Dal 9 al 22 dicembre 2010 ritorna in Piazza Sant’Antonio il Mercatino di Natale, organizzato dall’AMN – Associazione Solidarietà Europea nei mercatini di Natale, giunto quest’anno alla sua nona edizione. Cosmopolita come la città che lo ospita, il Mercatino di Natale accoglie espositori da tutta Italia e dal mondo, con oggettistica da regalo, preziosismi artigianali e le specialità enogastronomiche tipiche della Mitteleuropa, da gustare nei buffet tradizionali di Trieste, che per l’occasione saranno sempre aperti. Il successo delle precedenti edizioni ha confermato l’impegno degli organizzatori e l’entusiasmo dei numerosi visitatori giunti un po’ da tutto il territorio regionale, dal Triveneto e dai Paesi confinanti: proprio l’anno scorso affollati pullman provenienti da Salisburgo e dalla Germania hanno posto l’accento sul valore dell’iniziativa, che nulla ha da invidiare ai noti mercatini natalizi che si svolgono nelle località più tradizionali. Artigianato da tutto il mondo, si diceva. E infatti numerosissime sono le nazioni partecipanti all’appuntamento triestino: la Francia con le erbe e i profumi provenzali, la Russia con le tradizionali palle di Natale, la Polonia con l’ambra del Baltico, l’Austria con le specialità dolciarie e l’artigianato salisburghese, il Perù con l’arte tipica e i presepi. E ancora la Germania, l’Egitto, l’India e, ovviamente, l’Italia le ceramiche decorate a mano del Trentino, le candele artistiche e tutte le più belle idee regalo del nostro Bel Paese. E naturalmente dolci e prodotti tipici da tutte le regioni italiane. Per la gioia dei bambini e la curiosità dei numerosi turisti, al centro della piazza prende vita anche un originale Presepe, iniziativa realizzata nell’ambito della manifestazione “Solidarietà Europea nei Mercatini di Natale”. Il Presepe unico nel suo genere per grandezza: il più grande d’Italia e forse d’Europa: in un capannone riscaldato, il tradizionale presepe con statue di cm 90, animali vivi di varie specie (dai vitellini ai lama, dagli struzzi nani ai cavallini americani, maialini coreani, asinelli e persino simpatiche puzzole…) e naturalmente il cammello Giulio beniamino di tutti i bambini (Il cammello Giulio è su Facebook).

Gli animali presenti nel Presepio, durante l’anno sono curati nel modo migliore e nel corso dell’anno hanno figliato e i cuccioli saranno presenti e sicuramente susciteranno l’interesse di tutti i visitatori.

All’ingresso del Presepio sono posizionate delle macchine che producono neve artificiale, e durante la manifestazione la cascata di neve artificiale stupisce e diverte tutti i visitatori.

Al centro della piazza uno splendido e imponente albero di Natale (di 26 metri), donato per l’occasione dal Comune di Sesto – Val Pusteria, interamente rivestito di bianco illumina il mercatino.

L’evento ha come scopo la solidarietà con l’ospitalità gratuita a tutte le associazioni onlus che né fanno richiesta e che operano nella provincia e con la raccolta di fondi a fini sociali.

Ogni anno la manifestazione si è arricchita di addobbi particolari ed eventi tradizionali, canti, cori e passeggiate in carrozza, anche per il 2010 le sorprese non mancheranno e tutto concorrerà a creare quell’atmosfera di serenità e cordialità per celebrare la grande festa della Cristianità: “La nascita di Gesù”

9 Dicembre 2010