con “L’Angolo dei bambini” (un’area riservata ai più piccoli) e dagli spettacoli proposti dagli “artisti di strada”.
In programma anche una gara podistica (30 aprile) e giochi per bambini, un raduno di auto d’epoca, l’allestimento di spazi culturali e mostre di artisti locali, il laboratorio di ceramica d’arte faentina all’aperto ed il mercatino, dove è possibile ammirare e comprare i “pezzi unici” delle esperte ricamatrici locali. E tante altre novità. Il programma è molto ricco ( si può consultare il sito: www.sagracampagna.it) e …. per chi non ha ancora conosciuto la Sagra della Campagna… non c’è che “fare un salto” a Pieve Cesato.

www.sagracampagna.it

1 Maggio 2012