La fiera vera e propria nasce e si consolida attorno all’Abbazia di San Gregorio, fondata da San Pier Damiani nei pressi di Morciano nel 1060, come momento di scambi e commercio tra i mercati e gli agricoltori di tutto il territorio limitrofo.

Nel corso dei secoli, grazie alla posizione centrale di Morciano nella Valle del Conca, conserva il suo carattere agricolo e commerciale a cui si affianca, a partire dagli anni ’50, una più moderna componente industriale. Nel 1948, infatti, viene allestita la 1ª edizione della “Mostra dell’Industria e dell’Artigianato Locali”.

Come ogni anno, la fiera si svolge intorno al 12 marzo, giorno di San Gregorio, con esposizioni campionarie di prodotti dell’agricoltura, dell’artigianato e dell’industria, centro fiera del bestiame, mostra mercato della macchina e dell’attrezzatura agricola, spettacoli di vario genere per l’intrattenimento delle migliaia di visitatori che per otto giorni affollano le vie del paese. La manifestazione prende il via sabato 10 marzo alle ore 15.00 con l’inaugurazione ufficiale e il taglio del nastro nel padiglione fieristico. Ad aprire la kermesse è un’artista che porta ancora con se il profumo dei fiori di Sanremo: Antonella Ruggiero, ex cantante dei Mattia Bazar, una delle più belle voci femminili della musica italiana, in concerto sabato 10 marzo alle ore 21.00.

Il divertimento e le grasse risate sono il cavallo di battaglia di questa importante manifestazione 2007. E allora non poteva mancare il mitico Assessore alle varie ed eventuali, nella persona di Paolo Cevoli sabato 17 marzo (ore 21.00). Altro ospite d’eccezione, direttamente da Quelli che il Calcio, è Gene Gnocchi, in scena al Teatro Tenda, giovedì 15 marzo alle ore 21.00. Il variegato calendario di San Gregorio vede di scena mercoledì 14 marzo (inizio ore 21.00) Lui e gli amici del Re che ripropongono le leggendarie canzoni del Molleggiato e Giuseppe Giacobazzi che, con le poesie divertenti del Poveta, ironizza sui luoghi comuni e sulla vita.

In questa edizione della Fiera, nel Teatro Tenda, c’è spazio anche per la moda e per il ballo: domenica 11 marzo (ore 17.00) con lo spettacolo “Danzare con l’anima” a cura del Centro danza BLUE LINE, lunedì 12 (ore 20.30) con la sfilata di moda a cura di Art’arte 3000 S.r.l., venerdì 16 (ore 21.00) con il centro danza “La Plume” che si esibisce in un saggio – spettacolo di danza classica e moderna.

Le giornate della fiera sono costellate da eventi sportivi: dalla gara di bocce individuale domenica 11 marzo (dalle 9.00 del mattino alle 18.00) alla manifestazione di pugilato e arti marziali a cura della A.S.D. Accademia Pugilistica Valconca domenica 18 marzo alle ore 15.00.

Il Foro Boario è la zona dedicata alla vera anima della manifestazione. Il battesimo del pony, domenica 11 marzo (dalle ore 9,00) apre la rassegna che vede gli animali protagonisti in primo piano. Nel pomeriggio sono sempre di scena i cavalli che fieri si esibiscono nel concorso di salto ad ostacoli. Lunedì 12 marzo si entra nel vivo dello spirito commerciale della fiera di San Gregorio con la quindicesima mostra mercato di cavalli e la sesta mostra provinciale di bovini di razza romagnola; uno spazio è dedicato anche all’esposizione di ovini.
La Sala Ex Lavatoio è il palcoscenico per gli appuntamenti culturali che prendono il via già domenica 11 marzo (ore 16.30) con l’incontro conferenza “Castelnuovo di Auditore: immagini di un borgo dimenticato”, tenuta da Alessandro Giovanardi e Mirko Traversari correlata dalla mostra fotografica di Castelnuovo che rimarrà aperta per tutto il periodo della fiera.
Martedì 13 marzo Fabio Pecci dirige il concerto del coro di voci bianche “Una canzone per crescere”.
Il ciclo di convegni termina con l’incontro dibattito “L’Europa è nata nell’Alto Medio Evo da un accordo?” domanda a cui cercherà di dare risposta il dott. Alesandro Cilla di Ravenna, prendendo spunto da una rivelazione storico – archeologica del volume “Il mistero del silenzio. Il ritorno di un re longobardo” di Franca D’Amico Sinatti.

Ma non è ancora finita! Gli organizzatori della fiera 2007 hanno voluto fare le cose in grande, ed ecco, sabato 17 marzo (in caso di maltempo domenica 18 marzo) levarsi nei cieli di Morciano, per lo stupore di grandi e piccini, gli aerei acrobatici dell’Associazione Turbolenza e le performance in volo dei paracadutisti.

Per gli appassionati di rally, infine, ben due appuntamenti, sabato 17 e domenica 18, a partire dalle ore 9.00, dove sono di scena i più belli esemplari di Lancia, famosa casa automobilistica italiana.

E nella manifestazione che vede l’esaltazione della terra e delle proprie radici, più che mai di quelle romagnole, non poteva mancare L’Orchestra Bagutti live show band storica famosa e apprezzata per il suo repertorio che spazia dal liscio alla polka per gli amanti del ballo di coppia, alle musiche sudamericane per la gioia dei giovani martedì 13 marzo alle ore 21.00.
Ancora, la commedia dialettale “Come e pèss te paiér” messa in scena dalla compagnia di Morciano “I volontari di turno” domenica 11 marzo (ore 21.00) e “Pòch da vèda tutt d’arvéda” brillante commedia della Compagnia del Teatro Comico Dialettale Pesarese, domenica 18 marzo alle ore 21.00.
E lunedì 12 marzo (dalle ore 15.00 alle 18.00), un appuntamento davvero imperdibile per chi è appassionato di filatelia e vuole arricchire la propria collezione di francobolli è lo Speciale annullo postale che riporta il celebre simbolo degli Olivetani dell’Antica Fiera di San Gregorio.

Questo, in sintesi, il ricchissimo calendario di appuntamenti che si susseguiranno alla Fiera di San Gregorio a Morciano, evento che non manca di richiamare ogni anno migliaia di persone da tutto l’entroterra e non solo, grazie al suo grande rilievo sociale e culturale.

10 Marzo 2007